Edicola EVIDENZA

L’edicola del sabato: giorno delle interviste

Scritto da Federico Formisano

Si preannuncia un fine settimana interessante ricco di incontri al calor bianco ma anche caratterizzati da molti incroci di ex: il Vicenza gioca a Piacenza dove gli ex si sprecano (in entrambe le squadre), oggi la Berretti del Vicenza gioca il derby con l’Arzignano con Belardinelli e Fortunato entrambi ex giocatori biancorossi in panchina (e Belardinelli ha come vice Toto Rondon).  La prima squadra dell’Arzignano va a Modena in casa di un altro ex biancorosso, Zironelli. A Trissino il match con la Rocca vede sui versanti opposti il mister del Trissino Paolo Borotto e come giocatore nel La Rocca il figlio Andrea, ed infine a Lerino assistiamo al primo scontro discepolo-maestro fra Nicolò Marchioretto e Antonio Bottazzi. Ovviamente senza dimenticare Schio – Bassano vero incontro clou della giornata.

Ieri pubblicati su calcio vicentino.it  

http://www.calciovicentino.it/2019/10/11/ledicola-del-venerdi-gli-allenatori-vicentini-si-fanno-onore-anche-lontano-da-casaentini-si-fanno-onore/ I motivi di interesse negli incontri fra Le Torri ed Arcugnano e tra Trissino e La Rocca; Gli allenatori vicentini Cunico, Andreucci, Vittadello, Zanini, Bianchini, Beggio, Destro, Pontarollo, Allocca, Gonella, Brendolan, Marcolongo, Nardi e le loro imprese fuori Vicenza. Le altre notizie

http://www.calciovicentino.it/2019/10/11/tutto-quello-che-ce-da-sapere-sulla-sesta-giornata-2/ il vademecum con previsioni del tempo, campi e orari particolari, le gare clou e i giocatori squalificati.

A

Arzignano:  Questi i convocati dell’Arzignano per la gara di domani: Portieri: Amatori, Faccioli, Tosi, difensori: Bachini, Barzaghi,  Bigolin, Bonalumi, Bozzato, Lo Porto,  Pasqualoni, Tazza, centrocampisti: Antoniazzi, Balestriero, Casini, Hoxha, Maldonado, Pattarello, Perretta, Valagussa, Attaccanti: Anastasia, Cais, Ferrara, Heatley, Piccioni, Rocco.

Asolo e Vicenza: Altra bella notizia per la nostra società, che si unisce all’A.S.D. Città di Asolo. Asolo è una città amante degli sport e vanta una storia calcistica con un passato che ha visto la prima squadra ai massimi vertici dei campionati dilettantistici. La passione per il calcio nell’asolano continua ad essere fonte di grande interesse, specialmodo per i ragazzi del settore giovanile, che sono oltre 250, con 13 squadre in organico.

Asolo si trova in un punto particolarmente strategico tra la zona del bassanese e la provincia di Treviso e l’ulteriore rapporto di collaborazione segna un’altra particolare linea di confine per il Lanerossi. Il rapporto di collaborazione di carattere quadriennale, è stato siglato attraverso un percorso portato avanti dal nostro settore giovanile con il presidente asolano Vittorio Mascotto, il direttore tecnico Luigino Bortolotto ed i consiglieri Ennio Merlo e Michele Basso.

B

Bassano: Sono 23 i convocati di mister Francesco Maino per la 5^ giornata di Campionato contro lo Schio in programma domani alle 15.30 allo stadio “De .Rigo” di Schio; Infortunati: Benetti, Ceccato, Pinton

Portieri: De Carli, Michelon, Ruta.  Difensori: Baggio, Bonaguro, Cecini, Frasson, Gallonetto, Gambasin, Marchioron, Rossi, Tariello. Centrocampisti: Dalla Costa, Gonella, Sandonà, Zanin, Xamin.  Attaccanti: Alberti, Battistella, Calgaro, Garbuio, Mason, Ovoyo.

Regolarmente fra i convocati Rossi nonostante l’incidente stradale di inizio settimana da cui è uscito illeso.

 

Berretti: oggi pomeriggio  alle 15.00 a Grisignano c’è il derby vicentino del campionato Berretti  fra Vicenza e Arzignano.

Bolzano Vicentino : bella iniziativa organizzata dal Berton a  Bolzano Vicentino per parlare dell’attività sportiva attuata in modo sicuro e corretto: se ne parlerà venerdì 25 con esperti nei settori della traumatologia, della posturologia, dei disordini muscolari- scheletrici, degli infortuni di gioco. Presenti oltre ad esperti molto qualificati (Poncato, La Bella, Urzi, Latini, Seno) anche l’ex giocatore del Vicenza Alessandro Sgrigna.

F

Fasolo: Giulio Fasolo, classe 1998, ha realizzato il suo primo gol in serie C (precedentemente aveva realizzato reti solo nella Primavera del Cittadella) con la maglia del Gozzano. L’attaccante vicentino è cresciuto nel Cittadella con cui ha esordito in Serie B disputando 4 gare con la maglia granata. Lo scorso anno è passato alla Virtus Verona dove è stato impiegato solo in 12 occasioni. Passato al Gozzano nel girone A di serie C ha trovato più spazio e realizzato la sua prima rete contro la Carrarese.

Fuori Gioco: Torna lunedì alle 17.30 su Tva Vicenza la trasmissione Fuori Gioco. L’ospite di questa settimana sarà Ezio  Glerean.  Glerean ha allenato il Cittadella, il Palermo, il Padova, il Venezia, la Spal e Il Cosenza. Ha ottenuto 5 promozioni in carriera (due con la Marosticense, uno con il Sandonà, due con  il Cittadella portato dalla C2 in B. In B ha allenato a Cittadella, Palermo e Venezia. Come giocatore ha giocato in B con il Taranto, con il Genoa nelle giovanili, con il Brindisi, la Cavese ed il Bassano con cui ha chiuso la carriera di giocatore. E’ tornato ad allenare la Marosticense dall’anno scorso.  Ha studiato il calcio olandese ed è stato tra i primi ad applicare il 3-3-4 molto offensivo.

M

Marchioretto contro Bottazzi:  il calendario prevede domenica la gara fra Le Torri ed Arcugnano, che ha molti motivi di interesse: uno particolare è quello che vede di fronte, Antonio Bottazzi, ds del Le Torri e Nicolò Marchioretto, omologo dell’Arcugnano.  Marchioretto dopo le due esperienze dello scorso anno al Quinto e di quest’anno al Le Torri non ha mai nascosto di sentirsi un discepolo di Bottazzi da cui ha appreso i “trucchi” del mestiere nell’esperienza comune al Leodari (dove peraltro “Marchio” ha fatto un percorso in comune con Lelj, Cavalli, Boscari e Menti, oggi tutti a Lerino).  Insomma non mancheranno certo i motivi di interesse in questa partita.

R

Rosa: in vista della gara contro la Marosticense, ecco l’intervista a  mister Marco Fabbian.

Mister, il Rosà ancora imbattuto: sei più contento di questo o più amareggiato per aver perso qualche punto per strada? Io penso che a fine campionato tutto si compenserà. Anche relativamente alla partita di domenica qualche rammarico ce l’abbiamo, in particolare per aver disputato una buona gara, con molte occasione in più rispetto agli avversari, ma senza riuscire a concretizzare (anche per la bravura del loro portiere, in due episodi). L’importante è esserci, creare le occasioni e poi arriveranno anche i gol. Una cosa positiva è che non abbiamo preso gol, questo è molto importante. La cosa che è andata storta, invece, è l’infortunio abbastanza serio a Kevin Maino.

Domenica un altro match tosto, quello contro la Marosticense. Cosa ti aspetti? Una prestazione oltre alle aspettative come con il Bassano? Non posso prevedere più di tanto, ma il tasto su cui batto con questo gruppo è il fatto di mantenere un atteggiamento positivo sempre, dal martedì alla domenica. Quando so che c’è questo, in campo qualcosa di buono salta sempre fuori. I risultati a volte nel calcio sono bugiardi, ma noi andiamo avanti perseguendo questa continuità di rendimento dal punto di vista dell’atteggiamento.

Quali sono le difficoltà della prossima partita? È una squadra buona, che l’anno scorso nel girone di ritorno ha fatto bene. Hanno mantenuto molto la squadra dello scorso anno, con l’inserimento di Andrea Maita, un giocatore che ha fatto 30 gol nel campionato di Prima Categoria e di cui tutti parlano molto bene. Arrivano da un risultato positivo, che mancava da un po’, quindi arriveranno col massimo entusiasmo. E poi Rosà-Marosticense è pur sempre un derby: giocatori che si conoscono, allenatori che si conoscono e, quindi, è un po’ particolare. Noi non facciamo differenza fra una partita e l’altra: stiamo perseguendo questa continuità e cercheremo di averla anche domenica.

S

Santomio : Abbiamo aggiornato le schede dei giocatori del Santomio; ecco il link per accedere alla consultazione: http://www.calciovicentino.it/list/santomio/

T

Trissino- Unione La Rocca: Nella foto ecco le saracinesche del La Rocca : sono i portieri Luca Polo, Matteo Salsano e Simone Fracca e, la 6^ giornata, che prevede la trasferta a Trissino, avrà un particolare profumo di derby: Mister Borotto, trainer Biancorosso, è infatti il papà di Andrea, talentuoso metronomo de La Rocca. Non è una sfida che capita tutti i giorni sui campi di calcio, e a parte la breve parentesi di coppa di un mese fa, per entrambi sarà la prima volta, infatti, per i due, è il primo confronto a livello di Campionati. Andrea si dice orgoglioso di poter confrontarsi con il papà ed emozionato allo stesso modo. E’ inoltre felice per il papà che dopo tanta gavetta, negli ultimi anni è riuscito a togliersi alcune belle soddisfazioni come la promozione con la Solesinese e ricevere il premio di miglior allenatore di categoria. Tifosi, amici e sostenitori Vi aspettiamo quindi domenica a Trissino per gustare una bella partita e tifare La Rocca

V

Vicenza:  Ultimi allenamenti per il Vicenza prima della partenza per Piacenza. Saraniti quasi certamente rimarrà fuori dalle convocazioni, Zarpellon è in forte dubbio. Per il resto la squadra è quasi al completo e la formazione appare quasi scontata (con il 4-4-2): Grandi, Bruseghin, Cappelletti, Padella, Barlocco; Vandeputte Cinelli, Rigoni, Giacomelli; Guerra, Marotta. Barlocco, Rigoni e Guerra sono gli ex dalla parte del Vicenza,  Sestu, Milesi e Giandonato da quella del Piacenza.

Virtus Romano: ecco l’intervista a mister Zanon  Mister, nelle ultime due partite c’è stata una leggera flessione rispetto al risultato positivo delle prime tre gare. A cosa è dovuta secondo te?
Nella partita che abbiamo giocato contro il Sant’Anna, quella che abbiamo perso in casa, paradossalmente eravamo partiti benissimo, forse i primi 20/25 minuti sono stati i più belli della stagione. Ttesta giusta, determinati. Poi, quando siamo andati sotto di un gol – come è capitato in altre situazioni – non abbiamo avuto la forza di reagire. Abbiamo avuto 20 minuti di buio assoluto ed abbiamo preso il secondo gol. Nel secondo tempo siamo riusciti ad avere una leggera reazione, ma chiaramente non è bastata: non è così facile rimettere in piedi una partita dove ti trovi sotto di due gol contro una squadra abbastanza esperta. Onestamente sono state due disattenzioni da parte nostra. La prestazione non è stata ottimale, però è stata sufficiente. L’errore del singolo ci ha penalizzato in tutte e due i gol, per dei movimenti sbagliati a livello difensivo. Siamo stati puniti pesantemente. Il rammarico è che il Sant’Anna ne è uscito con tre punti facendo uno sforzo minimo. Per quanto riguarda la partita di domenica scorsa contro il San Pietro, finita 2-2, è stata abbastanza tosta, in uno dei campi più difficili della categoria. Abbiamo preso due gol, che, a ripensare alle modalità con cui li abbiamo subiti mi viene la pelle d’oca. Siamo stati bravi a rimetterla in piedi e a portare a casa un pareggio, grazie alla determinazione che ci stanno mettendo i ragazzi. Abbiamo preso un punto, ma se devo essere sincero abbiamo fatto peggio che con il Sant’Anna..

Quali sono le difficoltà della prossima partita?
Sinceramente, anche se mi sono informato, non ho una conoscenza approfondita della squadra che affronteremo domenica. Io resto sempre di un’opinione: se noi giochiamo sempre in un certo modo possiamo mettere in difficoltà tutti quanti. Se abbassiamo la guardia, commettiamo errori stupidi, entriamo in campo deconcentrati o non avendo la cattiveria giusta, ci facciamo del male da soli, al di là del valore dell’avversario.

 

Recapiti del sito

info@calciovicentino.it

Telefono e Whatsapp 335 7150047

Facebook / calcio vicentino

Sull'Autore

Federico Formisano