EVIDENZA

News del pomeriggio: parliamo di questa super lega….

Scritto da Federico Formisano

B

Bassano: qui di seguito il link a cui scaricare gli Highlights e le interviste post partita del match tra Fc Bassano 1903 e Camisano, terminato 1-1. Interviste a : Francesco Maino, Luca Munarini, Alex Pellizzer

https://www.youtube.com/watch?v=HLTYugj0uKE

Sciancalepore e Pellizzer

E

Eccellenza: il prossimo turno

Camisano- Valgatara
Montecchio- Bassano
San Martino- Arcella
Vigasio – Schio

Riposa Villafranca

Squalificati: Andreetto (Montecchio), Carraro (Bassano), Ferretto (Schio)

F

Fuori gioco: Stasera  alle 17.30 su Tva Vicenza  torna fuorigioco e Franco Bertuzzo e Federica Benacchio (sempre con la partecipazione di Federico Formisano) parleranno con il mister del Bassano Checco Maino dell’inizio del campionato di Eccellenza

L

Lega Pro: Il Padova sconfitto con un secco  3-0 dal Modena al Braglia è stato raggiunto in testa alla classifica dal Perugia che ha vinto con lo stesso risultato sul campo del Ravenna e stasera con il posticipo a Trieste il Sud Tirol, staccato di un solo punto dalle due capolista ha la possibilità di andare al comando da solo in caso di vittoria  o in coabitazione in caso di pareggio.  L’esito del girone B di Lega Pro è appeso dunque agli esiti delle ultime due gare in cui le tre battistrada devono affrontare formazioni sulla carta tranquille.  Il Legnago di mister Colella ha colto solo un pari contro l’Arezzo e si giocherà le possibilità di evitare i play-out negli ultimi 180’ mentre la Virtus ha clamorosamente perso in casa con la derelitta Sambenedettese che dopo una settimana di tira e molla si è presentata a Verona e ha fatto la sua partita. La squadra di Fresco peraltro è tranquilla e certo di poter disputare un’altra stagione in Lega Pro.

P

Povoleri: Ieri è nato Tommaso Povoleri, figlio di Edoardo, giocatore del San Vitale. I suoi compagni di squadra e lo staff tutto del San Vitale, indirizzano mamma Angelica e papa Edoardo giocatore i complimenti e gli auguri più sinceri. Congratulazioni anche da parte della nostra redazione.

S

Serie D:  98 recuperi tra il 21 e il 19 maggio. Ecco programmate le gare del girone C

Mercoledì 21 aprile: Delta Porto Tolle-Ambrosiana
Giovedì 22 aprile : Campodarsego-Este
Domenica 25 aprile: Arzignano-Delta Porto Tolle, Campodarsego-Cartigliano, Union Clodiense-Ambrosiana
Mercoledì 28 aprile: Delta Porto Tolle-Belluno, Trento-Union Clodiense
Domenica 2 maggio: Este-Delta Porto Tolle, Union Clodiense-Belluno
Mercoledì 12 maggio: Arzignano-Union Clodiense

Super Lega: Rivoluzione nel calcio. Ora è ufficiale: è nata la nuova (e ricca) Superlega.  I club fondatori della Superlega sono, nello specifico, Milan, Arsenal, Atletico Madrid, Chelsea, Barcellona, Inter, Juventus, Liverpool, Manchester City, Manchester United, Real Madrid e Tottenham. Altre tre dovrebbero aderire a breve. Per ora, Bayern Monaco, Borussia Dortmund e PSG non hanno aderito al progetto.

Presidente della neonata Superlega sarà  Florentino Perez, presidente del Real Madrid che è stato molto chiaro sugli obiettivi della nuova competizione: “Faremo crescere il calcio ad ogni livello e lo porteremo ad occupare il posto che a ragione gli spetta nel mondo”

Ma alla Superlega che si vorrebbe far partire già da agosto si oppongono in molti:

La Fifa ad esempio è perentoria: “La Fifa è a favore della solidarietà del calcio e di un modello equo di ridistribuzione della ricchezza che possa aiutare la crescita del calcio come sport, particolarmente a livello globale: la crescita del calcio a livello mondiale è la missione primaria della Fifa. Nella nostra visione, secondo i nostri statuti, ogni competizione – nazionale, regionale o globale – deve sempre riflettere i principi chiave di solidarietà, inclusività, integrità e equa ridistribuzione finanziaria. I governi del calcio dovrebbero impiegare ogni mezzo, legale, sportivo e diplomatico, per assicurarsi che i principi rimangano quelli. La Fifa sostiene l’unità del mondo del calcio e richiama tutte le parti coinvolte in questa accesa discussione ad un dialogo calmo, costruttivo ed equilibrato per il bene del gioco, nello spirito della solidarietà e del fair play. La Fifa farà ovviamente tutto il necessario per contribuire ad andare avanti con armonia, nell’interesse generale del calcio”

Ribadisco il nostro no alla Superlega”, ha detto il presidente della FIGC Gabriele Gravina  “L’unica riforma percorribile è quella nata dalla proposta UEFA sulla Champions League, ogni tentativo di fuga in avanti è irricevibile e dannoso per il calcio europeo.  L’adesione a questo progetto pone gli stessi Club al di fuori dal contesto riconosciuto dalla FIFA”. Il patrimonio sportivo e culturale delle singole competizioni rappresenta un valore aggiunto per qualsiasi torneo internazionale, vogliamo difendere il merito sportivo e la possibilità per ogni squadra di inseguire un grande sogno, insieme ai propri sostenitori. Il calcio è dei tifosi, va modernizzato, ma non snaturato. Il calcio è partecipazione e condivisione, non è un Club elitario”.

Stamattina a Radio Uno si è espresso in senso negativo anche l’Amministratore Delegato del Sassuolo, Carnevali.

Perentoria anche la posizione della Gazzetta dello Sport: Il “nostro” calcio rischia di finire all’improvviso, sotto i colpi di una dozzina di club ricchi e prepotenti. Sono i più forti, ma non gli unti dal Signore. Sono inglesi, spagnoli e italiani (Juve, Milan e Inter). Non s’accontentano di diritti tv, premi Uefa, posti sicuri, ranking storici e bilanci miliardari. Vogliono tutto. Vogliono la “loro” Super Lega da subito

Il presidente  Ceferin al riguardo è durissimo  I giocatori che parteciperanno e giocheranno con le squadre nella Superlega non potranno giocare né ai Mondiali, né agli Europei, né potranno rappresentare le squadre nazionali”. E i club? “Stiamo ancora valutando la situazione con la squadra legale. È ancora presto, l’annuncio è arrivato ieri notte, non abbiamo ancora una soluzione ma cercheremo di applicare tutte le sanzioni che potremo. Ovviamente il prima possibile dovremo sospendere tutti dalle nostre competizioni”. E sulle competizioni ancora in corso e l’Europeo in programma tra pochi mesi? Risposta secca: “Ce lo diranno i legali”.

Se fosse così la Nazionale Italiana perderebbe Donnarumma, Chiellini, Bonucci, Chiesa, Bastoni, Barella, Jorginho, Emerson, Bernardeschi, Sensi-

Z

Zattarin: Il Franciacorta comunica che Gianluca Zattarin è stato sollevato dall’incarico di allenatore della Prima Squadra. La Società ringrazia Zattarin per il lavoro svolto e gli augura il meglio per il prosieguo della carriera.  Zattarin, padovano, è stato anche giocatore del Bassano per due stagioni giocando complessivamente 50 partite con la casacca giallorossa.

 

Sull'Autore

Federico Formisano