Promozione

La promozione di Filippo Cicero, seconda giornata

Scritto da Federico Formisano

Ritorna finalmente il calcio giocato anche sui nostri campi dopo 7 lunghi mesi di inattività e con esso prende il via anche li campionato di Promozione con il girone B che presenta ai nastri di partenza tre grandi favorite a detta di tutti gli addetti ai lavori, ovvero Eurocalcio, La Rocca Altavilla e Cornedo citate in ordine puramente casuale. Mentre le prime due risultano completamente rinnovate rispetto alla precedente stagione nella rosa e nello staff tecnico, gli altovicentini hanno confermato buona parte della squadra che tanto bene ha fatto nelle ultime due stagioni, sostituendo i due partenti Fongaro e Petrovic con due elementi dall’ altrettanto elevato spessore tecnico come Eberle e Battistella, anche se per vederli all’ opera dovremo attendere la prossima giornata visto il rinvio della partita contro la Calidonense non disputata alla pari di Montebello – Limena.

L’Eurocalcio di Mister Fabbian si aggiudica il big Match di giornata (vero che si tratta di due neopromosse ma entrambe reduci da un’ importante campagna acquisti) espugnando il campo dell’ ambizioso Chiampo con un secco 0-2 maturato nel primo tempo grazie alle reti del giovane Mesi ed al penalty trasformato da Fagan e dà subito un chiaro segnale di voler giocare un ruolo da protagonista in questa stagione. Per sua stessa ammissione, invece, le squadre di Mister Rezzadore spesso e volentieri ci mettono qualche giornata prima di potersi esprimere al meglio ma sicuramente i gialloverdi hanno qualità importanti che dimostreranno quanto prima.

Si festeggia il ritorno in Promozione con una bella e meritata vittoria. Ritmi sempre alti, nel primo tempo ottime trame di gioco. Già al 2′ Rech per un soffio non concretizza una bella sponda di Meneghetti e spara sul portiere. Al 12′ è il Chiampo a farsi vivo con una traversa esterna presa su una palla che si era impennata in area dopo un rimpallo. Al 22′ bella azione dell’Euro con Parise, Fagan e Mesi che piazza di precisione il gol del 1-0.
Dopo pochi minuti su bella palla di Fagan è Meneghetti che brucia tutti e viene steso in area. Rigore che Fagan concretizza.
Da segnalare nel primo tempo una bella parata di Volpe, che merita gli applausi del pubblico. Nella ripresa parte molto forte il Chiampo che gioca stabilmente con tre attaccanti. Su un bel tiro a giro è ancora Volpe a superarsi e deviare in angolo. Poi l’Euro non riesce a chiudere la partita, nonostante una traversa di Meneghetti con gran colpo di testa su cross perfetto di Ferraro e un palo clamoroso di Marchiori dopo una bella azione individuale (Dal sito dell’Eurocalcio)

Unico pareggio di giornata lo 0-0 maturato a Longare dove La Rocca non approfitta delle numerose assenze della squadra di casa priva tra gli altri di Zebele, Frizzo, Masiero e Vier Dos Santos e dunque costretta a schierare sei fuoriquota nell’ undici iniziale. Partita senza grosse occasioni da una parte e dall’altra giocata bene specialmente nella fase di non possesso da entrambe le squadre, anche se il risultato finale sorride maggiormente ai ragazzi di Spollon che pur nell’ emergenza sono riusciti a muovere la classifica contro una delle favorite alla vittoria finale.

Inizia con il sorriso  il campionato della Marosticense, una delle più serie candidate dal mio punto di vista ad un piazzamento Playoff la quale, con una rete per tempo, vince in casa del sempre ostico Football Valbrenta cui non basta la marcatura di Ceccon verso la metà della seconda frazione di gioco per rimediare al doppio svantaggio rossonero firmato da Parise e Minato. Anche la squadra di Glerean ha in buona parte confermato l’ossatura delle ultime stagioni che le ha permesso di chiudere lo scorso campionato al quinto posto.

Anche il Rosà ricomincia con i tre punti così come aveva concluso il 16 Febbraio scorso, vincendo  per 2-1 tra le mura amiche contro la matricola Monteviale a cui comunque non mancano giocatori dall’ elevata  esperienza in categoria tra i quali i vari Porcellato, Casolin e Foletto per citarne alcuni. I canarini avevano concluso anch’ essi  a 34 punti la passata stagione alla pari di Tezze e Marosticense e anche quest’ anno hanno tutte le carte in regola  per poter disputare un campionato di alto profilo forti anche di un tandem offensivo tra i migliori in circolazione come quello composto da Battaglia e Lazzarotto. I gol di Bizzotto e Guarise permettono agli uomini di del neotecnico Zanon di conquistare la vittoria all’esordio alla pari della prodezza del portiere Trentin capace di parare un penalty a Marzari sul risultato parziale di 1-0 per i locali; non basta dunque alla compagine di Lazzaron il gol firmato da Erba nei minuti finali sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Foto inedita di Rosà Monteviale

 

Falsa partenza invece per il Tezze che perde in casa contro una  Tombolo Vigontina molto rinnovata rispetto alla passata stagione che era stata per lungi tratti al di sotto delle aspettative iniziali. I padovani sfruttano il doppio  vantaggio maturato grazie alle reti di Caciotti su rigore e Lovato per mettere in cascina i primi tre punti, mentre ai granata nulla serve la marcatura di Lazzari a pochi minuti dal fischio finale.

Ritorna dopo qualche stagione nel girone vicentino il Rivereel e lo fa nel migliore dei modi imponendosi nei confronti del Trissino dell’esordiente Mister Venza in una gara molto combattuta, giocata purtroppo a porte chiuse a causa del rigido protocollo anticovid. Eroe di giornata il classe 99 Andrea Lunardi che, entrato in campo da appena 5 minuti, regala i tre punti ai suoi con un gran gol dal limite che fissa il risultato finale sul 2-1 per i padroni di casa; di Faggionato per gli uomini di Faedo e Mouad per gli ospiti le altre marcature della gara.

Andrea Lunardi

Infine, netta vittoria per 2-0 in casa del Marola del rinnovato Sarcedo che, grazie ad una campagna acquisti mirata, mette a disposizione del proprio tecnico Fontana una squadra sicuramente più completa e competitiva rispetto a quella che ha concluso la scorsa stagione all’ultimo posto con soli 10 punti realizzati in 22 gare giocate. Protagonisti di giornata due dei nuovi acquisti, Rigoni e Fortunato, autori delle due reti rossonere.

Sull'Autore

Federico Formisano