EVIDENZA

Giornata di verdetti e di colpi di scena

Scritto da Federico Formisano

SERIE C  Il Vicenza torna ultimo in classifica pareggiando in casa con il Pordenone. Gara dai molti colpi di scena, con il Vicenza in vantaggio grazie alla coppia Giacomelli – Ferrari con il primo che confeziona il servizio al secondo che va in gol. Dalla mezzora Vicenza in dieci per l’espulsione di Bianchi che commette due falli ingenui in 5’ e viene allontanato. Al 70’ il pareggio del Pordenone con Burrai. A due minuti dalla fine occasionissima per il Vicenza con De Giorgio che manda un rigore sulla traversa. I tifosi hanno contestato l’arbitro e applaudito comunque i biancorossi. Ma intanto il Fano vince e ci lascia a reggere il fanalino di coda della classifica. Ecco il link del servizio di Omar Dal Maso goo.gl/Fe3Xss

Il Bassano giocherà domani sera con la Reggiana per una posizione di prestigio in classifica.

Una foto di Vicenza Pordenone dal Menti (Omar Dal Maso)

SERIE D  L’Arzignano passeggia sul campo del Feltre realizzando 6 reti con tripletta di Odogwu, doppietta di Valenti e gol di Forte. Ma il risultato serve a poco perché la Virtus vince seppur di misura il derby veronese con il Legnago ed il Campodarsego passa sul campo dell’Este per 2-0 lasciando le distanze in testa immutate. L’Arzignano comunque rafforza la terza piazza vista la sconfitta dell’Este ed il pari del Mantova. goo.gl/Fe3Xss

ECCELLENZA

Il Cartigliano raggiunge il pari con il Valdagno (in vantaggio con Tadic) solo nei minuti di recupero con il gol di Xausa. Il nostro inviato Matteo Parma ci racconta di una gara molto tirata con una clamorosa occasione finale proprio per gli ospiti, dopo che l’arbitro aveva prima fischiato la fine prima di accorgersi che mancava da disputare ancora il recupero. Pubblicato il resoconto e le foto di Matteo.

goo.gl/LZYNAe

Il Villafranca che non ha giocato a causa della nube tossica che ha colpito la zona di Povegliano dopo l’incendio di stamani, avrà la possibilità di accorciare nei confronti del Cartigliano. Si fanno sotto, rendendo il campionato incerto fino all’ultima giornata il Caldiero e il Montecchio. I termali hanno battuto la Marosticense 3-1 (gol della bandiera su rigore di Manuel Parise) mentre i castellani hanno vinto in rimonta sulla Provese togliendo definitivamente la squadra di Beggio dalla zona play-off. Della partita del Montecchio e dei gol di Calgaro e Bevilacqua, ci ha parlato il nostro inviato Eros Ferraretto. goo.gl/5C1zoV   La situazione in classifica della Marosticense diventa critica dopo i successi di Team Santa Lucia e Valgatara. Il Valdagno si aggancia alla matematica ma se il Bardolino fa risultato nel recupero con il Villafranca la situazione si complica ulteriormente.

https://www.facebook.com/Calciovicentino.it/videos/2149116905104470/

PROMOZIONE  Nel girone A il successo della Seraticense sul lago di Garda scompagina ulteriormente la testa della classifica creando una situazione di incertezza che durerà fino all’ultima giornata. Il San Giovanni è in testa con 49 punti seguito proprio dai tigrotti di Cortellazzi e dal Garda a pari punti a 44. Hanno mollato invece Oppeano e Cavalponica. Il Longare, battuto in casa dal Alba Borgo Roma non è ancora salvo visto che sotto tutte corrono e dovrà andare a cercarsi i punti risolutori in due spareggi (il secondo sarà il derby con la lanciata Seraticense).

https://www.facebook.com/Calciovicentino.it/videos/2149120945104066/

Nel girone B con il Valbrenta già promosso per i play-off la mischia è totale: La Godigese vince con il Rivereel e si tiene il secondo posto ma il Rosà battendo il Summania non molla e con Schio e Mestrino battute e Calidonense che torna con un pari dalla festa del Valbrenta, ritorna in gioco anche il Camisano che è a soli due punti dallo Schio in piena crisi. Il Nove vince con il Mestrino ma i successi del Sarcedo e del Trissino rendono quasi matematica la retrocessione con 11 punti da recuperare, vista la regola dei -7 Già retrocesse Juventina Laghi e Teolo

PRIMA CATEGORIA  Nel Girone B il Cologna si salva a Buttapietra dove perdeva fino a poco dalla fine  e viene avvicinato da Valdalpone e Nogara che vincono le rispettive gare. Il Lonigo vince in rimonta sulla Pro Sambo e si mantiene in zona play-out superando il Bevilacqua che ha perso con il Valdalpone. Matematica la retrocessione della Scaligera dopo la sconfitta con lo Zevio.

Nel girone C Il Tezze dimostra tutta la sua forza contro la Pedemontana con un 4-0 che non ammette repliche (doppietta di Fedele e gol di Pieropan e Ramina). Rimandata ancora la festa finale (anche se rimangono 4 punti che a due giornate dalla fine sono tanti)  a causa delle vittorie del Marola sul Montecchio Precalcino, del Chiampo sul Poleo e del Monteviale sul Montebello. goo.gl/ZMekzR    Nella zona retrocessione l’ennesima sconfitta del Silva rende quasi certo il ritorno in seconda categoria mentre rimane critica anche la situazione del Gambellara sconfitto dal Le Torri e del Fara battuto dal Sovizzo.

goo.gl/mJpe9o

Torna alla vittoria la squadra delle Alte mentre finisce con un pari lo scontro diretto fra Grisignano e Stanga.

 

Nel girone F  con il San Giorgio già promosso la lotta play-off ha visto i successi dell’Azzurra Sandrigo (gol vittoria nei minuti finali di Carollo Canale) e del Cassola (3-0 all’Union RSV) mentre la Fontanivese perde in casa il derby con il Galliera. Il Carmenta sembra out dopo la clamorosa sconfitta casalinga con il Mussolente per 4-0.  Il Mottinello sconfitto con il Torreselle viene tenuta a galla dalla matematica, visti i successi del Pianezze  con il Berton e della Stella Azzurra con l’Union Ezzelina.


Sull'Autore

Federico Formisano