Prima Categoria

Presentazioni (18): Galliera punta in alto…

Scritto da Federico Formisano

Il vicepresidente Ivo Simionato, sponsor e punto di riferimento della società ha aperto il capannone della sua azienda la Sicc di Galliera Veneta, un azienda moderna che produce Portoni industriali,  per la presentazione della squadra del Galliera.  Ha invitato a questo evento anche i suoi dipendenti per un connubio importante calcio-azienda, in un momento delicato della vita economica del nostro Paese. Nel capannone sono state predisposte alla debita distanza tavoli ed è stato chiamato un catering che ha servito una cena con i fiocchi, pur nel rispetto delle misure anticovid.

Alla presentazione non poteva certo mancare il presidente Francesco Bracciale che rappresenta un punto di riferimento da molto tempo del calcio gallierese.  E non poteva mancare il direttore sportivo Alberto Toniolo che, pur chiamato ad occcuparsi della costruzione della squadra, continuerà comunque a rimanere a disposizione come giocatore di  mister Andrea Lago.

Toniolo, reduce dalla stagione vincente con il Tezze sul Brenta, ha messo a frutto la sua grande conoscenza del calcio dilettantistico tra le province di Vicenza, Padova e Treviso e ha messo a segno colpi importanti portando a Galliera giocatori di talento ed esperenza come  i difensori Adrian Vechiu, (93) dal Campetra, Dalibor Kovacevic,  (91) dalla Curtarolese come i centrocampisti  Josimar Piccolo,(98)  dal Salvatronda e  Jacopo Vidotto,  (95) ex Ponzano e come l’attaccante del 1995, Davide Buranello dal Badoere. E’ arrivato anche il giovane portiere Nicola Bernardi (2002) dalla Luparense, il centrocampista del 2000 Ali Belhaj, rientrato dalla Juventina Laghi  e il difensore del 2002 Francesco Scapin dal Rosà.

 Buranello con il mister Lago e il ds Toniolo

Piccolo

Kovacevic

Vidotto

All’incontro erano presenti anche il responsabile del settore giovanile Giovanni Bonaldo, un altra delle colonne di questa società e il dirigente Fabio Zanella, ex giocatore; ovviamente non mancava mister Lago che taglia il traguardo del nono anno consecutivo sulla panchina di questa squadra,  mentre lo staff è completato dal preparatore dei portieri Eros Toniolo.

Ma sopratutto quello che è emerso in questa presentazione e che è la società non nasconde le sue ambizioni: il  raggiungimento dei play-off potrebbe anche non bastare ad un Galliera che sente di essere cresciuto nei ruoli chiave ma anche grazie alla conferma di importanti elementi della rosa. Con la forza degli sponsor e puntando su un impiantistica di primo ordine il Galliera vuole insomma giocarsi le sue carte.

Si inizierà il 24 agosto e già il 29 è programmato un triangolare con Olympia e Villafranchese, la squadra dell’ex bassanese Loris Guerra. Probabile anche un’amichevole con la Berretti dell’Arzignano allenata da Zoran Ljubisic.

La rosa: portieri: Nicola Bernardi (2002 dalla Luparense), Giulio Liviero (98); difensori: Manuel Bergamin (90), PierFilippo Bonamin (97),Alberto Ferraro (96), Dalibor Kovacevic (91 dalla Curtarolese),  Francesco Scapin (2002 dal Rosà), Alex Tessaro (98),  Alberto Toniolo (78 dal Tezze sul Brenta), Adrian Vechiu (93 dal Campetra), Riccardo Zorzi (98), centrocampisti : Thomas Agostini (98), Ali Belhaj (2000 dalla Juventina Laghi), Alex Demo (87)), Tommaso De Poli (99), Nicolò Martini (93), Alessandro Peron (2000), Josimar Piccolo (98 dal Salvatronda), Jacopo Vidotto,  (95 dal Ponzano ) ; attaccanti: Davide Buranello (95 dal Badoere), Alberto Parolin (92), Giacomo Pasinato (98) ;

Sull'Autore

Federico Formisano