Prima Categoria

il Carmenta supera il Monteviale e va ai quarti di Coppa

Scritto da Antonio Martinello

CARMENTA – MONTEVIALE 2 – 1

CARMENTA: Guglielmin, Lago, Cenzon, Camara Alkaly (dal 74’ Bevilacqua), Securo, Bianchi (dal 85’ Tolio), Scanagatta, Dalle Tezze, Camara Daniel, Peruzzi, Moretto. Allenatore: Federici Vezzaro. A disposizione: Bassi, Bahria, Guzzi, Tessarolo, Panozzo.

MONTEVIALE: Erba, Zenere, Radosavljevic, Penzo, Cantarello (dal 88’ Boateng), Perucca, Menegon (dal 85’ Porcellato), Cisco (dal 75’ Fait), Belloni (dal 59’ Shkemby), Arcaro (dal 46’ Maiova). Allenatore: Denis Lazzaron. A disposizione: Berno, Rainaldi, Prendin.

Reti: al 1’ Camara D. (CA) , al 13’ MarzariD(R) (MV), al 77’ Moretto (CA)

Ammoniti: Guglielmin, Cenzon, Camara A. Peruzzi, Scanagatta (CA), Radosavljevic, Cantarello, Perucca, Cisco, Belloni (MV)

Recupero: pt. 0 e st. 5’

Arbitro: Giulio Poggiana di Bassano

Dopo due giorni di pioggia ininterrotta fortunatamente per alcuni tratti ha fatto capolino anche il sole, cosa insperata dalle previsioni catastrofiche dei giorni scorsi. Il manto erboso ha tenuto egregiamente e la gara seppur su un fondo molle per la tanta acqua assorbita ha permesso di giocare regolarmente.

Le due squadre si schierano in campo con un 4 – 4 – 2 i padroni di casa, mentre gli ospiti partono con un 4 – 3 – 3 con all’occorrenza il ripiegamento a turno di una delle tre punte.

Nel primo giro di lancette prende palla Daniel Camara sulla fascia destra del proprio fronte d’attacco si accentra e di sinistro dopo aver superato alcuni difensori calcia verso la porta, palla sul palo interno e gol.


Neanche il tempo di sistemarsi in campo che la gara si mette subito in salita per la compagine ospite, che comunque non si perde d’animo e comincia a provare di avvicinarsi alla porta di Guglielmin.
Passano alcuni minuti e al 13’ un perfetto invito su taglio di Menegon mette il numero 7 giallo/rosso a tu per tu con il portiere in uscita sui suoi piedi. L’attaccante viene toccato dalle mani del portiere proteso in tuffo, per l’arbitro è calcio di rigore e ammonizione al numero 1 di casa. Si presenta Marzari dagli 11 metri e con sicurezza spiazza il portiere e riporta in parità la gara.

Ristabilita la parità si assiste a buone azione da parte dei due attacchi, al 23’ su azione combinata da Daniel Camara e Moretto, con palla servita a Scanagatta che conclude ma Erba è attento e para.  Poco dopo sul fronte opposto una buona azione tutta di prima libera Arcaro al tiro davanti a Guglielmin che è bravo a respingere.

Ancora i padroni di casa con Moretto al 33’ che discende sulla destra e prova la conclusione, ma non ha fortuna perché si perde sul fondo, invece Marzari sul rovesciamento di fronte al 34’ calcia con forza dai 16 metri ma Guglielmin blocca.

Il primo tempo si chiude con le due squadre che non si risparmiano ma non riescono a trovare il guizzo giusto per passare.

La ripresa comincia con il cambio di Arcaro con Maiova tra le file del Monteviale, mentre il Carmenta prosegue con gli stessi effettivi del primo tempo.

L’inizio della ripresa vede un Daniel Camara scatenato quasi a voler ripetere l’exploit del primo tempo, ma questa volta al 48’ guadagnata la linea di fondo tenta il tiro ma Erba è attento e para, come al 51’ tiro e parata bis di Erba. I padroni di casa in questa prima fase della ripresa sono più concentrati e non concedono molto alla formazione di mister Lazzaron, bisogna attendere il minuto 66 per trovare Maiova alla conclusione deviata in angolo.

Il momento topico della gara arriva al 77’ quando in azione di contropiede i bianchi di casa trovano la difesa ospite sbilanciata e sulla trequarti sinistra Moretto ricevuta palla si invola verso la porta vanamente rincorso da Perucca, giunto a tu per tu con il portiere con una finta lo fa sedere e deposita la palla nel sacco.

Moretto segna il gol decisivo

A questo punto il tecnico Lazzaron prova ad inserire forze fresche in attacco, mancano ancora circa 15 minuti, il Carmenta si chiude nella propria metà campo e non concede alcuna occasione degna di nota alla squadra ospite. Negli ultimi 5 minuti di recupero anche il portiere Erba sale su calcio d’angolo in area avversaria ma la mossa non sortisce alcun effetto e il Carmenta porta a casa partita e qualificazione.

Oggi abbiamo assistito ad una buona gara tra due belle compagini, più manovriero il Monteviale, ma ben più pratico il Carmenta che ha sfruttato nella giusta maniera le due prodezze dei due suoi attaccanti. Strana “l’accoglienza” riservata a fine gara da qualche isolato sostenitore di casa al direttore di gara che ha condotto con buona autorità una gara non semplice da interpretare a tratti anche spigolosa, con ben 10 ammoniti (5 per parte). Un sincero augurio alla squadra del Carmenta per il proseguo del cammino in Coppa Veneto.

 

Sull'Autore

Antonio Martinello