Serie D

Seconda sconfitta consecutiva per il Cartigliano, la salvezza non è lontana ma urge fare punti

Scritto da Federico Formisano

Cartigliano – Delta 0-1

Cartigliano: Fantoni, Boudraa (17′ st Parolin), Stevanin, Marchesan, Pelizzer, Buson, Romagna (27′ st Michelon), Appiah (15′ st Burato), Di Gennaro, Barzon (38′ st Giusti), Nichele (27′ Mariuz). A disposizione Bogdanic, Costa, Affolati, Merlo. Allenatore Ferronato

Delta Porto Tolle: Mordenti, Busetto, Acquistapace, Pellielo, Mboup (25′ st Pilotto), Moretti, Mazzucca (32′ st Forin), Abrefah (25′ st Cavallini), Raimondi (32′ st Pasquinelli), Cicarevic, Strada (16′ st Bertacca). A disposizione: De Carlo, Maronilli, Pasquinelli.  Allenatore Gherardi

Arbitro: Vacca di Saronno

Reti. Cicarevic (D) al 30′

Ammoniti.24′ Marchesan (C), 31′ Gherardi (allenatore); 79′ Ferronato (allenatore)

Servizio di FC inviato a Cartigliano

Il Cartigliano è reduce dalla battuta d’arresto con l’Ambrosiana e cerca il riscatto, Mister Ferronato fa turn over inserendo dal primo minuto Boudra, Romagna, Pellizzer, Di Gennaro, Barzon e Nichele.

Inizialmente è il Delta  a fare la partita. Il Cartiglianosi schiera  con il modulo 5-4-1 molto difensivo e  gioca sopratutto in contropiede. C’è una doppia occasione al 14′ e 15′ per gli ospiti: prima con tiro di Cicarevic salvato sulla linea. La seconda da calcio d’angolo con tiro alto di Strada a 3 metri dalla porta. Al  30′ gol il Delta passa in vantaggio con Cicarevic che sfrutta un rimpallo in area incrociando il tiro .
Dopo il gol del Delta arriva la  reazione del Cartigliano con due opportunita su calcio d’angolo:  la prima delle quali con un colpo di testa di Buson alto di poco. Adesso e’ il Delta che gioca di rimessa ed e’ pericoloso sui rovesciamenti di fronte. La partita si mantiene godibile e  veloce con rapidi ribaltamenti di fronte.

Nella ripresa la gara si mantiene vibrante con azioni da una parte all’altra. la piu pericolosa del Delta con il solito Cicarevic, fermato in uscita bassa da Fantoni. Il Cartigliano sembra avere comunque un altro piglio rispetto al primo tempo e sembra in grado di potere riequilibrare il risultato.
La partita, tuttavia, è continuamente interrotta , per falli, sostituzioni ed infortuni con il Cartigliano che attacca ma con un gioco abbastanza confuso. Al 30, tuttavia la squadra di casa ha un occasione incredibile su calcio d’ angolo con una super parata del portiere ospite Mordenti e sull respinta, la traversa colpita da un metro:in entrambi i casi  è stato Di Gennaro a creare le occasioni.

Occasione per Di Gennaro (Foto Stella Ciscato dal Giornale di Vicenza)

Nel finale si assiste all’arrembaggio del Cartigliano che meriterebbe il pari per lo sforzo prodotto, ma Mordenti si e’ opposto bene ad ogni tiro pericoloso.
Il risultato finale condanna il Cartigliano alla sconfitta. Mancano 4-5 punti per dirsi al riparo da sorprese, punti che il Cartigliano nelle ultime 7 gare di campionato. Se poi la Federazione, in modo del tutto anomalo, dovesse decidere di cambiare in corsa il meccanismo retrocessioni con due sole squadre a soccombere, il  Cartigliano potrebbe dirsi salvo avando un vantaggio di 13 punti (con una gara in meno) sull’Union Feltre penultimo in classifica.

 

Sull'Autore

Federico Formisano