Eccellenza

Montecchio Maggiore, il miglior inizio possibile!

Scritto da Eros

Le doppiette di Marchetti e Casarotto  assieme al gol di Ballarini, mantengono a punteggio pieno i castellani, Charkir a segno per il gol della bandiera del San Martino Speme.

Montecchio Maggiore: Marocchi; Meggiolaro; Zuddas (Cestaro dal 76′); Raschietti; Carollo (Dalla Fontana dal 52′); Avanzi; Santacatterina (Lucato dal 75′); Pegoraro (Mantiero dal 66′); Ballarini (Trivunovic dal 64′); Casarotto; Marchetti. A disposizione: Saggioro; Petkovic; Valerio; Tamiozzo. All: Stefani Alberto.

San Martino Speme: Massalongo; Cisse (Nordera dal 58′); Gazzabini; Marcolungo; Vittorini; Bongiovanni; Di Bartolo (Sunday dal 58′); Gambino (Proietto dal 75′); Huhu (Kane dall’81’); Lupu (Faty dal 68′); Chakir. A disposizione: Bonfadelli. All: Vandin Antonio.

Arbitro: Aderouj (Castelf. Ven). Assistenti: Scaldaferro (Vicenza) & Pidan (Limena).

Marcatori: Marchetti 2° 10°; Casarotto 17° & 85°; Chakir al 32°; Ballarini 54°.

Ammonizioni: Santacatterina; Massalongo; Marcolungo.

Dopo quasi otto mesi l’Eccellenza torna al Polispotivo Cosaro “Gino Cosaro” con un’atmosfera a dir poco surreale. I padroni di casa scalpitano per l’ottima vittoria conquistata la settimana scorsa, mentre gli ospiti, alle prese con disguidi societari, portano in campo una delle formazioni più giovani di sempre, titolari ben nove Under 20!

L’inesperienza è fondamentale, infatti a pagarne è subito la squadra veronese che al secondo minuto si fa mettere sotto dalla rete di Marchetti che appoggia in porta un ottimo passaggio filtrante di Casarotto, azione nata da un gran contropiede. Otto minuti più tardi il Montecchio raddoppia: gran lancio di Pegoraro per il numero undici di casa che trafigge con un pallonetto il portiere in uscita. Gli ospiti si fanno vivi con il tiro, senza pretese, dalla distanza di Gambino. Al sedicesimo altro contropiede castellano guidato dal capitano Casarotto che viene atterrato in area dal numero uno veronese, il minuto seguente il bomber castellano trafigge Massalongo dal dischetto. Dieci minuti più tardi gli uomini di Stefani si mangiano due gol con Ballarini che non riesce a capitalizzare per due volte gli assist di Marchetti. Dopo queste occasioni il San Martino Speme riesce ad accorciare le distanze grazie ad una papera difensiva castellana che permette a Chakir di trafiggere il numero uno di casa. Nel finale di primo tempo sia Pegoraro che Marchetti ci provano senza trovare la rete, con quest’ultimo che sfiora addirittura l’incrocio dei pali con un’ottima punizione.

La differenza tra le due squadre è evidente osservando le azioni non sfruttate dei padroni di casa, anche se gran merito del residuo vantaggio va dato a Massalongo che ha fermato più volte i bomer i vicentini.

La ripresa riprende esattamente da dove si era interrotto il gioco, con il Montecchio che sfiora la rete con Pegoraro su assist di Casarotto. A centrare l’obiettivo stavolta è Ballarini che appoggia in rete al cinuquantaquattresimo dopo una prorompente azione solitaria del capitano castellano sulla destra. Poco dopo, il solito numero dieci, non riesce a concretizzare l’ennesimo contropiede della giornata. Più tardi, sugli sviluppi di un corner, Avanzi serve il neoentrato Trivunovic che non riesce a superare il portiere veronese con una mezza rovesciata. Verso l’ottantesimo Casarotto non riesce a concretizzare per altre due volte, una in cui centra un palo dopo la bella conclusione respinta su tiro di Trivunovic. Tuttavia, all’ottantacinquesimo il capitano dei padroni di casa riesce ad appoggiare in rete dopo essere riuscito a soffiare il pallone alla difesa del San Martino Speme con annessa uscita a vuoto di Massalongo. Rete che sancisce praticamente la fine del match.

La squadra vicentina porta a casa altri punti che le permettono di rimanere a punteggio pieno soddisfacendo il pubblico a suon di gol, dall’altra parte la squadra veronese non può far altro che affrontare questo arduo momento della propria vita e sperare che tutto torni alla normalità.

Sull'Autore

Eros