Prima Categoria

Berton spreca lo sprecabile e il Grisignano si prende un punto.

Scritto da Federico Formisano

Berton Bolzano- Grisignano 1-1

Berton Bolzano: Loria, Cailotto, Gianesini, Lovato,  Costa, Maruzzo,  Placido, Rizzato, Cornale, Fabris, Carli (Moresco dal 65′) A disposizione Oliviero, Scapinello, Segato, Mamoci, Munari, Pizzato. Allenatore Zuccon

Grisignano: Furegon, Bagnara(Scanferla dal 55′),Sinico (Sartorato dal 80′), Carli (Pengo dal 60′) , Ceron,  Giacomazzi; Zanon, Bortoletto (Barbieri dal 31′), Pescante, Balboni (Trabuio dal 55′), , Baccarin  a disposizione Burlin,  Canilli, Brazzale, Fasolo allenatore Rosin

Arbitro: Mattia Marana di Padova

Note: particolarmente sentito il momento di raccoglimento visto che Mirko Pellizzer, cresciuto nel Berton aveva giocato per due stagioni anche con il Grisignano. Il Berton ha giocato con il segno del lutto sulla manica della maglia. Ammoniti: Lovato del Berton. Espulso Costa del Berton

Le due squadre devono vincere questa gara per sperare ancora nei play-off : prima del fischio iniziale,  il Grisignano è quinto in graduatoria a pari punti con l’Azzurra ma staccato di 7 punti dalle seconde in graduatoria, il Berton è ancora più attardato a 3 punti dagli avversari che potrebbe affiancare in classifica.

Ma entrambe le squadre lamentano numerose assenze: nel Berton sono squalificati Visentin e Miotti, oltre a Zen che ha chiuso il suo campionato praticamente prima di iniziarlo. Mister Zuccon schiera in avanti la coppia Cornale – Fabris con Placido e Carli larghi sugli esterni e Rizzato e Lovato a sovraintedere il centrocampo. Nel Grisignano manca il portiere Gavasso sostituito da Furegon.  Rosin opta per la coppia Balboni- Pescante in avanti lasciando Scanferla in panchina mentre i coetanei (classe 1985) Ceron e Giacomazzi giocano da centrali difensivi.

L’importanza della posta in palio fa si che le due squadre si temino e si rispettino e che nel primo tempo le occasioni da gol si possano contare sulle dita di una mano. Il Grisignano parte bene e si fa vedere in avanti senza impegnare Loria; al 20′ arriva la prima conclusione in porta: Cornale raccoglie una palla vagante ma schiaccia un pò la conclusione che Furegon assorbe in presa alta.

Al 29′ arriva il gol del Berton: Placido parte dalla corsia di destra, cerca Cornale a centro area e l’attaccante difende la palla e la restituisce il compagno che trova il guizzo decisivo per realizzare il gol del vantaggio.

La reazione del Grisignano è in un tiro di Balboni al volo che finisce a lato.

Al 44′ Cornale e Fabris dialogano e Cornale può andare al tiro che si spegne però sul fondo.

Il tempo si chiude sul 1-0 per  il Berton Bolzano: dopo  una buona partenza del Grisignano,  il Berton esce alla distanza grazie alla notevole verve dei due esterni Placido e Gianesini (in particolare quest’ultimo è sembrato spesso incontenibile sulla corsia di pertinenza) e grazie all’ottimo lavoro da boa di Cornale. In compenso il Berton appare poco ispirato a centrocampo e con molta approssimazione nei disimpegni. Il Grisignano che ha perso Bortoletto per infortunio dopo 35′ appare poco penetrante in attacco con i pesi leggeri Pescante e Balboni e non riesce ad esprimersi sulle fasce.

Nel secondo tempo il Berton ha buone opportunità con Gianesini,  Cornale e Moresco ma non riesce a sfruttarle. Il Grisignano pareggia al 37′ del secondo tempo su una ripartenza determinata da una palla sprecata a centrocampo. Costa commette fallo e l’arbitro decreta il penalty e l’espulsione del difensore del Berton. Pescante calcia  il penalty che Loria riesce a respingere ma il primo ad arrivare sulla respinta è lo stesso Pescante che segna così il gol del pareggio. Questo è il quinto rigore non realizzato dal Grisignano ma almeno in questa occasione Pescante è riuscito a rimediare con molta freddezza all’errore commesso.
Nel finale con il Berton in inferiorità numerica il Grisignano ha l’opportunità per prendere l’intera posta: in contropiede in 3 contro un avversario Barbieri non serve Scanferla libero e l’occasione sfuma.

parata di Furegon

Il risultato non accontenta nessuna delle due squadre anche se il Grisignano rimane comunque in agguato visto che le formazioni che stanno davanti con l’eccezione del Monteviale hanno pareggiato  o addirittura perso come nel caso della Pedemontana. Chi rimane indietro è il Berton che con un successo sarebbe rientrato in corsa. Nelle prossime otto gare, però,  non potranno più essere sprecate occasioni.

Mister Rosin a fine gara non si ritiene soddisfatto della prova dei suoi: “Non abbiamo giocato bene, troppo leggeri e poca convinzione, sopratutto nel primo tempo; poi nella ripresa siamo scesi in campo più determinati e dopo aver segnato il gol del pari avremmo avuto anche le occasioni per andare in vantaggio, ma visto l’andamento della gara sarebbe stato troppo”.

 

Sull'Autore

Federico Formisano