Dalle Società

L’Azzurra Maglio precisa

Scritto da Federico Formisano

La società Azzurra Maglio intende fare alcune precisazioni inerenti la gara di domenica scorsa Azzurra Maglio Alto Astico e l’articolo uscito nei giorni seguenti.

Innanzitutto il titolo dell’articolo “Aggancio al primo posto per il Maglio” potrebbe depistare e fare pensare che pur di vincere e scalare la classifica si possa, anzi si debba fare di tutto, ma così non è. L’Azzurra è una piccola realtà che crede fermamente nei valori dello sport e che punta in primis a crescere e migliorare, anche grazie ai risultati, ma non sono l’aspetto principale. E’ assolutamente vero che sia stata una partita non bella dal punto di vista prettamente tecnico, ma combattuta dal punto di vista agonistico e fisico; la squadra ospite del resto fa della preponderanza fisica un’arma importante.

Non corrisponde alla verità il fatto che le direttive della squadra locale siano state di calciare via la palla o di fare falli e lo dimostra il fatto che a fianco delle occasioni per l’Alto Astico menzionate nell’articolo ce ne siano state alcune, due nitide, per l’Azzurra anche nel primo tempo. E nessuna “gestione” particolare è mai stata riservata ai danni dell’attaccante dell’Alto Astico, Sy.

Ad ogni modo la partita scorreva senza far presagire ciò che sarebbe poi capitato. A pochi minuti dal termine del primo tempo il difensore dell’Azzurra De Gerone veniva cercato e colpito con un pugno dall’attaccante Sy, a palla lontana.

Il ragazzo veniva portato all’ospedale, si sarebbe potuto chiamare l’Ambulanza ed interrompere la gara, dove oltre all’ematoma facciale gli venivano riscontrate delle problematiche alle vertebre cervicali con prognosi di dieci giorni (uso del collare).

La società Azzurra Maglio attraverso queste righe non intende fare polemiche, ma puntualizzare cosa sia effettivamente accaduto durante la partita. Il secondo tempo poi scivolava con alcune situazioni da mischia per l’Alto Astico ed alcune da ripartenza per l’Azzurra.
Si ringrazia sia la società Alto Astico sia l’allenatore Dalle Carbonare che il giorno seguente si sono telefonicamente informati sulle condizioni del giocatore dell’Azzurra Maglio.

Risponde Federico Formisano (Calciovicentino.it): la nostra vocazione è quella di parlare del calcio dilettantistico e dei puri con grande dignità e con grande spazio. Se potessimo invieremo in ogni campo un giornalista ed un fotografo. Ovviamente i nostri mezzi sono limitati eppure ogni domenica ci siamo in 15 impianti della provincia e copriamo quindi una buona parte degli avvenimenti. Spesso ci avvaliamo degli addetti stampa o di semplici tifosi che con grande passione ed impegno raccontano i fatti. Ecco spesso si tratta di tifosi che vedono la gara  anche con lo sguardo spesso tendente all’indulgenza nei confronti della “loro” squadra. Però non abbiamo mai negato spazio alle controrepliche, alle versioni non allineate. Anche stavolta pubblichiamo ben volentieri la versione dell’Azzurra Maglio che ci fa scoprire un aspetto della vicenda che non conoscevamo. A Stefano De Gerone i nostri auguri di una pronta guarigione.


Sull'Autore

Federico Formisano