Seconda Categoria

Lampo vittoria di rigore contro l’Union Olmo Creazzo

Scritto da Stefano Campana

LAMPO 1945   1  –  UNION OLMO CREAZZO  0

Primo tempo ai padroni di casa. Buona ripresa dell’Olmo Creazzo che non riesce però a recuperare lo svantaggio

LAMPO 1945: 1. BAGGIO Alessandro, 2. LAGO Nicola, 3. BANCE Balk Hamsan, 4. DALLE TEZZE Fabio, 5. DONANZAN Riccardo, 6. VANZETTO Mattia ©, 7. ZACCHIA Luca (dal 20’ st 15. POLO Pietro), 8. DONANZAN Luca (dal 41’ st 14. MEZZATO Matteo), 9. TESSAROLLO Nicolò (dal 38’ st 20. LUCIETTO Alberto), 10. GASPARINI Giulio (dal 32’ st 18. BASSO Gianluca), 11. BEDIN Daniele (dal 32’ st 19. SECURO Edoardo). A disposizione in panchina: 12. MIRONI Nicola; 13. DE POLI Edoardo; 16. CHEROBIN Alessio; 17. FARINEA Andrea. Allenatore: Oscar TISO

UNION OLMO CREAZZO: 1. CASARA Stefano, 2. PASQUALOTTO Tommaso (dal 2’ st 13. CARRARO Alessandro), 3. TOMMASINI Mattia Andrea ©, 4. PERRA Giulio (dal 1’ st 16. TONELLO Alberto), 5. MALTAURO Alessandro, 6. POLETTO Filippo, 7. CATTANI Francesco, 8. CAMPANA Nicolò, 9. STURARO Filippo (dal 32’ st 18. CORÀ Gianluca), 10. FIORAVANZO Luca (dal 13’ st 17. PORTINARI Gabriele), 11. GHEZZO Carlo (dal 17’ st 20. TONELLO Giovanni). A disposizione in panchina: 12. BERTONCINI Marco; 14. PERETTO Leonardo Tarcisio; 15. TONIN Marco; 19. CASILLO Alessandro. Allenatore: Antonio BEDIN

Arbitro: Davide PIAZZA (Sezione di Padova)

Ammoniti: Dalle Tezze (L), Donanzan L. (L), Lucietto (L); Perra (UOC)

Marcatori: 35’ pt Bedin (L)

Servizio di Stefano Campana

Per la 19a giornata del Girone E del Campionato di Seconda Categoria, 4a di ritorno, si sono incontrati a Gazzo Padovano i padroni di casa del Lampo, casacca rossa e 26 punti in classifica e l’Union Olmo Creazzo, maglia a strisce bianco azzurre e 18 punti in classifica.

Donanzan del Lampo

Nei primi 15 minuti gioco molto spezzettato con tanti falli a centrocampo e con subito un ammonito per squadra, prima il numero 4 dell’Olmo, Perra che diffidato salterà la prossima partita contro la capolista B.P. 93, e subito dopo il numero 4 del Lampo, Dalle Tezze anche lui tra i diffidati e quindi candidato a saltare la partita a Pozzoleone contro l’ultima in classifica. Parte comunque più convinto il Lampo che al 3’ conquista il suo primo calcio d’angolo sulla cui battuta gran mischia in area con conclusivo tiro alle stelle. Al 6′ occasione per i locali: punizione dalla trequarti ribattuta fuori area dal capitano degli ospiti Tommasini, arriva Dalle Tezze che scaglia un tiro teso verso Casara che smanaccia la palla. Sulla stessa si avventa Tessarollo la cui girata è parata a terra dall’estremo difensore bianco azzurro. Al 19′ leggerezza difensiva dell’Olmo Creazzo con Pasqualotto che si avventura in un dribbling in area e con Tessarollo che gli porta via il pallone e serve al compagno Zacchia una sorta di rigore in movimento che l’esterno del Lampo mette però fuori. Al 21′ altra bella azione di Tessarollo che dal limite calcia. Casara con la punta delle dita mette la palla in angolo. Al 26′ la prima bella azione dell’Olmo con un pregevole scambio sulla fascia destra tra Pasqualotto e Ghezzo che restituisce la palla al compagno che entra in area e mette in mezzo dove Sturaro prima e Fioravanzo dopo tentano la conclusione sempre murata dai difensori avversari. Al 35’ l’episodio che segnerà la partita. Cross di Bance con Tessarollo che tira in mezzo a tre avversari. È un tiro senza pretese che probabilmente nemmeno avrebbe raggiunto la porta ma che colpisce il braccio di Perra. Il tiro è ravvicinato e il giocatore dell’Olmo è in caduta, ma il braccio è scostato dal corpo e ciò è ritenuto sufficiente dal direttore di gara di Padova, Piazza, che concede il rigore. Sul dischetto va Bedin che trasforma spiazzando Casara.

 

Nei minuti finali l’Olmo Creazzo prova a reagire. Al 42′ bella azione sulla destra di Fioravanzo e bel cross che scavalca anche il portiere ma nessun compagno è pronto sul secondo palo. Al 45′ l’ultima azione in avanti è dell’Olmo Creazzo con Campana che conquista l’ennesima palla a centrocampo, la porta avanti per una decina di metri e poi la offre a Ghezzo sul vertice destro dell’area. L’esterno creatino arriva sulla linea di fondo e mette bene al centro un pallone che Sturaro devia tra le braccia dell’attento Baggio.

Nella ripresa gli ospiti partono con un piglio diverso alla ricerca del pareggio e confezionano subito una buona occasione con un’incursione sulla fascia destra di Campana che triangola con Fioravanzo che gli restituisce palla in area. Passaggio indietro all’accorrente Sturaro che però non è in una delle sue migliori giornate e che non riesce ad impattare il pallone con efficacia da buona posizione. Al 5′ altra bella azione ancora con Campana che guadagna palla a centrocampo, dribbla un avversario poi lancia sulla sinistra Cattani che crossa in area. Bance riesce a mettere la palla fuori di testa, se ne impossessa Sturaro che prova il tiro ma senza esito. Al 9′ in avanti il Lampo con Tessarollo che scatta in contropiede e tira dal limite per due volte, la prima contro un compagno e la seconda di parecchio fuori rispetto al palo alla sinistra di Casara. Occasione Olmo al 30′ con una buona punizione conquistata da Zacchia sul vertice sinistro dell’area. Batte Portinari e Pasqualotto, che si è proiettato in avanti, per un soffio non arriva sul secondo palo ad impattare la palla che si perde sul fondo. Le molte azioni d’attacco degli ospiti, continue ma poco efficaci, vengono interrotte al 32′ da un contropiede di Tessarollo il cui tiro esce alto e lontano dai pali. Al 38′ altra bella azione dell’Olmo con Gianluca Corà che conquista palla al limite dell’area, la serve indietro a Portinari che con una palombella pesca Campana che si è liberato in area ma il pallone è troppo debole perché possa essere indirizzato di testa con efficacia in porta.

Ghezzo dell’Union Olmo Creazzo

E nei minuti finali l’Olmo Creazzo tenta un disperato assedio all’area dei padroni di casa ma Lago, Bance, Donanzan R. ed il capitano Vanzetta appaiono insuperabili e il risultato non cambia.

In sintesi al Lampo va ascritto un primo tempo giocato meglio ed a ritmi più alti degli avversari, almeno fino al conseguimento del vantaggio. Meglio invece l’Olmo Creazzo nella seconda frazione di gioco, ma per segnare è necessario tirare in porta e gli ospiti, pur avendo giocato una ripresa generosa e pur avendo creato alcune potenziali buone occasioni, non hanno in realtà mai concluso tra i pali con pericolosità. (sc)

Sull'Autore

Stefano Campana