Prima Categoria

Monteviale doma l’Azzurra e rimane da solo al comando

Scritto da Antonio Martinello

MONTEVIALE – AZZURRA SANDRIGO 3 – 2

MONTEVIALE: Erba, Rainaldi (dal 56’ Boateng), Fait, Cisco, Cantarello, Zenere (dal 79’ Porcellato), Menegon, Foletto, Marzari (dal 65’ Penzo), Erba (dal 46’ Belloni), Arcaro (dal 46’ Maiova). Allenatore: Denis Lazzaron.  A disposizione: Berno, Bedin, Radosavljevic.

AZZURRA SANDRIGO: Vicentini, Vitacchio, Peruzzo, Rigon, Graziani, Jotic, Lacina (dal 81’ Kucci), Giacomoni, Pastore, Maita, Scanavin (dal 74’ Sasso).  Allenatore: Fabio Nicolè.  A disposizione: Cecchetto, Cafagna, Gusella, Bigarella, Corrà, Bassan, Rizzitelli.

Reti: Maita al 16’ e 40’ (A.S.), Erba 28’, Belloni al 51’, Porcellato al 81’ (R) (MTV)

Ammoniti: Cisco, Maiova, Menegon, Zenere, Belloni (MTV) e Lazzaron Denis (Allenatore), Peruzzo, Corà (A.S.)

Espulso: Cisco per doppia ammonizione al 62’

Arbitro: Pietro Brentegani di Verona

Articolo e foto di Antonio Martinello

Gambugliano 19/01/2020

Terza giornata del girone di ritorno e il calendario propone una bella gara tra il Monteviale e l’Azzurra Sandrigo allenata dall’ex Fabio Nicolè. Le due squadre devono rinunciare a due pedine ciascuna per squalifica. Il Monteviale lamenta l’assenza di Perucca e Shkemby mentre l’Azzurra non ha disponibili  Burti e Di Felice.

La partita inizia con due occasioni importanti per il Monteviale nei primi tre minuti della gara. Al secondo troviamo Menegon al tiro da centro area, la palla incoccia sul palo e sul rimpallo è pronto Arcaro a ribadire in rete. Tutto inutile per la posizione irregolare dell’estremo sinistro di casa. Un minuto dopo, azione centrale che libera Marzari verso la porta, uscita di Vicentini, il portiere ospite, il bomber di mister Lazzaron si defila sulla destra, tira in porta ma sulla linea Vitacchio che ha chiuso la diagonale difensiva riesce a liberare e scongiurare il pericolo.

gol di Arcaro annullato

Passate queste due occasioni la gara si riequilibra, il Monteviale attacca e l’Azzurra agisce in contropiede con le due punte Pastore e Maita, che impensieriscono non poco l’incerta difesa locale. Il gol dell’Azzurra arriva puntuale al 16’ proprio in una tipica azione di contropiede. Maita ricevuta palla sulla linea di centrocampo si invola verso la porta di Erba che prova a chiudere lo specchio della porta uscendogli incontro, il fromboliere bianco azzurro lo trafigge con un preciso tocco.

Un minuto dopo ancora l’Azzurra sugli scudi e ancora in contropiede, Scanavin salta il proprio controllore e defilato sulla sinistra calcia verso Erba, la mira non è delle migliori e l’azione si perde addirittura a lato del versante opposto.

Il Monteviale un po’ alla volta cerca di riorganizzare il proprio gioco, con giro palla a centrocampo, per poi servire le punte. Si arriva al 28’ quando Arcaro trova un corridoio sulla fascia destra, guadagna quasi il fondo e crossa un pallone invitante che Erba calcia al volo di destro a fil di palo per l’1 a 1.

I problemi difensivi per il Monteviale non sono finiti e Maita al 40’ ne approfitta con un’azione personale al limite dell’area che conclude con un tiro raso terra nell’angolino alla sinistra di Erba che proteso in tuffo non arriva sul pallone. Gran bel gesto tecnico per il numero 10 biancoazzurro.

Il secondo tempo inizia con due cambi per la squadra di casa, escono Marco Erba l’autore della rete del pari, e Arcaro non in perfette condizioni fisiche, entrano Giulio Belloni e Ignazio Maiova. Il Monteviale deve recuperare e si nota l’intraprendenza   dei due nuovi entrati in particolare al 6’ quando Fait all’altezza della bandierina di destra centra un buon pallone che Belloni di testa gira verso la porta, il portiere Vicentini è preso in controtempo e la palombella si spegne nel sacco.

La gara si scalda e l’arbitro ha il suo da fare per mantenere il controllo della stessa, ne fa le spese in particolare Cisco che si vede sventolare in faccia per due volte per due falli commessi, il cartellino giallo e quindi al secondo giallo anche il rosso.

L’Azzurra in superiorità numerica prova uscire con dei buoni fraseggi a centrocampo ma con gli innesti di Penzo e Porcellato il Monteviale trova ancora le forze per provare a vincere la gara. E’ Maiova, e siamo giunti ‘81’che in progressione sulla sinistra viene toccato in area, per l’arbitro ci sono i presupposti per il calcio di rigore. Porcellato, il difensore goleador, 5 reti, si incarica del tiro ed è sorpasso.

Rigore di Porcellato

Gli ospiti provano a recuperare e recriminano con il direttore di gara per un mancato giallo a Zenere già ammonito, chiedendo l’ammonizione e la relativa espulsione. Di pericoli alla porta di Erba in questi ultimi 10’ minuti non ce ne sono e la gara si conclude con un 3 a 2 che permette a capitan Cantarello & C. di mantenere la testa della classifica in solitaria visto il pareggio della Pedemontana a Dueville.

Rigore di Porcellato

 

Sull'Autore

Antonio Martinello