Seconda Categoria

Presentazioni (29): Maddalene: “favorita ?… No Grazie !!”

Scritto da Federico Formisano

Una novità e due sostanziali conferme.  Sono queste le considerazioni da cui è partito il presidente Roberto Ometto nella sua introduzione; la novità è rappresentata dalla nomina a direttore sportivo di Giulio Strazzabosco. Le conferme dell’allenatore e dello Staff tecnico (Roberto Dal Lago con la collaborazione di Paolo Romanoni ed Emiliano Carta ) e la ripartenza da uno zoccolo duro di giocatori di esperienza che hanno permesso al Maddalene di disputare una discreta stagione.

Giulio Strazzabosco ha 32 anni, ha giocato a calcio solo fino agli juniores poi hafatto altro. E’ alla prima esperienza da DS ma da piu di 10 anni segue il calcio dilettantistico e tutto quello che ci gira intorno. Da 2 anni è entrato stabilmente nel mondo Maddalene,  l’anno scorso come dirigente e quest’anno come direttore sportivo.

Strazzabosco

Gli arrivi sono stati illustrati proprio da lui: il portiere Marco Lucchini (84), i difensori centrali Filippo Tabarin (87)  e Leonardo Vivian (95 e l’attaccante Stefano Rosario, classe 1990, tutti dal San Lazzaro; i  centrocampisti Moreno La Manna, classe 1987, dalla Pedezzi e Elia Motterle (95) dal Bp 93, l’attaccante Matteo Magrin dalla Junior Monticello. Inoltre il riscatto di Geri Bertacche dal Caldogno e il ritorno di Stefano Grendene dalla Pedezzi.   Appunto come ha ricordato il presidente quasi tutti confermati i giocatori della scorsa stagione. Lasciano solo l’attaccante del 1999 Filippo Costa che rientra al Monteviale, e Abdoul Yego (al Telemar) e Mamadou Dia.  La novità più interessante della serata è il ritorno dopo un anno di assenza dai campi di gioco di Leonardo Vivian, ex San Lazzaro e Monteviale, che potrà ricomporre con Tabarin una coppia di assoluto valore.  E non è certo passato inosservato che Lucchini, Vivian, Tabarin, Motterle e Rosario componessero la spina dorsale del San Lazzaro nell’anno della Promozione. Il giocatore peraltro era appena partito per le ferie e non ha potuto presenziare alla serata.

Ovviamente presidente e direttore sportivo hanno cercato in tutti i modi di sviare le attenzioni dal Maddalene facendo presente che ci sono sicuramente altre squadre molto attrezzate come Telemar e Junior Monticello e che non si conosce ancora il raggruppamento nel quale come negli anni scorsi potrebbero entrare formazioni padovane molto agguerrite come sono state nelle ultime due stagioni la Plateolese e il Grantorto o potrebbe entrare la formazione delle Alte che sarà sicuramente una squadra di punta.

La Rosa:

Portieri: Enrico Alaimo (82), Marco Lucchini (84 dal San Lazzaro),  Alessandro Meneghello (85), difensori: Marco Bernardinello (92),  Christopher Borghetto (90), Marco Gastaldon (93), Nicola Guido (89),Christian Mosele (96),  Giacomo Stefanello (96), Filippo Tabarin (87 dal San Lazzaro), Leonardo Vivian (95 dal San Lazzaro),  Centrocampisti: Diego Ceccani (92 dalla Junior Monticello), Stefano Grendene (94 dalla Pedezzi), Massimiliano Gresele (91 dal), Marco Grolla (93),  Moreno La Manna, (87 dalla Pedezzi) Roberto Meneghello (89), Daniele Midolo (89), Elia Motterle (95 dal Bp 93),  Jawad Rizky (76) Attaccanti: Marouphe Bance (88), Andrea Bedin (89),  Geri Bertacche (96), Leonardo Freschi (98), Matteo Magrin (92 dalla Junior Monticello),  Stefano Rosario (90 dal San Lazzaro)

Lo Staff:

Allenatore : Roberto Dal Lago; Vice allenatore Paolo Romanoni; preparatore dei portieri Emiliano Carta, Fisioterapista Rudy Gasparin Dirigenti ufficiali: Andrea Brugia, Giuseppe Cracco, Giuseppe Da Soghe.

lo staff del Maddalene Carta, Dal Lago e Romanoni

La società

Presidente: Roberto Ometto;  Vicepresidente Carlo Giacomini, Direttore sportivo: Giulio Strazzabosco, Segretario Nicola Cortese.

Sull'Autore

Federico Formisano