EVIDENZA

Riparte l’Eccellenza ma senza retrocessioni

Scritto da Federico Formisano

C

Consiglio Federale: Si è concluso poco fa il Consiglio Federale della FIGC che avrebbe dovuto decidere sul futuro dell’Eccellenza. In attesa di un comunicato ufficiale, pare che la LND abbia avuto il mandato per riorganizzare i campionati e, mercoledì 10 marzo, è atteso un Consiglio Direttivo che dovrebbe decidere in che modo ripartire. La ripartenza del massimo campionato dilettantistico è stata annunciata direttamente dal presidente Gabriele Gravina all’esterno dei locali della FIGC. Non ci saranno retrocessioni in Promozioni. Adesso la LND dovrà organizzare un nuovo format.

Si procede in un estanuante ping-pong, di rinvio in rinvio: adesso dovremmo attendere il Consiglio di Lega (oggi gli osservatori hanno parlato del presidente di Lega Dilettanti  Cosimo Sibilia molto scuro in volto all’uscita del Cf e si vocifera di una data per il consiglio di Lega. 10 marzo )  Quello che è certo è che la decisione di oggi di far riprendere l’Eccellenza rappresenta il momento finale per la stagione di Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria di cui nemmeno si accenna.  Restano da chiarire tanti aspetti: cosa succede ad una società che non accetta di partecipare alla ripresa? ci sarà una sola promozione per girone  o ci saranno i play-off e se dalla D piombano in Eccellenza 4 squadre come si farà con i gironi che sono già a 18?  Infine rimangono le perplessità che abbiamo sempre esternato sulle mancate retrocessioni: quale sarà la regolarità di un torneo già ridotto al 50% (sola andata) in cui molte squadre parteciperanno per onore di firma con i ragazzi del vivaio ? 

Questo il Comunicato Ufficiale:

Dopo un’approfondita discussione in cui sono state valutate le diverse richieste pervenute dalla base, tenuto conto della posizione della LND e dell’evoluzione della pandemia, il Consiglio ha condiviso la volontà di far ripartire i campionati di Eccellenza maschile e femminile di calcio a 11 e i campionati maschili e femminili di Serie C-C1 di calcio a 5. Il Consiglio Federale ha dato delega al presidente federale, d’intesa con i vice presidenti, per assumere le conseguenti decisioni una volta recepite le indicazioni specifiche della LND sui format a valle della riunione del Consiglio Direttivo del prossimo 10 marzo. Il Consiglio ha ribadito che l’obiettivo principale resta sempre la tutela della salute di tutti gli addetti ai lavori.

“L’Eccellenza ripartirà”, ha dichiarato Gravina incontrando i giornalisti al termine del Consiglio sottolineando che “il nostro ruolo è quello di permettere ai ragazzi di riprendere a giocare nel rispetto delle norme legate alla tutela della salute. Non ci saranno retrocessioni dall’Eccellenza verso il campionato di Promozione. Valore al merito sportivo, invece, per quanto riguarda le promozioni verso l’Interregionale, quindi la Serie D. Valuteremo anche in base al decreto ristori che tipo di intervento possiamo dare alle società di Eccellenza che decideranno di riprendere la loro attività”.

P

Pagamento della seconda rata: entro il 10 marzo le società sono tenute (con termine perentorio) a pagare la seconda rata di iscrizione al campionato 2020/21 ( di fatto non disputato) Sorge spontanea una domanda: saranno tenute al pagamento le società dalla Promozione alla terza per le quali non è ancora stata decretata la sospensione del campionato ? Ed è solo un caso che tale provvedimento non sia stato ancora ufficializzato?

S

Sala Paolo Rossi:Sala Paolo Rossi’: con la targa apposta questa mattina la Sala del Consiglio Federale è stata ufficialmente intitolata all’eroe del ‘Mundial ‘82’, un omaggio dovuto per una delle leggende del calcio italiano, venuto tragicamente a mancare lo scorso dicembre all’età di 64 anni. Un campione diventato il simbolo del trionfo azzurro al Bernabeu, quando l’Italia del calcio alzò al cielo la sua terza Coppa del Mondo facendo piangere di gioia un Paese intero. Un campione che da oggi darà il nome alla Sala in cui si assumono le decisioni più importanti per il futuro del nostro calcio, un movimento che Paolo Rossi ha contribuito a far crescere a suon di gol, trascinando la Nazionale verso il trofeo più ambito.

Il presidente Gravina con la vedova di Paolo Rossi

I primi commenti:

Il dirigente di una squadra di prima categoria: Praticamente giocheranno 4 squadre seriamente, le altre faranno scampagnate domenicali. Che senso abbia una cosa del genere..

Sull'Autore

Federico Formisano