Seconda Categoria

Thiene bello ma inconcludente, il Molina fa il Maramaldo !

Scritto da Federico Formisano

Molina – Thiene  4-1

Una partita strana, sicuramente condizionata dalla dimensioni del campo che impedisce alle squadre di svolgere un gioco arioso, con molti contrasti e l’evidente difficoltà di esprimere quel potenziale tecnico di cui il Thiene è dotato con i solisti come Michielan e Bellotto. Fino al 40′ del primo tempo gli ospiti sono comunque sembrati più in palla, hanno sprecato un paio di occasioni abbastanza clamorose. Poi Gonzo ha colpito nella prima vera opportunità e a causa di una clamorosa incertezza difensiva e la gara è sembrata in discesa per il Molina che all’inizio del secondo tempo ha realizzato la seconda rete e alla fine ha vinto meritatamente.

Molina: Zambon, Carlotto, Brunalle, Pasquali (Tessaro dal 73′), Galati, Ferracin; Panis (Zoppello dal 69′), Curiele (Meda dal 58′), Gonzo (Sartori dal 89′), Dalla Vecchia, Popovic (Sassaro dal 80′).  A disposizione Comparin, Peron, Ghirardello, Cattelan. Allenatore  Poletto

Thiene: Dal Santo, Valente, Dal Molin, Collareda, Dalla Fina, Fiorentin (Manco dal 81′), Michielan (Zanin dal 58′), Busellato (Borgo dal 89′), Dalla Riva, Bellotto, Broccardo (Bicego dal 63′)  A disposizione: Casarotto, El Hajay, Cornale.  Allenatore Colombo

Arbitro: Daniele Rasia di Bassano del Grappa

Reti: Gonzo (M) Panis (M), Zoppello (M) Busellato (T) Zoppello (M)

Ammoniti: Brunalle, Pasquali (M) Dal Molin, Dalla Riva, Broccardo (T)  Prima della gara il responsabile del sito Federico Formisano ha consegnato a Michele Gonzo del Molina il Trofeo conquistato come vice capocannnoniere del girone F di Seconda Categoria.

Formisano e Gonzo

Servizio e foto di Federico Formisano

Molina e Thiene si presentano alla gara separate da tre punti in classifica con il Molina imbattuto ed il Thiene incappato nella sconfitta casalinga con il Santomio già ad inseguire. La gara è un derby sentito visto che fra Molina e la frazione di Lampertico di Thiene primo lembo del confine del Comune dei rossoneri ci sono poche centinaia di metri.

Mister Poletto non dispone di Mehmetaj, Casagrande e Piazza; in avanti agisce Gonzo con il supporto sulla sinistra di Panis e sul centro destra di Dalla Vecchia. Mister Colombo non ha a disposizione Boschiero, Vanzo e Frusti . Fiorentin fa il centrale difensivo con Collareda, Dalla Fina è il perno davanti alla difesa, Bellotto e Michielan agiscono sugli esterni e Broccardo e Dalla Riva sono le due punte.

Al 5′ il primo acuto è del Molina con Dalla Vecchia che lancia Panis che manda fuori da buona posizione. Al 10′ arriva la risposta  del Thiene con Broccardo che non aggancia una palla in area. Poi Fiorentin calcia da metà campo ma Zambon è attento.

Al 20′ la girata di Dalla Vecchia è alta sulla traversa, e sul capovolgimento di fronte Michielan va via e dal fondo crossa ma la palla è lunga per Broccardo.

E’ comunque un buon momento per i rossoneri (oggi in difesa biancorossa) che creano alcune situazioni favorevoli:  al 25′ con Michielan che effettua una finta che libera al tiro Dalla Riva ma Zambon si oppone, al 27 con Broccardo che impegna ancora Zambon, al 30′ con l’occasione forse più colossale con due difensori del Molina che si ostacolano reciprocamente lasciando una prateria per Dalla Riva che sull’uscita di Zambon manda clamorosamente a lato.

Ma nel momento di pressione degli ospiti ecco il gol del vantaggio per il Molina: un difensore trattiene troppo il pallone, Gonzo è deciso nel contrasto e da posizione angolata batte Dal Santo.

Il Thiene reagisce con una punizione di Michielan ma Zambon è ancora abile nel parare.

Il tempo si chiude con gli ospiti in avanti e il Molina che tiene il pareggio.

Al 5′ della ripresa però il Molina in classica azione di contropiede libera Panis che supera anche il portiere ed insacca.

Il Thiene attacca rabbiosamente alla ricerca del gol che possa riaprire la contesa, ma la difesa del Molina contiene con relativa tranquiliità. Iniziano le sostituzioni attuate dai due mister e proprio il neo entrato Zoppello rende il passivo veramente pesante per la squadra di Colombo.

Il Thiene non ci sta e con la forza della disperazione il centrocampista Busellato accorcia le distanze. Ormai però manca un quarto d’ora alla fine e nel generoso tentativo di riaprire la contesa i rossoneri si aprono al contropiede: ancora Zoppello condanna il Thiene con la quarta rete che chiude la contesa.

Buono l’arbitraggio di Daniele Rasia

Sull'Autore

Federico Formisano