“banner



Edicola EVIDENZA

L’edicola del giovedì: la serie A torna ai primi di maggio

Scritto da Federico Formisano

Il ministro per le Politiche giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora, intervenuto a Speciale TG3. “La ripresa della Serie A il 3 maggio è la data che noi auspichiamo, però non diamolo per certo, perché le decisioni si assumono nei momenti di grande responsabilità. La situazione medico-sanitaria cambia e si evolve continuamente: a oggi il 3 maggio è la data possibile, ma non lo darei per certo ed è difficile pensare già per il 3 maggio le partite a porte aperte. Lo vedremo nelle prossime settimane. Sarei molto cauto nell’affermare che il 3 maggio si partirà in maniera ‘normale’ e con gli stadi completamente  pieni ad un mese e mezzo di distanza credo sia ancora un auspicio, non una certezza”.

Pubblichiamo anche le dichiarazioni del presidente della Lega Dilettanti Sibilia il quale afferma che a costo di giocare due volte alla settimana e di andare oltre alla scandenza del 30 giugno ma bisogna completare la stagione.

Le notizie pubblicate ieri sul nostro sito:

http://www.calciovicentino.it/2020/03/18/ledicola-del-mercoledi-moderiamo-i-toni-e-guardiamo-avanti-con-consapevolezza-e-serenita/  Con un editoriale rispondiamo a chi pensa che la stagione sia finita. Il consueto bollettino e il punto sul gol al Corona Virus. Le dichiarazioni di  Rosso e di Pitton e tante altre news

http://www.calciovicentino.it/2020/03/18/gol-al-corona-virus-arriva-il-patrocinio-della-federazione/ : Anche oggi molte società sportive contribuiscono ad un gol per il Coronavirus e arriva anche il patrocinio della regione.

http://www.calciovicentino.it/2020/03/18/come-affronta-lemergenza-lorsiana-e-inoltre-statistiche-presenze-e/ Giampietro Scarpinato fa il punto della situazione in casa Orsiana;  l’Almanacco con le presenze e le reti realizzzate finora , la rosa e le statistiche della squadra.

http://www.calciovicentino.it/2020/03/18/come-affronta-lemergenza-il-monteviale-e-inoltre-statistiche-presenza-e-lalmanacco/  Denis Lazzaron  fa il punto della situazione in casa  Monteviale;   ed inoltre le presenze e le reti realizzzate finora , la rosa e le statistiche della squadra.

A

Almanacco: Continuiamo la pubblicazione delle pagine dell’Almanacco come immagini ridotte.  Queste sono le pagine dedicate al Monteviale

Arboit:  Il giocatore del Nove Alberto Arboit è diventato papà di Aurora una bella bambina che ha suscitato una bella reazione del papà che ha così descritto il suo sentire: Un’emozione indescrivibile, una gioia immensa che scalda i cuori di mamma e papà. La mamma è stata una vera forza della natura e Aurora è una meraviglia. Uno prova anche ad immaginarsi cosa proverà ma finché non succede non si può capire la gioia, il brivido e l’emozione che ti pervadono. Hai già riempito le nostre vite Auri e mamma e papà sono già innamorati Ad Andrea e alla mamma Silvia le congratulazioni della nostra redazione

Arboit

Arzignano: Quarta puntata della nostra rubrica sui personaggi del settore giovanile di FC Arzignano Valchiampo. Oggi scambiamo quattro chiacchiere con Roberto Preto, tecnico della Under 15 Nazionale; residente a Valdagno, non è l’unico componente della sua famiglia a par parte del club gialloceleste. Sonno ben due i figli che giocano nel vivaio arzignanese: uno nell’U17 e uno nell’U13. Con lui abbiamo parlato della crescita del suo gruppo, e dei valori che ci devono sempre essere in un settore giovanile.

Roberto Preto, approfittiamo di questo momento di stop forzato, per chiederti che giudizio ti senti di dare fino a questo momento all’annata dei tuoi ragazzi?

“Il gruppo ha evidenziato una crescita sotto tutti i punti di vista, i ragazzi si sono messi a disposizione fin dal primo giorno mostrando grandi motivazioni e un’applicazione costante. Non scendiamo mai in campo guardando al risultato, abbiamo chiaro il nostro obbiettivo che è quello di giocare più possibile la palla e di migliorare tecnicamente. I ragazzi devono essere dei giocatori pensanti. Se passi bene il pallone, lo controlli bene e lo gestisci bene hai molte più possibilità di dominare il gioco”.

Per questa squadra si tratta di un anno molto “formativo”, indipendentemente dai risultati. Come valuti questa annata a livello personale e inerente la crescita dei ragazzi?

“Sono estremamente soddisfatto del percorso intrapreso, lo ritengo un anno di crescita, altamente formativo per molti aspetti, il merito va sicuramente ai ragazzi e al mio prezioso collaboratore di campo Mauro Cuccinato, che mi permettono di poter applicare il mio credo calcistico, dove il giocatore/uomo viene prima di tutti gli altri aspetti. Ritengo sia importante allenare nei ragazzi soprattutto la testa, imprimere loro il senso di appartenenza, l’umiltà del lavoro, l’educazione. Per me è fondamentale il concetto comportamentale, il senso di responsabilità e l’applicazione. I ragazzi vanno stimolati affinché possano fare un salto di qualità. Un calciatore deve giocare a livello competitivo: in ogni partita e in ogni allenamento c’è qualcosa da imparare. C’è così tanto da imparare nel calcio! Vincere tutte le partite 10-0 non ti insegna nulla. Si può imparare solo quando si compete con i più bravi e si perde”.

Da sempre il settore giovanile rappresenta il presente ed il futuro di un club. Da quando sei in gialloceleste, che cosa ti ha colpito maggiormente di questa società sul lavoro coi giovani?

“Qui c’è una predisposizione naturale per fare settore giovanile, il merito va a tutti i componenti della società, dai Presidenti, ai Direttori, ai Segretari, al responsabile del settore giovanile Ivan Menti, al responsabile tecnico Matteo Dalla Pellegrina, al responsabile dell’attività di base Andrea Zanovello, che si fanno in quattro per garantire la massima organizzazione e per mettere a disposizione tutte le risorse necessarie perché si possa fare calcio con competenza. Sappiamo tutti che ci vuole pazienza e programmazione per ottenere dei risultati. Inoltre ci tengo sottolineare che esiste una fantastica empatia con tutti i mister, stiamo lavorando in un clima di grande collaborazione e di profondo rispetto dei ruoli”.

Tu alleni l’U15, una categoria molto formativa sia dal punto di vista tecnico che da quello umano/caratteriale. Se dovessi dare un consiglio ai tuoi ragazzi che vogliono provare ad avere un futuro in questo sport, cosa diresti loro?

Ad ognuno di loro dico sempre di credere in quello fanno, di metterci passione ed entusiasmo ma soprattutto che per raggiungere qualsiasi obbiettivo serve sacrificio. I ragazzi devono capire che serve applicazione e ricordarsi sempre da dove si è partiti, quanta fatica si è fatta per migliorarsi e quanta ulteriore fatica serve per raggiungere l’obbiettivo prefissato. Il lavoro paga soprattutto alla lunga”.

B

Bollettino Coronavirus :  

Sono 28.710   i  contagiati in Italia. Ma ci sono oltre 4000 guarigioni con un incremento di 1084 guariti in un giorno.   Purtroppo anche 2978 decessi (1953 dei quali in Lombardia, la regione che paga il prezzo più alto alla pandemia). Sono 3384 i malati nel Veneto, 461 in più rispetto a ieri.  Sono 113 le persone decedute: 24 più di ieri. Le persone attualmente ricoverate in terapia intensiva sono 163.   420 invece i casi vicentini con  50 persone ricoverate al San Bortolo, 22 delle quali in terapia intensiva.  Vicenza  ( a parte Belluno e Rovigo) è la provincia del Veneto meno colpita  (Padova ha 816 casi, Verona 663, Treviso 617,  Venezia 451, con Verona che supera Treviso e Venezia).

La dinamica in Veneto dice che c’erano 25 casi lunedì 24 febbraio, 45 martedì, 71  mercoledì, 98 giovedì,  116 venerdi e 151 Sabato, 223 domenica.  265 lunedì 2 marzo , 291 martedì, 333 mercoledì, 386 giovedì, 459 venerdì,  511 sabato, 598  domenica, 744 lunedì 9 marzo, 771 martedì, 913 mercoledì, 1023  giovedì, 1673 venerdì, 1994 sabato, 2246 domenica,  2451 lunedi 16 marzo,  2670 martedì,    2923 mercoledì

C

Calciatori di A: Cresce il numero dei giocatori positivi . Anche Matuidi della Juventus e Zaccagni del Verona  sono tra i contagiati del Corona Virus. Per Matuidi c’è anche la comunicazione ufficiale della società bianconera: “Il calciatore Blaise Matuidi è stato sottoposto ad esami medici che hanno rivelato la sua positività al Coronavirus-COVID-19. Il calciatore, da mercoledì 11 marzo, in isolamento volontario domiciliare, continuerà ad essere monitorato e a seguire lo stesso regime. Sta bene ed è asintomatico”. In serie A sono tra i contagiati Fabio Depaoli, Bartosz Bereszynsky, Manolo Gabbiadini, Omar Colley, Albin Ekdal, Antonino La Gumina  e  Morten Thorsby della Sampdoria.    Patrick Cutrone, German Pezzella e Dusan Vlahovic, della Fiorentina,   Rugani della Juventus. Inoltre ci sono alcuni giocatori di C (Reggiana, Vis Pesaro, Pianese) . In premier league inglese sono in autoisolamento tre giocatori del Leichster mentre sono stati colpiti dal Corona l’allenatore dell’Arsenal e un giocatore del Chelsea. Dopo  il primo positivo in Germania, Luca Kilian, del Paderborn sono arrivati anche Hubers e Horn del Hannover e un giocatore dell’Hertha Berlino.  Inoltre sono stati contagiati tre giocatori del Valencia, tre giocatori dell’Alaves, sei dell’Espanyol.

Zaccagni del Verona è un altro dei giocatori positivi

Casarotto: Riceviamo da Fabio Casarotto, mister degli Juniores Elite del Camisano: “Sono perfettamente d’accordo con Federico Formisano sul fatto che i campionati debbano finire, anche, se occorresse sforando la data del 30 Giugno: sarebbe sempre piu’ regolare di un annullamento o di un congelamento delle classifiche degli stessi. Sarebbe un segno di rispetto nei confronti di chi e’ in testa e comunque darebbe un’opprtunita’ reale a chi sta cercando di salvarsi da una retrocessione di poterci ancora tentare. Inoltre, anche se il tempo per una ripresa degli allenamenti di gruppo potrebbe essere minima, anche solo di una settimana, questa sarebbe comunque e assolutamente uguale per tutti e aumentrebbe eventualmente i meriti di quelle squadre che hanno i ragazzi che di piu e meglio hanno saputo allenarsi singolarmente durante la sosta forzata. Ricordiamoci che nel precampionato ci sono certe societa’ che a parità di categoria iniziano anche 2-3 settimane prima di altre. Concludo affermando con forza che sono dell’idea di concludere la stagione anche giocando 2-3 volte la settimana”

Crestan: il portiere della Marosticense  Alessandro Crestan è diventato papà per la seconda volta di un bimbo  a cui è stato dato il nome Marco.  Il bimbo e la mamma Elena stanno bene .  Alla famiglia le congratulazioni della nostra redazione.

Crestan 2012

D

Dilettanti: Ecco le dichiarazioni di Sibilia presidente della Lega Nazionale Dilettanti al quotidiano il Mattino “Non abbiamo rincorso gli eventi, bensì li abbiamo anticipati. Siamo stati i primi a sospendere le attività dal 23 febbraio, cancellando oltre 2mila partite in Lombardia e parte del Veneto per le categorie inferiori e 4 gironi della D.

Adesso è necessario portare avanti le indicazioni delle autorità competenti in attesa che la situazione migliori e ognuno è chiamato a fare la propria parte. Poi quando la diffusione del Covid-19 sarà solo un brutto ricordo, bisogna riprendere a giocare a calcio. Pensate che solo la federazione dilettantistica che rappresento, ogni anno organizza dalle 550mila alle 600mila partite. In D annoveriamo club blasonati, grandi piazze (Palermo, Messina, Foggia, Taranto, Brindisi, Grosseto, Lucca, Prato, Mantova, Forlì, Campobasso, Chieti, Sassari, Latina, ndr) e piccoli borghi. A costo di scendere in campo ogni tre giorni, occorre fare in modo di ricominciare e concludere la stagione agonistica. In sport americani come Nba ed hockey due gare alla settimana sono la regola, non vedo perché da noi non possa essere applicata in via del tutto eccezionale. Quando c’è un imprevisto, di solito ci si adatta. Ed è quel che faremo, se necessario andando anche oltre la deadline del 30 giugno.

Per noi della Lnd c’è anche la questione under che non va trascurata, perché dal primo luglio in linea teorica c’è lo scatto di un anno per il loro inquadramento. Ma un modo per completare la stagione lo troveremo, a tutti i livelli. È la soluzione migliore ci permetterebbe di evitare strumentalizzazioni di qualsiasi tipo, interpretazioni della normativa, ricorsi e altri inutili strascichi. Quando a parlare è il campo, non c’è altra voce che tenga”.

G

Gol al Corona Virus !!!!  Solagna e San Vito Bassano aderiscono  

Ieri la notizia che il Comitato regionale Veneto della Federazione Italiana Gioco Calcio ha dato il patrocinio all’iniziativa.  Oggi arriva l’adesione del Solagna “Questa settimana i nostri ragazzi assieme ai nostri dirigenti, visto il momento difficile che il nostro paese sta attraversando, hanno deciso di devolvere le multe ( per ritardi, dimenticanze ecc) raccolte da agosto a dicembre in beneficenza tramite il Progetto Manola Onlus per l’acquisto di materiale atto a superare l’emergenza Covid19. Un piccolo gesto ma che se in tanti facciamo può aiutare a vincere questa situazione”

 

E quella del San Vito Bassano che dona sempre all’Ospedale di Bassano

Anche il Malo si unisce alle squadre che hanno donato suddividendo le multe dei giocatori fra gli Ospedali di Santorso e di Vicenza.

Queste le società che hanno finora provveduto a destinare somme per gli ospedali di Bassano, Padova, Vicenza, Santorso e per la Croce Rossa di Verona est.

7 Comuni,  7 Mulini, Aia Vicenza, Altavilla, Altivolese,  Azzurra Sandrigo,  Bassan Team Motta,  Bassano,  Berton Bolzano, Brendola,  Calcio Vicentino,  Calidonense, Castelgomberto,  Chiampo, Due Monti, Grantorto, Grisignano, Junior Monticello, La Contea, Le Torri,  Longare,  Lugo, Malo, Molina, Montebello, Pedezzi,  Poleo, Real San Zeno,  San Giovanni Ilarione, San Vitale, San Vito Bassano,  San Vito Cà Trenta,  Sarcedo, Schio, Silva, Solagna, Thiene, Trissino, Unione La Rocca, Union Olmo Creazzo, Valdalpone, Zanè  

Sono pervenute anche offerte di singoli giocatori, allenatori o dirigenti.

 

Io resto a casa:   Il Bassano posta nel suo profilo facebook le foto dei giocatori che si allenano a casa.  In questo video il mister Anastasio dimostra come si può tenersi in forma anche nel salotto di casa: https://www.facebook.com/fcbassano1903/videos/651221892344142/

L

Le Torri: queste le presenze e le reti del  Le Torri ( alla 22 giornata)  Masiero 22 (10), Nardon 21, Turetta 21, Carrassi 20 (2), Pegoraro 20,  Salviato 19, Zanotto 19 (2),   Pertile 17, Dal Lago 17,(4), Donadello 16, Monye 16  (4) Lotto 16 (1), Baggio A. 15 (1), Zebele 13 (1),  Bressan 12(2),  Fasolo 10 (2), Zaimi 9, Dell’Aquila 9, Volpara 7, Del Vecchio 3, Miolato 1, Miftah 1 . Ceduti a dicembre Scanferla 10 (1).

 

M

Montecchio Precalcino:  Il contributo per questo momento difficile del Montecchio Precalcino ” Distanti ma uniti” con le foto pubblicate sui social

P

Presenze e reti: finora abbiamo pubblicato i dati (di cui abbiamo tenuto conto o che ci sono stati forniti dalle società) di queste squadre:  7 Comuni, Altair, Alta Valle del Chiampo, Altavilla,  Alto Astico Cogollo, Arcugnano, Arzignano, Aurora Cavalponica, Azzurra Maglio, Azzurra Sandrigo, Bassano,   Berton Bolzano, Bissarese, Bp 93, Breganze,  Calidonense,  Camisano, Carmenta, Cartigliano,  Cassola, Castelgomberto, Chiampo, Colceresa, Dueville, Eurocalcio, Grantorto, Grisignano, Grumolo,  Isola Castelnovo, Junior Monticello, Lakota,   La Rocca,   Le Torri, Longare,  Lugo, Maddalene, Marola, Marosticense,  Molina, Montebello, Montecchio, Monte di Malo, Monteviale, Nova Gens,   Novoledo, Orsiana,  Pedemontana,  Poleo, Pozzetto, Rosà, San Lazzaro, San Pietro Rosà, Santomio, San Vitale, Sarcedo, Schio, Telemar, Tezze, Thiene,  Transvector, Trissino, Union Olmo Creazzo,  Union Csm, Valbrenta, Valdagno, Valli, Vicenza, Virtus Cornedo.

V

Vicenza:  Dal sito del Vicenza: Risate, battute e sorrisi per alleggerire questo momento di distanza con i nostri tifosi. Live sul profilo ufficiale Instagram, ogni giorno alle 18:00 con LR On Air, quest’oggi in compagnia in una diretta condivisa Nicola Bizzotto e Stefano Giacomelli che hanno risposto alle curiosità dei tifosi.

Tutte le curiosità rivolte a Stefano Giacomelli:

Rinnoverai il contratto? “Da entrambe le parti c’è la volontà di proseguire, ieri il Presidente è stato chiaro, speriamo di portare a termine anche quello. Siamo un grande gruppo ci sentiamo ogni sera. Siamo partiti per fare un grande campionato, ma trovarsi in questa situazione così non è facile. Un insieme di fattori ha portato a questi risultati. Per me stare qui è il massimo e spero di continuare”.

Il momento più bello di questa stagione? “Quando abbiamo vinto in casa con la Reggiana secondo me è iniziata lì la nostra cavalcata che ci ha permesso di essere primi in classifica adesso”.

Come è festeggiare sotto la Sud? “Non c’è cosa più bella di festeggiare un gol con i propri compagni di squadra e i propri tifosi. E’ il nostro dodicesimo uomo in campo, giocare sempre davanti a diecimila spettatori è uno spettacolo”.

Come si sta integrando Nalini? “Nalini si sta integrando bene, perché siamo un grande gruppo, sapevamo che chiunque fosse arrivato a gennaio era molto ben accetto e lui è davvero un bravissimo ragazzo”.

Com’è come allenatore Di Carlo? “Ci ha portato tante cose nuove insieme al suo staff, il mister ci ha dato quello che ci mancava e ci ha permesso di essere un gruppo così unito e di arrivare dove siamo adesso”.

Perché sono rimasto qui dopo il fallimento? “Per me stare qui è il massimo, sono molto legato a questa piazza e spero di rimanerci a lungo”.

Chi vi ha fatto sudare di più tra Reggiana e Carpi? “Sono due squadre che si contenderanno con noi fino alla fine la vittoria del campionato. Sono entrambe forti. Mi ha impressionato di più la Reggiana perché gioca un grande calcio, ma all’andata abbiamo vinto noi, speriamo di farlo anche al ritorno”.

 

info@calciovicentino.it
Telefono e Whatsapp 335 7150047
Facebook / calcio vicentino

Sull'Autore

Federico Formisano