Eccellenza

Lo Schio cala la manita e saluta il San Martino. 5-0 giallorosso

Scritto da Marco Marra

Roboante successo in casa per gli uomini di Zenorini ai danni del derelitto San Martino Speme. Andreetto spezza l’equilibrio a 5’ dalla pausa, nel secondo tempo veronesi travolti dalla valanga giallorossa: Pilan, Sandrini e la doppietta di Primucci siglano il 5-0 finale. Schio momentaneamente in vetta alla classifica

SCHIO – SAN MARTINO SPEME 5-0

(Primo tempo 1-0)

SCHIO: Bortignon; Farinon, Zanella, Bonaguro, Nastellis; Sandrini, Benetti, Dal Dosso; Andreetto, Calgaro (31’ Benvegnù), Pilan   All. Zenorini

SAN MARTINO SPEME: Massalongo; Gazzabini, Vittorini, Bonfadelli, Sunday (17’ Cissè); Di Bartolo, Bongiovanni, Marcolongo, Malesani; Guenchi, Chakir    All. Vandin

MARCATORI: 40’ Andreetto (SC), 60’ Pilan (SC), 65’ Sandrini (SC), 72’ Primucci (SC), 83’ Primucci (SC)

AMMONITI: 19’ Guenchi (SM), 28’ Pilan (SC)

Cronaca e foto di Marco Marra

Allo Stadio De Rigo di Schio i giallorossi ospitano il San Martino Speme, nell’anticipo del quarto turno di Eccellenza. Si gioca, si guarda avanti nonostante tutto, nonostante stando ai vari bollettini la situazione sanitaria stia peggiorando al punto da mettere a rischio il proseguo dei tornei. È ormai circolata la notizia della sospensione di ogni attività dilettantistica nella regione Lombardia, oltre a ciò ci troviamo a fare i conti con costanti crescite di positivi all’interno di ogni società e di inevitabili rinvii, come quello della gara tra Bassano e Montecchio Maggiore. Probabile arriveranno nuove restrizioni nei prossimi giorni, per il momento concentriamoci sul rettangolo di gioco.

Schio in cerca di riscatto in seguito alla sconfitta di Villafranca, San Martino con l’intento di svoltare un avvio di campionato sin qui horror (15 gol subiti in tre partite). Per gli uomini di Zenorini un’ottima chance per arrotondare il buon avvio di campionato e dimostrare come l’inciampo di settimana scorsa sia stato solo un incidente di percorso.

Padroni di casa in tenuta biancorossa, ospiti in completo nero. Dirige l’incontro il Signor Paolo Zantedeschi di Verona.

LA CRONACA

4-3-3 per Zenorini che tiene in panchina Ciscato, Benvegnù e capitan Simonato. Linea arretrata a quattro con Nastellis, Zanella, Bonaguro e Farinon, centrocampo a tre con Sandrini, Benetti e Dal Dosso, trio d’attacco Andreetto-Calgaro-Pilan. Risponde Vandin con il suo 4-4-2: quartetto difensivo con Gazzabini, Vittorini, Bonfaldelli e Sunday, duo di centrocampo Bongiovanni-Marcolongo, sulle fasce Di Bartolo-Malesani, tandem d’attacco Guenichi-Chakir.

La trama del match si delinea in pochi istanti: Schio in costante proiezione offensiva, ospiti impegnati ad arginare le iniziative avversarie facendo densità a centrocampo. Nemmeno due giri di lancette e Calgaro, con un bel colpo di testa su cross di Dal Dosso, impegna Massalongo. Lo stesso ex Summania al 7’ va via di forza a Bonfaldelli ma giunto in area calcia a lato. Ospiti comunque in partita nell’arco del primo tempo: al 36’ Chakir sfrutta un errore in disimpegno di Farinon per colpire dal limite col destro, palla a lato di poco.

Nella monotonia generale spicca la prestazione di Andreetto, specie per la sua ottima abilità di svariare su tutto il fronte offensivo. Al 40’ va anche a conquistarsi con astuzia un penalty: fallo in area di Gazzabini, dal dischetto lo stesso Andreetto si fa ipnotizzare da Massalongo, sulla ribattuta è però lestissimo a ribadire in rete. Lo Schio va dunque al riposo in vantaggio, tutto è comunque ancora in bilico.

Gli ospiti però sembrano accusare il colpo, dopo un primo tempo combattuto ad armi pari smarriscono la bussola in avvio di ripresa, lo Schio avrà dunque vita facile anche grazie ai cambi di Zenorini: al 60’ Piazzon, entrato da una manciata di minuti, affonda e crossa alla grande dall’out di destra, Pilan tutto solo colpisce di testa e sigla il raddoppio. Assist al bacio del giovane Piazzon, segna ancora Francesco Pilan.

Due giri di lancette e uno scatenato Andreetto va a sfiorare la doppietta, coglie il palo a Massalongo battuto e sulla ribattuta Benvegnù spara alto sopra la traversa. Andreetto punge allora nelle vesti di assist-man, al 65’ con un cross pennellato da calcio d’angolo permette a Sandrini di spingere in rete di testa da due passi; lo Schio sigla il 3-0 di fatto chiudendo i conti.

Alla festa nel finale di match si iscriverà anche Primucci, anch’egli subentrato dalla panchina. A 20’ scarsi dalla fine con una serie di sportellate si libera in area, per poi colpire col destro in scivolata per il poker giallorosso. E all’82’ è sempre l’ex  Montecchio a colpire, nonostante la sua conclusione non vanti una potenza irresistibile, Massalongo tarda ad intervenire e la palla si insacca. Doppietta per Simone Primucci e pokerissimo giallorosso, piove sul bagnato per il povero San Martino.

Nel recupero Viero manca due volte la sesta rete, ma non cambia nulla ai fini del risultato. Lo Schio si sbarazza del San Martino Speme, infligge ai veronesi un 5-0 inequivocabile e si rilancia dopo il K.O. di Villafranca. Dalle parti di San Martino Buon Albergo non regnerà certo l’ottimismo, lo score parla di 20 reti incassate in quattro incontri stagionali. Lo Schio conferma invece il suo buon momento di forma e, seppur sarà atteso nelle prossime settimane da impegni di altra caratura, si issa momentaneamente in vetta alla classifica attendendo le sfide di domani pomeriggio. Un’iniezione di fiducia significativa per Zenorini e i suoi.

Schio impegnato settimana prossima sul campo del Montecchio Maggiore, il San Martino Speme riceverà l’Arcella

Marco Marra.

Sull'Autore

Marco Marra