Serie C

Alessandria in B: il Padova resta in C

Scritto da Federico Formisano

Alessandria- Padova 5-4 (ai rigori)

Gasbarro del Padova sbaglia il quinto rigore mentre i grigi di mister Longo realizzano tutti e cinque i penalty: con il punteggio di 5-4 ai rigori l’Alessandria batte il Padova. In 210 minuti di gioco i biancoscudati e l’Alessandria non sono riusciti a segnare un solo gol  e hanno dovuto risolvere la loro contesa ai calci di rigore.
In serie B arriva quindi la squadra piemontese mentre il Padova di mister Mandorlini che ha condotto in testa tutta la stagione ed è stata superata dal Perugia solo all’ultima giornata dovrà ripartire dalla terza serie Nazionale.

Questo il tabellino della gara:

ALESSANDRIA (3-4-1-2): Pisseri; Parodi (121′ Rubin), Di Gennaro, Prestia; Mustacchio, Casarini (70′ Giorno), Bruccini, Celia; Chiarello (70′ Di Quinzio); Corazza (115′ Stanco), Arrighini (81′ Eusepi). A disposizione: Crisanto, Cosenza, Frediani, Gazzi, Crosta, Macchioni, Mora. All. Longo

PADOVA (4-3-2-1): Dini; Germano, Rossettini, Kresic, Curcio; Hraiech (93′ Mandorlini), Hallfredsson (110′ Vasic), Ronaldo; Jelenic (70′ Bifulco), Chiricò (93′ Gasbarro); Biasci (88′ Paponi). A disposizione: Vannucchi, Merelli, Pelagatti, Biancon, Andelkovic, Firenze, Nicastro, Cissé. All. Mandorlini

Arbitro Matteo Marcenaro di Genova (assistenti Laudato-Ceccon)

Note Ammoniti Bruccini, Hallfredsson, Casarini, Kresic, Hraiech, Mandorlini.

Sull'Autore

Federico Formisano