Terza Categoria

Presentazioni (41): 7 Mulini il mister vi vuole carichi come molle !

Scritto da Federico Formisano

Alla Fontega si è trovato già da tempo l’intesa sulla gestione di questo splendido complesso sportivo con campo in erba, campo sintetico e palestra tensostruttura; un complesso  utilizzato dalla comunità di Arcugnano per tutte le attività sportive attraverso un utilizzo condiviso, con la scansione dei tempi (il martedì e il giovedì è a disposizizione del 7 Mulini, gli altri giorni dell’Arcugnano) con una cooperativa che si occupa della gestione pratica. Peccato solo che il campo in erba, rimasto a forzato riposo per mesi, a causa di un inconveniente all’impianto di irrigazione abbia subito qualche danno, ma con l’attento lavoro degli addetti potrebbe tornare in piena forma per l’inizio della stagione.

Lì alla Fontega si è ritrovato alla presenza di molti dirigenti il 7 Mulini affidato quest’anno a mister Diego De Grandi.  E per dimostrare subito che l’Amministrazione Comunale è a favore dello sport senza privilegiare nessuno erano presenti stasera il vicesindaco Gino Bedin e l’assessore Michele Zanotto.

Dopo l’introduzione del Presidente Ambrogio Casarotto,  che si è augurato che i campionati possano ripartire quanto prima, e il saluto di rito degli amministratori ha preso la parola Andrea Franchetti, collaboratore tecnico, dirigente e di fatto direttore sportivo della società. “E’ stato un campionato particolare che ci ha regalato poche soddisfazioni e il grande rammarico di un’opportunità sprecata, quando nella semifinale di ritorno abbiamo subito una clamorosa sconfitta nell’ultima mezzora di gioco dopo che avevamo chiuso in netto vantaggio la gara d’andata. Ma bisogna guardare avanti; con il presidente Ambrogio abbiamo intuito fin da aprile che il campionato era ormai concluso e abbiamo iniziato a programmare con la scelta del mister e individuando i giocatori giusti per noi. Siamo soddisfatti degli arrivi di Luca Garduni (difensore ex Pedezzi), di Simone Riello (centrocampista ex Longare e Grumolo) e degli attaccanti Emiliano Franceschini e Andrea Costamagna che arrivano rispettivamente dal Grancona e dal Telemar.

Franchetti ha poi ringraziato tutte le persone che lavorano per mandare avanti la società, ricordando che quest’ anno il  Mulini avrà un importante attività  di settore giovanile con i piccoli amici, i primi calci, i pulcini e gli esordienti. Il responsabile del settore giovanile sarà Davide Bruscato 

La parola è quindi passata a mister De Grandi che ha parlato del suo riscatto personale come mister “Lo scorso anno ho vissuto male l’esperienza in casa Alte provando una grande delusione, per la mancanza di risultati e per l’interruzione brusca del rapporto. Ma quando mi hanno chiamato i vostri dirigenti non ho saputo dire di no avendo intravvisto un serio progetto e la volontà di fare bene. Chiedo a voi giocatori solo un rapporto molto aperto e franco; siate trasparenti, preferisco che mi diciate che non avete voglia piuttosto che mi raccontiate di una nonna inesistente. Con un gruppo unito potremmo andare più in alto possibile. Alla ripresa della preparazione vi voglio carichi come molle! “.  Il mister ha poi preannunciato al primo allenamento la consegna ai giocatori di un questionario in cui ognuno di loro dovrà scrivere le preferenze su ruolo e posizione in campo, se hanno avuto problemi fisici e di che natura, quali sono le loro aspettative. “ Sarà un modo per conoscervi meglio”- ha concluso il mister.

Davanti ad un buon bicchiere di vino e ad un sano panino al prosciutto o alla mortadella si è poi discusso con il presidente Ambrogio Casarotto un dirigente di lungo corso di terza categoria e di prospettive. “Vedo qualche segnale di ripresa con le iscrizioni della seconda squadra della Junior Monticello e del San Vito Cà Trenta,  con il Cresole, il Barbarano, ecc. Poi non sarebbe male che nel girone vicentino ci fossero tutte le squadre vicentine. ” E il riferimento alla Riviera Berica (campo a pochi chilometri da Arcugnano) che lo scorso anno militava nel girone padovano è abbastanza esplicito.

La rosa:

Portieri: Claudio D’Amore (79), Matteo Nerboldi (87) Mattia Turato (90) Difensori: Luca Costantini (96) Niccolò Frigo (93) ,  Luca Gardumi (91 dalla Pedezzi), Nabil Mebrouk ( 2000)Andrea Motta (81), Matteo Rodighiero (91),  Marco Vicariotto (85) Tommaso Vivian (2001)  Centrocampisti: Vittorio Dalla Pozza  (90) , Simone Elia (86),Manuel Geremia (77), Marco Germanò (89),Michele Pavan (98),  Daniel Prosdocimi (89)  Simone Riello (99 dal Grumolo), Denis Zanotto (89),   Giovanni Zanotto (84)  Pietro Zanotto; Attaccanti: Andrea Costamagna (96 dalla Pedezzi), Federico De Paolis  (96), Filippo De Zorzi (97), Emiliano Franceschini (79 dal Grancona), Niccolò Mailli (88),  Giovanni Moretti (98).

Lo staff:

allenatore Diego De Grandi;  Vice allenatore e direttore sportivo Andrea Franchetti  Preparatore portieri Lorenzo Mazzon  Preparatore atletico Alessandro Casarotto

Franchetti, De Grandi e Alessandro Casarotto

 

Sull'Autore

Federico Formisano