Dalle Società

Monta la polemica fra Treschè Conca e Santomio

Tutto nasce da un commento postato da Roberto Baù, mister del Treschè Conca: “ Doveva essere una serata di festa per un quarto di Finale di Coppa Vicenza in effetti il primo tempo si e ‘ visto in vampo una partita con continui attacchi verso la porta avversaria sia da parte del Tresche ‘ , sia da parte del Santomio Erano presenti  alla partita circa 150 spettatori ( 80 % della Conca )  che sfidano il freddo per assistere a una gara che si preannuncia aperta a qualsiasi risultato . Si gioca a Lusiana , in casa del Tresche ‘ da programma , ma campo neutro visto la mancanza di  illuminazione a norma nella Bombonera degli Altopianesi .Arbitra Zanon della Sezione di Schio .

Il primo tempo si chiude con il Santomio in vantaggio di 2 reti a 1 , in gol per i locali Alex Benetti al 4 minuto,  pareggia poi il Santomio con un tiro da fuori al 25 metri e passa in vantaggio al 40 con un colpo di testa di Dalla Cà.

Partita combattuta ma piacevole , le squadre non si risparmiano , dal 60 minuto in poi comincia la giornata no del direttore di gara: concede un rigore inecceppibile al Santomio , il portierone della Conca sventa con un gran intervento , sul ribaltamento dopo circa 1 minuto non viene concesso un rigore clamoroso con una mano in area del Santomio a spostare il pallone dal possibile  gol di Carollo …

Proteste giustificate del Conca, il Direttore  di gara da qui comincia a fischiare solo ed esclusivamente a favore del SANTOMIO e in maniera aperta irride i giocatori del Tresche ‘…in 25 minuti ammonisce Robay / Frigo/ Panozzo Andrea /Gheller / Stella ed espelle Benetti Alex e Panozzo Dimitri… Nonostante tutto il Conca ridotto in 9 e dopo aver subito il 3 gol , si ributta all attacco , gli viene annullato un gol a tutti parso validissimo ( anche agli avversari ) , poi Carollo riduce le distanze con un gran gol su giocata spettacolare di Panozzo Andrea, .Il Conca in 9 giocatori mette Il Santomio dentro la sua area Il Santomio gioca la sua partita, continua a perdere tempo con giocatori a terra per  crampi , a un certo punto prima di riprendere il gioco passano 5 minuti , poi altri 3 e poi ancora 3,  alla fine con 7 cambi effettuati nel 2 tempo e il tempo perso ci vorrebbero circa 15 minuti di recupero , pero ‘ il direttore sotto lo stupore generale decreta solo  4 minuti di recupero…

L’arbitro Zanon di Schio

Il pubblico e la dirigenza del Santomio a quel punto anche loro increduli dei favoritismi quasi si vergognano di quello che succede ( senza nessuna loro colpa , a parte il tempo perso x terra senza subire falli ) e si scusano piu ‘ volte sia in campo tra giocatori , che in panchina. Poi al 92 la goccia che fa traboccare il vaso ….Gheller entra in area , salta il portiere avversario  e mentre sta per segnare un difensore nell’area piccola lo stende da dietro; .l arbitro fischia , sembra rigore sacrosanto , ma improvvisamente cambia idea e indica il calcio d angolo ( e a quel punto tutti , sia in campo,   sia sugli spalti , si sono visti depredare del tutto da una direzione non piu ‘ adeguata e a senso unico in maniera volontaria ) …93 panozzo andrea in area piccola calcia violentemente , il portiere respinge in angolo , l arbitro non concede l angolo…i miei si fermano per protesta e lasciano via libera al 4 a 2 finale del Santomio al 94 : fine della partita Santomio intero a scusarsi x una vittoria non meritata. Il Santomio e ‘ una buona squadra , sicuramente non aveva bisogno dell appoggio e dell aiuto arbitrale  in maniera cosi evidente …la partita e ‘ stata condizionata e quindi il risultato finale ‘ e ‘ ingiusto e  il Tresche ‘ si sente vincitore morale , in ogni caso gli e ‘ stata negata una semifinale di coppa , obbiettivo  che la squadra e il mister strameritavano. Siamo Pronti ad un Confronto Con Aia ( Associazioni Italiani Arbitri ) . Inoltreremo Reclamo Scritto , purtroppo non si capisce perche ‘ le squadre di montagna devono subire 2 pesi e 2 misure troppo spesso durante la stagione agonistica per fare un campionato di calcio in montagna , dobbiamo fare dei sacrifici enormi , sia a livello finanziario , sia a livello logistico e di spostamenti e distanze , poi abbiamo la stagione invernale che ci limita e ci porta a dei cali evidenti dovuti alla difficoltà di allenarsi . Noi a Tresche ‘ giochiamo in anticipo al Sabato per evidenti problemi di lavoro dei giocatori ( impegnati gran parte nella ristorazione ) … Qualche dirigente e qualche giocatore sono nel calcio da 20 / 30 / 40 anni , ci mettiamo il cuore , pero ‘ questi atteggiamenti arbitrali  fanno  molto male

Ma il Santomio non ci sta alla ricostruzione del Treschè Conca  e fanno sapere che una risposta non tarderà ad arrivare: secondo la società maladense non è andata proprio come è stato scritto da Baù, anzi.  L’arbitro è stato offeso dal primo all’ultimo minuto e i giocatori del Treschè sarebbero rimasti in quattro se l’arbitro non si fosse chiuso le orecchie per non sentire. “Siamo uomini di sport e bisogna accettare le sconfitte  – dicono da Santomio.

E comunque contestano la ricostruzione degli altopianesi.

Adesso ci aspettiamo solo che i toni vengano smorzati: una partita di calcio e comunque una partita di calcio…


Sull'Autore

Federico Formisano