Calciomercato EVIDENZA

Calciomercato del lunedì: una settimana di attese e novità

Scritto da Federico Formisano

Ci sono degli appuntamenti importanti nella settimana che si apre oggi: il Comitato Veneto dovrebbe pubblicare l’atteso comunicato ufficiale in cui verranno spiegati i criteri per i ripescaggi. Potrebbe essere il Comunicato che ufficializza alcune promozioni in categoria superiore. E in cui verrà fatta chiarezza sulle date delle prossime scadenze: entro quando ci si iscriverà ai campionati, o si presenteranno le domande per fusione e cambio di denominazione. Giovedì 25 si riunirà poi il Consiglio Federale che dovrebbe avvallare le decisioni assunte dai Comitati Regionali per una decisione comunque scontata.

E si avvicina un altra data importante: quella del 1 luglio (mercoledì prossimo): da quel momento sarà possibile sottoscrivere i trasferimenti e i nuovi tesseramenti e tutti i passaggi che abbiamo dati per scontati diventeranno ufficiali.

I movimenti di mercato di ieri : è ufficiale il passaggio di Luca Munarini dallo Schio al Bassano. Ufficiale anche il ritorno a Bassano di  Alessandro Gaborin dal San Giorgio in Bosco. Il Bassano cede proprio al San Giorgio in Bosco il centrocampista Andrea Sandonà. Sono stati liberati invece Garbujo, Battistella, Bonaguro, Marchioron e Dalla Costa. Il Cassola prende Nicola Stradiotto dal  Treviso , Michele Alberton dal  Bessica,   Marco Sartori  ex Eurocalcio,  Andrea Visentin dalla Stella azzurra Sant’anna, Marco Frachesen dal San Giorgio in Bosco, Alessandro Frison ex Eurocalcio,  Federico Baggio ex Virtus Romano e Anthony Buonocore.  Michele Bedin non resta al Montecchio San Pietro.  Massimo Mason e Andrea Sartore passano dal Rosà al Tezze sul Brenta. Lasciano Altavilla  Luca Ziggiotto e Luca Petrella.. Sono arrivati il difensore Giuliano Malacarne dall’Altavalle del Chiampo, e Marco Tonin dall’Union Olmo Creazzo.

Confermati: Mirko Frison, Matteo Andriollo, Michele Busnardo, Andrea  Farronato, Jacopo Mascotto, Marco Gazzola e  Andrea Padovan  sono stati confermati dal Cassola. Leonardo Nonni resta all’Union Feltre.  Allenatori e dirigenti: Nicola Lonzar va alla Belfiorese. Angarano conferma Stefano Balestra che sarà coadiuvato da Angelo Dalla Rizza,dal team Manager Consuma e dai dirigenti Reato e Aldo Lunardon. Il Breganze conferma mister Simone Parison.  Andrea Terragin resta al Giavenale. Massimo Trevisan è il nuovo direttore sportivo del Monte di Malo. Roberto Maran rimane all’Euganea Rovolon.

A

Arzignano: L’Arzignano Valchiampo vuole giocarsi al meglio ogni singola carta possibile per centrare l’obiettivo salvezza nel doppio confronto con l’Imolese che mette in palio la permanenza in Lega Pro. In casa gialloceleste tutti sono carichi e vogliosi di scendere in campo per provare ad agguantare un risultato prestigioso. A guidare il gruppo, dentro e fuori dal campo, c’è un leader importante come capitan Cristiano Bigolin. Con lui abbiamo voluto tastare il polso della condizione psicofisica del gruppo, a pochi giorni dalla doppia sfida che vale una stagione!

La gioia del capitano dell’Arzignano

 Cristiano “Bigo” Bigolin, si torna in campo. Non è stato certo un periodo facile quello che ci stiamo lasciando alle spalle… “E’ stato un periodo abbastanza difficile, vissuto con un po’ di apprensione visto quello che ci stava succedendo attorno. Si è vissuto ogni giorno sperando di star bene. Pian piano bisognerà cercare di tornare alla vita normale, però è stato qualcosa che ci rimarrà dentro. A livello calcistico ogni settimana circolavano notizie diverse quindi non si è mai avuta la certezza di cosa sarebbe successo”.
Ora però si torna in campo, e ci giocheremo i playout con l’Imolese. Che doppio confronto sarà?  “Ora ci troviamo a preparare due partite fondamenti, in questi tre mesi ci siamo sempre allenati da casa, però serviranno molto queste due settimane per ritrovare un po’ di condizione anche in campo allenandoci tutti assieme. Servirà arrivare alle partite liberi di testa ma allo stesso tempo con la giusta carica”.
Domanda ancora più importante: come sta l’Arzignano? E’ pronto a questa sfida? “Noi siamo carichi per affrontare queste due settimane al massimo, pieni di voglia per cercare a tutti i costi di raggiungere la salvezza. Sappiamo dell’importanza di questo periodo e siamo pronti”.

Azzurra Maglio: L’Azzurra Maglio ufficializza altre tre conferme: il difensore Cristian Pretto del 1993, 10 presenze,  il centrocampista Matteo Acclini, classe 1997, 15 presenze e 2 reti e l’attaccante del 1990, Paolo Bevilacqua del 1990 (17 presenze e 15 reti).  Si aggiungono ai già confermati Albanello, Balestro e Bajramaj.

Acclini

B

Bollettino Coronavirus: I malati complessivi sono 238.499, con un incremento rispetto a ieri di 224 nuovi casi. Il numero totale di attualmente positivi è di 20.972, con una decrescita di 240 assistiti rispetto a ieri.  Rispetto a ieri i deceduti sono 24 e portano il totale a 34.634.

C

 

Ceci: lascia il calcio giocato Raffaele Ceci, centrocampista dello Zanè classe 1989, una carriera che lo ha portato sui campi di Schio, Cornedo,  Malo,  Longare.  Ha indirizzato per il nostro tramite a compagni di squadra, amici questo messaggio:Purtroppo è arrivato questo giorno anche per me,volevo comunicare a te a tutti gli amici di mille battaglie che oggi la mia decisione è quella di smettere con il calcio giocato.

Capitan Ceci

Volevo ringraziare ognuno di loro e lo faccio con la vostra pagina ufficiale. La mia priorità adesso è stare accanto alla mia Compagna è a mio figlio.E’  stata una stagione particolare e questo lo sappiamo tutti,però comunque sia andata ci tenevo a sottolineare una cosa: è  da almeno due mesi che in molti hanno parlato di me in modo scorretto su presunti accordi con una società dell’alto Vicentino. Bene a questi signori voglio dire questo che il sottoscritto prima di essere stato giocatore,è sempre stato un uomo trasparente e sopratutto di parola.  Purtroppo tanti non rispettano le promesse fatte: coloro che mi conoscono  sanno che persona sono e spero che ad ognuno di loro in questo cammino possa avere insegnato tanto a livello umano.  Credo che tutti noi siamo consapevoli che dei giocatori ci si può anche dimenticare ma dell’uomo e della persona no. Un abbraccio a tutti voi e grazie ancora per tutti questi anni indelebili trascorsi insieme!!!

Ceci un giocatore sempre rispettato per il carisma e la personalità: anche da chi scrive..

Cologna: Denis Berti è il nuovo presidente del Cologna. Già presidente della società locale Giovane Cologna di puro settore giovanile. Dopo la fusione delle due realtà il Cologna Calcio torna ad avere tutte le squadre giovanili.

Coppa Italia di C: Sabato alle 20.45  a Cesena si gioca la Finale di Coppa Italia di serie C fra Ternana e Juventus Under 23.   La gara sarà trasmessa su Rai sport e sarà utile per guadagnare posizioni nella griglia Play-off.

F

Fuori Gioco: Oggi alle 17.30 su Tva Vicenza arriva un altra eccezionale puntata di Fuori Gioco con l’ex presidente del Vicenza Calcio Pieraldo Dalle Carbonare con cui parleremo della Promozione del Vicenza, e del mondo dei dilettanti che Pieraldo conosce molto bene.  Come sempre la trasmissione sarà condotta da Franco Bertuzzo con Federica Benacchio, con la partecipazione di Federico Formisano.

 

L

 

Le Torri: Sempre in attesa di conoscere il suo destino (sarà ancora prima categoria da protagonista o sarà promozione, grazie ad un ripescaggio assai probabile ?) il Le Torri  programma la prossima stagione, e ha già sentito tutti i giocatori dello scorso anno per una riconferma assai probabile. Non rimane,  come scriviamo sotto,  Masiero e non rimarranno il mediano Alberto Baggio (97, 15 partite ed un gol), il trequartista Emanuele Volpara (87, 7 gare giocate da dicembre) e l’attaccante Gioele Donadello (97, 16 gare disputate). I direttori sportivi Battaglion e Bottazzi sono al lavoro per chiudere alcune trattative ma chiaramente la categoria rappresenta una discriminante anche per l’obbligo di utilizzare i giovani.  Appena ci saranno delle conferme sui nuovi provvederemo a pubblicarle.

Gioele Donadello non resta al Le Torri

Longare: Il Longare sta per definire Michele Masiero, tre quartista del 1987 che ha giocato 22 partite e realizzato 15 gol con il Le Torri e che in passato ha giocato in D con Piovese, Sambonifacese, Nuorese e nel vicentino ha disputato ottimi campionati con Rivereel, Grisignano e appunto Le Torri.

Luparense:  Alberto Rubbo, centrocampista altopianese con tanta esperienza di C  (Mestre, Virtus Verona e Vis Pesaro) ha scelto la Luparense e la serie D. Era stato trattato il suo passaggio al Bassano, ma alla fine la categoria ha fatto preferire San Martino di Lupari, dove trova mister Zanini. Rubbo cresciuto proprio nel Bassano ha giocato nel vicentino con l’Eurotezze e con l’Altovicentino. E Rubbo potrebbe ricomporre con Stefano Pozza una coppia di giocatori provenienti dall’Altopiano.  Pozza potrebbe seguire mister Zanini dall’Este alla Luparense.

Pozza va alla Luparense ?

M

Maule: La società FBC GRAVINA (serie D) comunica l’inserimento nell’organigramma 2020/21 del nuovo Direttore Sportivo Gabriel Maule. Maule, originario di Rovereto di Trento, ha iniziato il proprio percorso come responsabile del settore giovanile dello stesso Trento. In seguito ha collaborato con importanti realtà dilettantistiche del triveneto, tra le quali la società patavina dell’Este, dove è riuscito a cogliere risultati sportivi con una rosa tra le più giovani di tutta la categoria. Nell’ultima stagione il neo DS gialloblù è stato al servizio della Corrreggese (girone D) conducendo il team emiliano al terzo posto prima della sospensione delle attività sportive con il secondo miglior attacco, la seconda miglior difesa, secondo posto nazionale della Coppa Disciplina e un organico dall’età media di 20,5 anni. Maule è stato anche direttore sportivo del Trissino e ha collaborato al Valdagno con il presidente Coda.

N

Nove: Arrivano altre tre conferme al Nove:  il centrale difensivo che garantisce leadership ed esperienza, Luca Battistello (1988, 12 presenze nell’ultima stagione, Alberto Tessari (1998, 12 presenze e 6 reti), giovane punta che con Venturin una grande coppia. Lo aspetteremo dal recupero dall’infortuni e Leonardo Del Fiacco (1999) promosso dalla formazione juniores potrà dire la sua tra i grandi. Con le conferme già definite di Iacovone, Pellizzato, Gobbi, Zen, Fiorese, Toniolo, Stefani, Moletta, Rebellato, Pasinato, Zonta, Nonni, Ezzazouri, Venturin, Bresolin e Bordignon, il Nove può contare su 19 giocatori tutti di valore. Con alcuni ritocchi la squadra per la prossima stagione può dirsi quasi completata.

Alberto Tessari

T

Thiene: quello che era nell’aria già da dieci giorni è stato finalmente ufficializzato. A Thiene arriva l’ex mister dello Zanè Roberto Bozzetto.  L’ingresso della componente ex Rozzampia nel Thiene dopo l’abbandono della navicella Zanè (Melotto, Menaldo, Casalini, ecc) ha portato a due conseguenze: l’assunzione del ruolo di Direttore sportivo da parte di Claudio Menaldo (con le conseguenti dimissioni di Balasso comunicate a metà settimana) e l’ingresso del nuovo mister che fa saltare Massimo Colombo che sembrava certo della riconferma dopo il brillante terzo posto ottenuto nel campionato concluso. Il vicepresidente Parisotto ringrazia Colombo augurandogli le migliori fortune.

Mister Bozzetto

 

U

Union Campo San Martino:Luca Masiero allenatore confermato spiega la linea della società padovana: si punta sempre sui giovani con il mantenimento dei 3-4 giocatori di esperienza che daranno sostanza alla squadra. Il gruppo dello scorso anno è confermato.  Il mister d’altra parte ricorda che la sua squadra è arrivata nelle prime posizioni non distante dalla capolista Bp 93 e non esclude che possa essere presentata domanda di ripescaggio. “Per noi e per i nostri giovani sarebbe una bella soddisfazione” – dice il mister.

V

Valbrenta: il centrocampista del 1999, Simone Dalla Costa, che ha disputato 18 gare e realizzato 2 reti, potrebbe lasciare Bassano per fare ritorno al Valbrenta.

Simone Dalla Costa torna ad indossare la casacca del Valbrenta

Z

Zanè: Il travaso di giocatori da Zanè a Thiene sembra però essere avvenuto solo in parte con il passaggio al momento dei soli Eberle e Sy. Il gruppo dei giocatori più esperti non ha seguito il mister: Fochesato, e Rossato si sono accasati a Lugo,  Tarik è andato al San Vito Cà Trenta, mentre Ceci , come scriviamo sopra ha maturato la decisione di attaccare le scarpe al chiodo e i vari Ciscato, Zerbaro, Gobbato, ecc. attendono una chiamata dalla prima categoria. E lo Zanè ? Sembra intenzionato a ripartire dai giovani ma al momento non abbiamo riscontri visto che la Presidente non risponde ai nostri messaggi.

Sy

 

Recapiti del sito:info@calciovicentino.it
Telefono e Whatsapp 335 7150047
Facebook / calcio vicentino

 

Sull'Autore

Federico Formisano