Prima Categoria

Pedemontana nel recupero ha la meglio sull’Azzurra S

Scritto da Federico Formisano

AZZURRA SANDRIGO – PEDEMONTANA  0-1

AZZURRA SANDRIGO: Vicentini, Vitacchio, Peruzzo, Radin (st. 30’ Scanavin),Graziani (st. 33’ Marzaro), Sasso, Burti, Zuech, Pinton (st. 22’ Bassan), Maita, Bertolin (st.14’Fortunato). Allenatore: Bassan

PEDEMONTANA: Zanconato, Salerno, Hu (st. 16’ Zenere), Zerbaro, Sartore, Vaccari (pt. 20’ Apolloni), Frigo, Stupiggia, Chenello (st 16’ Spanevello), Broccardo, Battaglin (st. 45’ DalZotto). All. Remonato.

ARBITRO: Federico Albini di Verona

GOL: st. 46’ Broccardo

NOTE: Calci d’angolo. 4-4, Ammoniti: Burti, Zerbaro, Apolloni, Broccardo, Zenere. Spett: 200 circa

Di Delfino Sartori

In una partita che poteva finire a reti inviolate è bastato un guizzo di Broccardo nel recupero e così la Pedemontana consolida la sua leadership mentre l’Azzurra staziona a metà classifica. A dire il vero il risultato è giusto perché se si avesse giocato ai punti il divario era enorme non fosse altro che a parte la mezzapunta Maita la squadra di Bassan non aveva in campo attaccanti in grado di impensierire il portiere avversario.

Poi, come si sa si va anche ad episodi.

Al 12’ c’è un tiro da lunga distanza di Maita che va a stamparsi sulla traversa.

Maita in azione

Dall’altra parte c’è un tiraccio di Broccardo che va a finire in statale.

Broccardo in azione

Maita continua a muoversi bene sulla sinistra ma quando crossa per il centro trova il deserto.

Al 46’ Bertolin sbaglia un clamoroso gol e  così tutti  si rifugiano a prendere un buon tè

La partita potrebbe cambiare al 10’del s.t. quando per doppia ammonizione Vitacchio viene spedito negli spogliatoi. La Pedemontaa forte di un uomo in più intensifica gli attacchi   ma a parte un tiro di Battaglin e di Broccardo non succede nulla.

Poi, al 30’ viene espulso in modo diretto Stupiggia e le due squadre vengono a trovarsi in parità numerica.  L’Azzurra tenta qualche iniziativa, Maita colpisce nuovamente la traversa ma alla fine è Broccardo a mettere tutti d’accordo.

Sull'Autore

Federico Formisano