“banner



Edicola EVIDENZA

L’edicola della domenica: un pò di ottimismo non guasta…

Scritto da Federico Formisano

Nessuno vuole abbassare la guardia ma qualche dato ci ispira una maggior serenità: da 5 giorni le persone attualmente positive sono in calo e meno ammalati di Covid ci sono in giro, meno possibilità di prendere il Corona ci sono.  Lo dimostra anche la pressione sugli ospedali che sta scendendo di pari passo.  Il numero dei vaccinati cresce a botte di 400.000 al giorno. E già dodici milioni di dosi sono state inoculate. Laddove i vaccini sono stati somministrati in modo massiccio, nelle case di riposo ad esempio, non ci si ammala più. Certo un ritmo un po’ più sostenuto non guasterebbe. Inoltre andiamo verso la buona stagione,  e anche questo dovrebbe aiutare. Le dichiarazioni che abbiamo raccolto nell’ultimo periodo sono ispirate alla volontà di ripartire: si chiede organizzazione e programmazione, ma si è fiduciosi di poter tornare nei campi da calcio. Molte società hanno ripreso gli allenamenti. E oggi quasi in tutt’Italia riparte l’Eccellenza come dimostra il manifestato allegato.  Allora andiamo avanti con ritrovata energia, magari non proprio con entusiasmo, visto le docce fredde del passato, ma almeno con la volontà tenace e seria di uscirne.

Le notizie pubblicate ieri

L’ edicola  del sabato : Colpi del Bassano, del Cartigliano e del Vigasio. L’ex Chiampo Musso va in Calabria. Arzignano e Cartigliano verso il derby, Meggiorini verso il forfait. L’almanacco del Villafranca e le schede dell’Union Olmo Creazzo. Il programma completo del week end…

I risultati di Sabato 10 aprile : i risultati di  Serie B, di Serie D, della Primavera, ecc.

Cartigliano- Arzignano: la cronaca della gara di D di Nicola Ciatti Ufficio Stampa Arzignano

Luca Bertollo (Eurocalcio): tornei estivi per riprendere a giocare.  L’intervista con il direttore sportivo dell’Eurocalcio. La conferma di Fabbian e del gruppo, il settore giovanile, Tessarollo al Bassano e gli altri “segreti” della società di Cassola.

Calidonense: il riepilogo delle presenze sul sito. Per ogni squadra (finora abbiamo raccolto i dati su Arcugnano, Azzurra Sandrigo e Berton Bolzano) pubblicheremo quali e quante volte abbiamo parlato di voi. Poichè questa stagione è di fatto chiusa per le squadre di Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria consideriamo questo come un  consuntivo.

A

Arzignano: A questo link l’intervista a mister Bianchini a fine gara https://www.facebook.com/ArzignanoValchiampo/videos/591877388399493

B

Bollettino Covid: 12 milioni e mezzo di vaccini.

Attualmente positivi: 533.085 (- 3276) Deceduti: 113.923 (+344)  Dimessi/Guariti: 3.107.069 (+20.483) Ricoverati: 31.242 (-507) di cui in Terapia Intensiva: 3.588 (-15) Tamponi: 52.801.766 (+320.892) Totale casi: 3.754.077 (+17.567) Vaccini somministrati fino alle 17 di oggi in Italia: 12.652.847 Di cui prime dosi: 8.799.143 Di cui seconde dosi: 3.853.704 Dosi disponibili ma non ancora somministrate: 2.915.883 Variazione dosi di vaccino somministrate rispetto alle 17 di ieri: +364.039 Media settimanale delle somministrazioni giornaliere: 258.032

Per il quinto giorno consecutivo calano gli attualmente positivi.  La percentuale dei positivi è di 5,4 casi ogni cento tamponi effettuati  (ieri era del 5.2) La pressione sugli Ospedali diminuisce così come le terapie intensive. Il Veneto ha 1054  casi.  In testa sempre la Lombardia con oltre 2000 casi.

Settimana da sospiro di sollievo sul fronte della pandemia. I casi Covid sono infatti in continua discesa: sono oltre duecento in meno quelli registrati nell’Ulss 7 Pedemontana rispetto alla scorsa settimana, con sempre più Comuni dove si registrano zero cittadini positivi al virus. Nel Distretto 1 i casi totali di contagio sono 310, contro i 407 registrati la scorsa settimana. Va meglio nel Distretto 2 con 234 casi totali, contro i 363 del bollettino precedente.Ovviamente anche i dati statistici sono in netta discesa con un indice del 171, 86 per il Bassanese 1, e del 126, 12 per l’Alto Vicentino. I Comuni Covid-free sono Enego, Roana, Calvene, Laghi, Lastebasse, Lugo di Vicenza, Pedemonte, Posina e Valdastico, ma sono molti i territori dove si registrano pochissimi residenti positivi al virus. È il caso, ad esempio, dei Comuni di Colceresa, Pianezze, Pove del Grappa, Solagna, Rotzo, Valbrenta, Caltrano, Cogollo del Cengio, Chiuppano, San Vito, e Velo d’Astico, dove i casi non superano i cinque contagi registrati nell’ultima settimana. (Dal Giornale di Vicenza)

C

Cartigliano: Una vittoria del coraggio, una vittoria della forza, una vittoria della determinazione, una vittoria del cuore… una vittoria di Matteo Faresin: questo derby è tuo, ce l’hai fatto vincere tu Matteo come due anni fa!  Oggi non contano i punti né la classifica: oggi è stato bello vederti felice, vederti sorridere… lo è stato per tutti noi e lo sarà sempre. Abbiamo vinto Matteo! Il derby è nostro! Il derby è tuo!

F

Fuori Gioco: Domani alle 17.30 su Tva Vicenza,  torna dopo la pausa pasquale la trasmissione Fuorigioco condotta da Franco Bertuzzo e Federica Benacchio con la partecipazione di Federico Formisano. Ospite della puntata sarà il direttore generale del Chiampo, Giandomenico Corato.

L

Luparense: la società Luparense Football club del presidente Stefano Zarattini, si unisce nel dolore per la scomparsa di Edelwais Andretta, storico ex presidente della società rossoblu.

La notizia della scomparsa di Edelwais Andretta ha funestato non solo tutto l’ambiente della società ma anche l’intera comunità calcistica di San Martino Di Lupari. Negli anni ha scritto pagine importantissime della storia del nostro club, facendo crescere calcisticamente e umanamente tutte le persone che ha incontrato sul suo cammino. Arrivato alla presidenza a fine anni ’70, Edelwais Andretta garantì investimenti che nel giro di qualche anno riportarono in alto la prima squadra. Nel 1980-1981 fu 3° posto, nel 1981-1982 sempre sotto la guida di mister Bruno Meneghetti 8°, e nel 1982-1983 arrivò il tanto ambito salto di categoria con la vittoria della Prima Categoria. Seguirono tanti altri successi, in campo e fuori.

P

Primavera:  Straordinaria vittoria della Primavera biancorossa che si impone con un largo 4 a 1 sulla corazzata Parma.

La squadra di mister Simeoni gioca una gara dall’alto contenuto tecnico e agonistico e questo lo si capisce già dal fischio d’inizio, dove il Lane attacca l’avversario su ogni palla. Il vantaggio biancorosso arriva dopo appena 3’, con Cinel che in modo magistrale gioca un preciso assist verticale per Spiller, che altrettanto in modo perfetto porta in vantaggio il Vicenza con un pallonetto cui nulla può il portiere nazionale sloveno del Parma Turk.
I ragazzi di Lorenzo Simeoni non battono ciglio e alla ripartenza del gioco, dopo il vantaggio, continuano ad attaccare nella metà campo avversaria, arrivando al raddoppio appena dopo 6′ con Cester che inventa un calibrato passaggio per Tronchin che dal limite con la punta esterna del piede gonfia la rete alla destra di Turk. Il Lane acquisisce sempre più certezze ed il terzo goal arriva dai piedi di Busatto che al 16’ si conquista e realizza con freddezza un calcio di rigore che vale il 3 a 0.
Ma non finisce qui il momento di grazia del Vicenza, che continua a macinare gioco costringendo il Parma solo sulla difensiva.
Il 4 a 0 arriva al 37’ attraverso uno schema da corner tra Cester, Talarico ed infine Tronchin, che serve Busatto che con una girata di sinistro realizza la sua doppietta personale.
Il Parma si vede per la prima volta al 39’, ma grazie ad un rimbalzo fortuito nell’area biancorossa che sbatte sul braccio di Cinel, con l’arbitro Scarpa di Collegno che concede un calcio di rigore al Parma, non realizzato in quanto il numero 9 gialloblù Marconi lo calcia sul palo.
Gli emiliani riescono comunque ad accorciare le distanze al 42’ con un tiro dal limite di Napoletano che sbatte sul palo e si infila nella porta biancorossa difesa dal sempre attento Gerardi.
La ripresa vede la squadra di mister Simeoni intenta a gestire nel migliore dei modi l’andamento della partita ed al tabellino si annotano per il Vicenza una occasionissima a tu per tu con il portiere emiliano di Cester e un bel tiro incrociato di Tronchin fuori di un soffio; per il Parma una punizione a due in area che si stampa sulla traversa su tiro di Koznovsky ed un un’ulteriore conclusione dal limite di Napoletano che scheggia la traversa.

Complimenti alla Primavera biancorossa per una vittoria che conferma le qualità del Lane!

L.R. Vicenza: Gerardi, Cariolato, Fantoni, Sandon, Talarico (75′ Rocco), Cinel, Ongaro, Tronchin, Spiller (50′ Giacobbo), Cester, Busatto A disp: Bresolin, Firulesko, Grancara, Barea, Diomande, Poliero, Fighera, Alessio, Manfredonia, Ruggiu. All. Simeoni

Parma: Turk, Radu, Cucci, Mallamo, Ankrah, Casarini, Bocchialini (46′ Bevilacqua), Kosznovskzy, Marconi, Bassoli (46′ De Rinaldis), Napoletano. Adisp: Monteverdi, Cipolletti, Circati, Jodarruiz, Schifano, Miceli, Lopes

Arbitro: Scarpa di Collegno

Marcatori: 3′ Spiller, 6′ Tronchin, 16′ e 37′ Busatto, 43′ Napoletano

R

Reggina: questa la probabile formazione che Baroni manderà in campo oggi alle 15.00 con il Vicenza:  Nicolas, Lakicevic, Cionek, Stavropoulus, Di Chiara; Crimi, Crisetig, Edera (Bellomo), Folorusnsho, Rivas; Montalto. Menez e Denis dovrebbero partire dalla panchina.  Sono indisponibili Faty e Kingsley. La Reggina è una delle formazioni di B che schiera il maggior numero di stranieri: Nicolas, Lakicevic, Cionek, Stavropoulus, Folorusnsho, Rivas, Menez, Denis, Sturm, Faty, Kingsley e Okwonkwo.  Gli ex biancorossi sono Bianchi e Bellomo che dovrebbero partire dalla panchina anche se Bellomo è in ballottaggio per un posto con l’ex torinista Edera.

Bellomo segna un gol

S

Serie B: risultati e gare di oggi

Reggiana – Empoli  0-1 Ryder Matos (E)
Ascoli – Monza 1-0 Saric
Brescia – Pescara  1-1 Jagiello (B) Dessena (P)
Cremonese – Pordenone 2-1 Zammarini (P), Valeri, Strizzolo (C)
Lecce – Spal  1-2 Valoti (S) Majer (L) Okoli (S)
Entella –Salernitana 0-3  Veseli, Bogdan, Tutino (S)
Frosinone – Cittadella 1-1  Beretta (C) Brighenti (F)

Brighenti Getty

Brighenti trova il pari per il Frosinone

Oggi
Reggina – Lr Vicenza Matteo Marchetti Ostia Lido(alle 15.00)
Venezia – Cosenza Giacomo Camplone Pescara (alle 19.00)

Domani alle 19.00
Chievo – Pisa Riccardo Ros Pordenone

Classifica: Empoli 62*, Lecce 58,  Salernitana 57, Monza 52,  Venezia  50, Spal 50, Cittadella 47,  Chievo 45*, Brescia 43, Cremonese 42* Vicenza 41, Reggina 41, Pisa 40, Frosinone 40,  Pordenone 37*, Ascoli 34, Cosenza 32,  Reggiana 31,   Pescara 28,  Entella 22

(*) una gara in meno

Serie D: risultati degli anticipi e programma gare

Cartigliano- Arzignano 1-0 Boudraa al 17
Caldiero – Cjarlins Muzane 0-0

Luparense – Ambrosiana 1-2 Rubbo al 45′ Rabbas (A)  al 75′ Bertoli (A) al 92′
Montebelluna- Este 2-2 Paladin (M) al 31′ Cardellino (E) al 41′ e al 55′ Cattelan al 62′
Virtus Bolzano- Campodarsego 2-1 Grezzani (VB) al 10′ Zavan (C) al 32′ Timpone (VB) al 46′

Oggi alle ore 15.00

A.C. Mestre – Belluno Dario Di Francesco Ostia Lido
Adriese – Chions
Stefano Grassi Forli’
Manzanese – Delta Calcio Porto Tolle
Marco Marchioni Rieti
Union Clodiense Chioggia – Union Feltre
Ilaria Bianchini Terni
Union San Giorgio Sedico – Ac Trento Daniel Cadirola Milano

Oggi si completa la 28º giornata con altre 5 gare ! Fari puntati a Sedico dove la capolista Trento giocherà una partita molto importante,i biancorossi di casa vengono da un ottimo periodo e sicuramente vogliono continuare la striscia positiva,la partita d’andata segnava l’esordio in panchina per Tiozzo che sul finire di gara venne espulso con la conseguente pesante squalifica poi ridotta, finì 3-2 per il Trento, oggi la capolista troverà una squadra più solida e consapevole dei propri mezzi,ma i ragazzi di Parlato hanno solo un obiettivo: Vincere ! L’inseguitrice Manzanese dopo l’ottima prova di Trento,riceve il Delta Porto Tolle del nuovo mister Enrico Gherardi che nel recupero infrasettimanale ha battuto il Chions ridando fiducia a tutto l’ambiente,ma anche qui come sopra gli “Orange” di Vecchiato hanno solo un risultato per sperare di avvicinare il Trento ! (Nicola Smanio su Dilettanti a Chi?)

 

Classifica: Trento 55 (26), Manzanese 49 (26), Luparense  43 (28), Caldiero 42  (28), Clodiense Chioggia 41 (23), Belluno 40 (25), Mestre 40 (27),  Cartigliano 40 (27), Arzignano 39 (26),  San Giorgio Sedico 36 (27), Cjarlins Muzane 36 (27), Adriese 35 (27), Este 32 (26), Delta Porto Tolle  31 (23), Ambrosiana 31 (26),  Montebelluna 30 (28) , Virtus Bolzano 30 (28), Campodarsego 24 (26),   Union Feltre 23 (27),  Chions 18 (27)

Il punto: il Cartigliano vince il derby e scavalca l’Arzignano, raggiungendo Belluno e Mestre a quota 40 al sesto posto.  La sconfitta della Luparense con l’Ambrosiana frena la rincorsa dei padovani e rilancia i veronesi verso la salvezza. Solo un pareggio fra Caldiero e Cjarlins Muzane. Pareggio anche nella gara importante per i play-out fra Montebelluna e Este. E significativo successo del Bolzano che mette sui carboni accesi il Campodarsego.

V

Vicenza (solo 4 attaccanti partiti per Reggio):  Questa la lista dei 23 biancorossi convocati da mister Di Carlo per la partita di Campionato contro la Reggina, in programma domani, domenica 11 aprile, alle ore 15:00 allo stadio Granillo. Assenti gli infortunati Nicola Dalmonte, Davide Lanzafame e Riccardo Meggiorini, oltre allo squalificato Lamin Jallow.

tocca a Gori guidare l’attacco biancorosso?

Portieri: Grandi, Perina, Zecchin; difensori: Barlocco, Beruatto, Bruscagin, Cappelletti, Ierardi, Padella, Pasini, Valentini; centrocampisti: Agazzi,  Cinelli, Da Riva, Nalini, Pontisso,  Rigoni, Vandeputte, Zonta; Attaccanti:  Giacomelli, Gori,  Longo, Mancini;

La formazione più probabile: Grandi, Bruscagin, Cappelletti, Padella, Barlocco; Da Riva, Rigoni, Agazzi; Vandeputte, Gori, Giacomelli.

Vicenza: intervista a Di Carlo: Non avere la rosa al completo? Purtroppo è un dato di fatto e non possiamo farci niente. L’allenatore deve lavorare al meglio per sfruttare i giocatori che ha a disposizione. Mancheranno i giocatori che hanno alzato il tasso qualitativo della squadra ma abbiamo in rosa altri giocatori che stanno bene e cercheremo di affrontare la gara come abbiamo fatto anche nei momenti peggiori. Non mi sono lamentato in momenti peggiori, non mi lamento di certo ora. Ci sono dei giocatori che ancora non hanno dato quello che potevano dare e hanno voglia di riscattarsi per un’annata che per loro non è stata finora delle migliori. A prescindere da chi scenderà in campo ho detto ai ragazzi che se giochiamo da squadra e su ritmi alti, noi possiamo vincere contro chiunque. Da loro voglio vedere l’atteggiamento, la tensione massima e il coraggio di giocare su ritmi alti e pressare la squadra avversaria. Domani mi aspetto una partita a ritmi alti, con transizioni e gioco veloce e in ogni zona del campo dovremo essere più forti dell’avversario. Quando giochiamo così abbiamo quasi sempre vinto.

Mancini? Nel girone di andata doveva crescere un po’, abituarsi ai ritmi e agli allenamenti della prima squadra. Oggi sta cominciando a fare quel percorso di crescita che ci aspettavamo. Regge l’urto per più tempo ma deve stare sereno e tranquillo, lavorare come sta lavorando e se ci saranno altre occasioni, potrà giocare anche titolare perché il nostro gioco non è basato sul singolo ma sul collettivo. In questo momento comunque Mancini è un giocatore che va considerato di prima squadra e non più della Primavera. Le sue caratteristiche? Fisicamente è molto forte per la sua età, chiaramente in Serie B diventa come molti altri, visto che si confronta con adulti. E’ rapido e veloce nonostante la sua altezza, ha forza. Intuisce dove andrà la palla, ha personalità ed è molto caparbio, un “testone”. Crede nelle cose che fa, però è chiaro che deve crescere, senza avere addosso troppa pressione e aspettativa. Ha tanto per far bene, ma deve ancora cresce. Per quando riguarda le somiglianze, assomiglia fisicamente ad Ibrahimovic, però è ancora presto per accostargli qualche giocatore, visto che il suo percorso di crescita non è ancora completo.

I tifosi vorrebbero Mancini in campo dall’inizio

Da Riva forte contributo ad Ascoli? L’ha dato ad Ascoli e mi aspetto che lo dia anche a Reggio Calabria, perché le qualità che ha le conosciamo e le abbiamo viste. Lui ora sta bene e sono convinto che se toccherà domani giocare a lui, farà una prestazione di livello alto e funzionale alla squadra, non viviamo di singoli. Tutti devono lavorare per la squadra, dobbiamo continuare nelle prossime sei partite a fare punti e prestazioni.

Giacomelli mi ha raggiunto a 268 presenze con la maglia biancorossa, domani mi sorpassa? Bene, allora non lo farò più giocare, così non mi supera, non dovevate dirmelo, voglio mantenere io il quinto posto (ride, ndr). Scherzi a parte, sono contento per lui perché avere giocatori attaccati alla maglia e sempre propositivi è un bene per tutti: per l’allenatore, ai giornalisti fino ai tifosi, perché in società come il Vicenza c’è bisogno di queste figure di riferimento che continuino a fare la storia”.

Z

Zanè: Il ds Simone Zanella comunica il passaggio al Zanè dal Berton Bolzano Vicentino di Lorenzo Zanella classe 2001, attaccante ex Calidonense, Longare, Malo, andrà a rafforzare il reparto offensivo.

Le dichiarazioni del ragazzo:”dopo due stagioni all’ombra causa Covid e sfortune varie, sono entusiasta di vestire questa maglia, di una realtà storica del calcio vicentino, nel 90°Anniversario metterò a disposizione le mie qualità per far risplendere il blasone societario”

Recapiti del sito
Mail: info@calciovicentino.it
Telefono e Whatsapp 335 7150047
Facebook / calcio vicentino

Sull'Autore

Federico Formisano