Prima Categoria

Spanevello, Battaglin e Chemello: la Pede non incanta, ma passa sul 7 Comuni

Scritto da Marco Marra

Come con il B. P. 93, i ragazzi di Remonato risolvono la pratica 7 Comuni nel secondo tempo. Dopo una prima frazione a reti bianche infatti, è l’incornata di Spanevello ad aprire i conti. Sugellano il successo le firme di Battaglin e Chemello, Pedemontana non sontuosa ma vincente ed in vetta alla classifica.

PEDEMONTANA – 7 COMUNI 3-0 (Primo tempo 0-0)

PEDEMONTANA: Cecchin; Ballardin (71’ Dal Zotto), Zerbaro, Sartore, Salerno; Vaccari, Stupiggia (87’ Chemello); Battaglin (89’ Pizzato), Broccardo, Frigo; Spanevello (79’ Apolloni)   All. Remonato

7 COMUNI: Stella; Longhini, Alberti (46’ Martello), O. Baù (46’ Marziliano), Basso; Fracaro (73’ Rigoni), Mattia Baù (46’ Longhini), Pace, Dalla Bona; Matteo Baù (46’ Cortese), Rossato   All. Calore

MARCATORI: 52’ Spanevello (P), 85’ Battaglin (P), 90+1’ Chemello (P)

AMMONITI: 18’ Ballardin (P), 58’ Pace (7C)

Al Comunale di Chiuppano la Pedemontana ospita il 7 Comuni. Bianconeri chiamati quest’oggi a far bottino pieno per tenere il passo del Le Torri capolista, dando magari inoltre un occhio ai risultati di Grisignano, Summania e restanti contendenti. 7 Comuni reduce invece dal primo e sin qui unico successo stagionale ai danni del Grantorto, a seguito di un avvio di stagione segnato da 9 gol subiti in due match. Torneo iniziato complessivamente all’insegna dell’equilibrio, come testimonia il successo di ieri dell’Azzurra Sandrigo proprio sul campo del Grantorto, al secondo K.O. consecutivo dopo i 6 punti iniziali. L’imprevedibilità nel calcio non guasta affatto, attendiamoci colpi di scena anche al termine di questo turno.

Pieno autunno, giornate fredde e uggiose, clima autunnale e non esattamente idilliaco. Pedemontana in divisa bianconera, 7 Comuni in completo giallorosso. Dirige l’incontro il Signor

LA CRONACA

4-2-3-1 per Remonato: quartetto arretrato composto da Ballardin, Zerbaro, Sartore e Salerno, in mediana Vaccari e Stupiggia, sulla trequarti Broccardo, laterali Battaglin e Frigo, unica punta Spanevello. Risponde Calore con un lineare 4-4-2: linea difensiva formata da Longhini, Alberti, Omar Baù e Basso, duo di centrocampo Mattia Baù-Pace, sulle corsie Fracaro e Dalla Bona, tandem d’attacco Matteo Baù-Rossato

L’avvio di gara non è dei più altisonanti, ambo le squadre tentano di imbastire buone trame offensive fallendo però nell’intento, di fatto concludendo per annullarsi a vicenda. Una botta da fuori area per parte (Rossato per gli ospiti, Frigo per i bianconeri) entrambe fini a sé stesse, una conclusione al volo fallita da Battaglin in piena area e poco altro da segnalare. La logica conseguenza è lo 0-0 all’intervallo, simbolo di un equilibrio inscalfibile e al tempo stesso di un match dai ritmi piatti. Il clima avverso può anche aver influito sull’andamento della partita, ma occorre in ogni caso una scossa alle due compagini.

In avvio di ripresa Mister Calore opera ben quattro cambi rivoluzionando di fatto l’assetto del suo team. Tale scelta però non porterà alla svolta desiderata, che trova al contrario la Pedemontana dopo 7’: angolo di Frigo, colpo di testa vincente di Spanevello in piena area di rigore, Stella immobile e vantaggio dei padroni di casa.

Da lì in poi sarà un’agevole amministrazione per i ragazzi di Remonato, con gli ospiti a tratti volenterosi e propositivi ma altrettanto privi di soluzioni in fase offensiva. Al 56’ Spanevello va vicino alla doppietta con uno scavetto sull’uscita di Stella, salva Omar Baù quasi sulla linea. Il match prosegue senza scossoni, almeno fino a 5’ dal novantesimo: Apolloni, appena entrato, batte una punizione sull’out di destra, pesca al centro l’inserimento di Sartore, Stella smanaccia in uscita, sul tap-in è lesto Battaglin a ribadire di testa a porta vuota. È la rete del 2-0, è la quinta rete in quattro partite per Andrea Battaglin e la Pedemontana ipoteca il successo.

Nel recupero c’è gloria anche per Nadir Chemello che riceve un filtrante dalle retrovie, scatta in posizione ritenuta regolare e fredda Stella con il destro mettendo la ciliegina sulla torta al successo dei suoi. Pur senza scintille, la Pedemontana conquista tre punti d’oro.

A Chiuppano termina dunque 3-0 per il team di Remonato, uno score forse troppo severo per il 7 Comuni, figlio però del cinismo avuto dai bianconeri e mancato proprio agli ospiti: nell’arco dei 90’ non si sono infatti segnalate occasioni di entità macroscopica, per larghi tratti le due squadre si sono equivalse risparmiando le cartucce. Tuttavia nei momenti più opportuni i bianconeri hanno avuto il modo di colpire ed indirizzare la partita, sfruttando quell’istinto killer che spesso contraddistingue le squadre d’alta classifica. Calore ed i suoi fanno ritorno sull’altopiano con la terza sconfitta stagionale sul groppone ma con alcuni spunti positivi da cui ripartire.

LA CLASSIFICA E I PROSSIMI IMPEGNI

Gioia doppia per la Pedemontana: il pareggio del Le Torri con il Due Monti vale il primato in classifica in concomitanza con i rossoblù. Il 7 Comuni resta invece ancorato al quartultimo posto con soli 3 punti.

Pedemontana impegnata nel prossimo turno sul campo dell’Azzurra Sandrigo, il 7 Comuni ospiterà il Malo

Marco Marra

Sull'Autore

Marco Marra