Edicola EVIDENZA

L’edicola del Sabato: arriva la quarta domenica senza calcio.

Scritto da Federico Formisano

Il vicepresidente della Lega Nazionale Dilettanti, Sandro Morgana, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni a La Gazzetta dello Sport: “Siamo in attesa di capire e costretti a seguire gli eventi. Io credo che al cessare dell’emergenza, bisogna fare assolutamente 2 cose: provare a salvare la stagione, anche a costo di proseguire fino a giugno o ai primi di luglio, e assicurare sostenibilità al sistema che si basa di fatto sull’autofinanziamento da parte dei club. Figc, Lega e Governo dovranno fare ogni sforzo sulla questione. Lo sport ha una grande valenza sociale e andrà sostenuto“.

Nella chat della serie D sono scattate subito le reazioni alle parole di Morgana, alcuni dirigenti hanno fatto presente che a luglio molte squadre di D iniziano la preparazione per la prossima stagione, mentre altri hanno fatto presente che i giocatori hanno contratti che scadono al 30 giugno.

Dal nostro punto di vista si tratta di obiezioni superabili. Dopo due mesi di sosta (tanti saranno se si riprende dopo Pasqua) la sosta estiva potrebbe essere più contenuta. Nel secondo caso riteniamo che con una modifica ai regolamenti si potrebbe cambiare la conclusione  (di qualche giorno) della stagione sportiva.  A parte che non è detto che si debba fondare il limite del 30 giugno.

Quello che sembra ormai assodato (visto la situazione che sta diventando esplosiva in Gran Bretagna, Spagna, Francia e Germania) che i campionati Europei possano essere posticipati di un anno.

Ieri intanto il Ministro dello Sport Spadafora ha detto che data l’azione drastica del governo italiano si potrebbero  vedere i primi risultati fra la fine di marzo e l’inizio di aprile, il che potrebbe far pensare che sia possibile riprendere l’attività a Pasqua. E noi continuiamo ad essere ottimisti !!

Anche se il timore avrà sempre più argomenti tu scegli la speranza ! 

Le notizie pubblicate ieri sul nostro sito:

http://www.calciovicentino.it/2020/03/13/ledicola-del-venerdi-tra-solidarieta-speranza-ed-ottimismo/  Le società rispondono alla gara di solidarietà, la speranza nelle parole del Presidente Regionale della FIGC, l’ottimismo è il nostro da sempre.

http://www.calciovicentino.it/2020/03/13/inchiesta-ma-gli-allenatori-rischiano-di-non-essere-piu-pagati-e-in-caso-di-annullamento-dei-campionati-cosa-ci-attende/  l’inchiesta del giorno con due dubbi a cui tentano di dare una risposta Paolo Cazzola, Associazione allenatori e Tonino De Silvestri, presidente della Commissione Tesseramenti della Lega B.

http://www.calciovicentino.it/2020/03/13/un-calcio-al-coronavirus-le-adesioni-aumentano/  il calcio mostra il suo volto migliore con una raccolta fondi lanciato dal ds dello Zanè e subito raccolta da 25 società

http://www.calciovicentino.it/2020/03/13/speciale-come-affronta-lemergenza-il-telemar-e-inoltre-statistiche-presenze-e/ Oggi è la volta di Gabriele Maggi fare il punto della situazione in casa Telemar; anche l’Almanacco con le presenze finora , la rosa e le statistiche della squadra.

A

Almanacco: la situazione particolare che vive l’economia ci sconsiglia di andare a chiedere soldi alle aziende per il nostro Almanacco che quindi quest’anno non sarà pubblicato. Però abbiamo prodotto comunque alcune pagine e le pubblicheremo come abbiamo fatto ieri come immagini ridotte.

la pagina del Telemar

B

Bollettino Coronavirus :  

Quasi 15.000 contagiati in Italia. Ma ci sono anche 1500 guarigioni.  Purtroppo anche 1266 decessi (890 dei quali in Lombardia). Sono 1673 i malati nel Veneto, 215 in più rispetto a ieri (un aumento non esponenziale rispetto ai 435 casi del giorno prima).  Sono 50 le persone decedute: 10 più di ieri. Le persone attualmente ricoverate in terapia intensiva sono 108143 invece i casi vicentini con 22 persone ricoverate al San Bortolo, 12 delle quali in terapia intensiva.  Vicenza  ( a parte Belluno e Rovigo) è la provincia del Veneto meno colpita  (Padova ha 450 casi, Treviso 338,  Venezia 256, Verona 239).

La dinamica in Veneto dice che c’erano 25 casi lunedì 24 febbraio, 45 martedì, 71  mercoledì, 98 giovedì,  116 venerdi e 151 Sabato, 223 domenica.  265 lunedì 2 marzo , 291 martedì, 333 mercoledì, 386 giovedì, 459 venerdì,  511 sabato, 598  domenica, 744 lunedì, 771 martedì, 913 mercoledì, 1023  giovedì, 1458 ieri.

C

Calciatori di A Altri 4 giocatori della Sampdoria, e Vlahovic della Fiorentina  positivi “L’U.C. Sampdoria comunica che, a seguito alla positività al Coronavirus-COVID-19 di Manolo Gabbiadini, in presenza di lievi sintomi sono stati sottoposti a tampone, con esito positivo, i calciatori Omar Colley, Albin Ekdal, Antonino La Gumina, Morten Thorsby e il dottor Amedeo Baldari. Sono tutti in buone condizioni di salute e nei loro domicili a Genova”.

“ACF Fiorentina informa che il calciatore Dusan Vlahovic, è risultato positivo al test per l’identificazione del Coronavirus – COVID-19, al momento il giocatore è asintomatico e si trova presso la sua abitazione”. Con queste parole il club gigliato ha annunciato la positività al Coronavirus dell’attaccante serbo.

“La Società sta attivando in queste ore tutte le procedure di isolamento previste dalla normativa ad iniziare dal censimento di tutte le persone che hanno avuto contatto con il calciatore” ha confermato il club.

Dopo Rugani della Juventus altri  giocatori di A entrano  nel novero degli ammalati, assieme ad alcuni giocatori di C (Reggiana, Vis Pesaro, Pianese) . In premier league inglese sono in autoisolamento tre giocatori del Leichster mentre sono stati colpiti dal Corona l’allenatore dell’Arsenal e un giocatore del Chelsea.

Cartigliano: in un intervista al sito www.venetogol.it il direttore sportivo  Leopoldo Torresin ha detto: “Come uomo di calcio, mi auguro di ricominciare a giocare già domani mattina, ma dobbiamo essere realisti: non vedo le premesse affinché si possa riprendere tra un mese. Sia perché i dati dei contagi sono in costante aumento, sia perché ci troveremmo di fronte un calendario intasato, con troppi turni infrasettimanali per una squadra dilettantistica. Forse dobbiamo dire basta e fermarci qui. Sarebbe complicato portare a termine la stagione anche per un discorso economico, poiché questa emergenza sta creando problemi agli sponsor” Torresin ha anche detto di non provare nemmeno ad immaginare cosa possa succedere in caso di interruzione dei campionati:  “Qualsiasi scelta venisse fatta, sarebbe dolorosa perché si andrebbe sempre ad avvantaggiare o a svantaggiare qualcuno, creando un’ingiustizia”.

il Ds Torresin con Ferronato

G

Gol al Corona Virus !!!! la proposta arrivata dal Direttore Sportivo Claudio Menaldo sta crescendo sempre di più: al monento sono arrivate le adesioni  di  7 Comuni, Bassano,  Berton Bolzano, Calidonense, Due Monti,  Le Torri,  Longare,  Lugo, Molina, Montebello, Pedezzi,  Poleo, San Vito Cà Trenta,  Sarcedo, Schio, Silva, Trissino, Unione La Rocca, Zanè. Ha aderito anche il nostro sito.

Altavilla, Grisignano, Real San Zeno, Trissino e Union Olmo Creazzo  hanno provveduto autonomamente a devolvere le multe dei giocatori agli Ospedali.

 

I

Isola Castelnovo: le presenze e le reti dell’Isola Castelnovo dopo 22 giornate:  Dal Balcon 22, Peruzzi 20, Minopoli 19 (2),  Zambon 19, Castagna 18 (3),  Jaibi 18 (10), Bortoli 17, Buzzacchera 17 (1),  Belloro 17 (2), Grendene 16, Pilotto 16 (1), Giudicotti 15 (1), Fracasso 10 (1), Barbieri 9, Marangoni 8 (2), Lovison 8, Righi 6, Cozza 6, Galliazzo 5, Zocca 5, Novello 4, Boscato 3, Ayeh 3 (1),  Zordan 2, Carollo 2,  Casarotto 1.

L

Lega di A:  La Lega Serie A ha riunito oggi i rappresentanti delle Società in video conference, proseguendo la valutazione  dell’impatto del COVID-19 sull’attività sportiva. La posizione della Lega Serie A, condivisa con i Club e seguita da tutte le altre Leghe europee, resta quella di terminare l’attività sportiva concludendo nei prossimi mesi i campionati nazionali, riprendendoli quando le condizioni sanitarie lo permetteranno. A tal fine la Lega Serie A, il cui obiettivo primario in questo momento resta la tutela della salute, ha costituito alcuni gruppi di lavoro che si dedicheranno ad affrontare l’emergenza coronavirus. I tavoli di lavoro, che vedranno la partecipazione di rappresentanti delle Società, riguarderanno tematiche mediche, tecnico-sportive, di rapporti istituzionali e di risk assessment per le Società e per la stessa Lega Serie A

P

Pedezzi e Poleo: Anche la Pol. Pedezzi di Vicenza ed il Poleo calcio ha aderito all’iniziativa un gol al Corona Virus.

Pedezzi

Poleo

Presenze e reti: finora abbiamo pubblicato i dati (di cui abbiamo tenuto conto o che ci sono stati forniti dalle società) di queste squadre:  7 Comuni, Altair, Alta Valle del Chiampo, Altavilla,  Alto Astico Cogollo, Arcugnano, Arzignano, Azzurra Maglio, Azzurra Sandrigo, Bassano,   Berton Bolzano, Bissarese, Bp 93, Breganze,  Calidonense,  Camisano, Carmenta, Cartigliano,  Cassola, Castelgomberto, Chiampo, Colceresa, Dueville, Eurocalcio, Grantorto, Grisignano, Grumolo,  Isola Castelnovo, Junior Monticello, Lakota,   La Rocca,   Le Torri, Longare,  Lugo, Maddalene, Marola, Marosticense,  Montebello, Montecchio, Monte di Malo, Monteviale, Nova Gens,   Novoledo, Pedemontana,  Poleo, Pozzetto, Rosà, San Lazzaro, San Pietro Rosà, Santomio, San Vitale, Sarcedo, Schio, Telemar, Tezze,  Transvector, Trissino, Union Olmo Creazzo,  Union Csm, Valbrenta, Valdagno, Valli, Vicenza, Virtus Cornedo.

V

Vicenza:  #distantimauniti #iorestoacasa. Pubblichiamo la seconda foto inviata dal Vicenza Calcio.  Intanto in un intervista al Giornale di Vicenza Mister Di Carlo ha detto:  “Siamo in una situazione che dire inaspettata è ancora poco ma così come dico sempre ai miei ragazzi bisogna fare squadra, questa partita che è ben più importante perchè è quella della vita sarà vinta se sapremo stare uniti. Bisogna ascoltare le indicazioni che ci vengono date, quindi stare a casa il più possibile, avere coraggio e lottare assieme per il bene della comunità. In questo momento penso ai medici, agli infermieri, ai volontari, ci stanno mettendo passione, facciamolo anche noi».  Secondo Di Carlo la data del 4 aprile potrebbe essere troppo anticipata  “Però di una cosa sono sicuro: se tutti rispetteremo le regole che ci sono state imposte magari tra qualche settimana si ripartirà.  Intanto spero che ad esempio i campionati Europei vengano rimandati, per quanto riguarda la serie C io sono per finire magari giocando anche fino al 30 giugno.  Di sicuro ridimensioneremo tante cose, staremo più accorti, quanto sta accadendo oggi ci servirà per capire come comportarsi in futuro. Certo gli strascichi economici saranno pesanti, ma noi siamo un popolo che sa reagire perchè siamo forti dentro e troveremo la forza per ripartire”

info@calciovicentino.it
Telefono e Whatsapp 335 7150047
Facebook / calcio vicentino

Sull'Autore

Federico Formisano