Eccellenza Juniores

Juniores Montecchio Maggiore, con l’Olimpica Dossobuono arriva solo un amaro pareggio!

Scritto da Eros

Partono bene i Castellani che sembrano decisamente in giornata e passano in vantaggio al quarto d’ora con Mantiero, ma si fanno riacciuffare nel finale di primo tempo su un rigore inesistente capitalizzato da Vitolo. Secondo tempo combattuto ma arduo dal punto di vista fisico a causa del clima estivo.

MONTECCHIO MAGGIORE: Monaco; Diquigiovanni; Pirolo; Mantiero; Faedo (Valerio dal 46’); Raschietti; Sebastiani (Nicolato dall’84’); Dal Toè; Barra (Bari dal 66’); Caregnato (Lucato dal 77’); Trivunovic (Cazzavillan dal 55’). A disposizione: Cannarozzo; Giron. All: Poletti.

OLIMPICA DOSSOBUONO: Vaccaro; Ferrari (Chukwunyere dal 61’); Melotti; Zuccher (Saccomani dall’81’); Burgos; Schiavo; El Dhimni; Vitolo; Lizzari (Ledri dal 61’); Bortolazzi (El Himer dall’88’); Vezzari (Bouakou dal 31’). A disposizione: Melegatti; Piazzi; Kurukaulasuriyage.

Marcatori: Mantiero al 31’; Vitolo al 39’.

Ammonizioni: Caregnato; Pirolo; Dal Toè.

Espulsioni: Melotti.

La prima partita di primavera delle due squadre si gioca al Polisportivo “Gino Cosaro” di Montecchio Maggiore sotto un sole splendente ed una temperatura estiva. Dopo due settimane di fila i Castellani tornano in campo, mentre l’Olimpica è reduce da un pareggio prima della sosta. Tra le due squadre si segnalano la presenza di un gran numero di giovani, soprattutto tra le fila dei padroni di casa.

Parte bene la squadra vicentina che esercita una buona intensità e col passare dei minuti guadagna terreno, portandosi sempre più vicino all’area avversaria. Tuttavia, la prima conclusione è per gli ospiti con la punizione centrale di Burgos. Quattro minuti dopo Dal Toè vede il taglio centrale di Trivunovic che si infila tra i difensori e con una conclusione debole, ma precisa, supera Vaccaro ma non un difensore dossobonese che salva il risultato. Sforzo inutile per gli ospiti, perché al sedicesimo minuto Sebastiani, su punizione, mette nel mezzo un bel pallone che viene deviato in rete da Mantiero in seguito ad ingegnoso schema offensivo. Risponde poco più tardi la squadra veronese con l’angolo di Bortolazzi per la testa di Vitolo che sfiora la traversa. Dopo una decina di minuti di staticità l’Olimpica si riporta in avanti con la conclusione centrale di Bortolazzi parata in due tempi da Monaco. Poco più tardi il neoentrato Bouakou riceve palla sulla sinistra, si accentra e scarta un difensore ma poco prima della conclusione un avversario devia in out. In seguito all’angolo, al minuto trentanove, su una mischia in area Monaco fa suo il pallone, ma pochi istanti dopo, a causa di un calcione ricevuto, e non visto dall’arbitro, perde il controllo della sfera e, nel riappropriarsi del pallone, atterra un avversario. Per l’arbitro questo è fallo e dal dischetto Vitolo supera di pochissimo il numero uno avversario che aveva intuito la direzione giusta.

Termina diversi giri di orologio più tardi un bel primo tempo ricco di emozioni. I padroni di casa esprimono un bel gioco ma faticano ad arrivare alla conclusione, mentre gli ospiti si rendono spesso pericolosi quando riescono a superare la metà campo avversaria.

Nella ripresa gli uomini di Poletti si portano subito in avanti con Sebastiani che la mette nel mezzo per Barra che non riesce ad angolare di testa quanto basta. Durano poco le buone intenzioni delle due squadre perché già dal cinquantesimo i calciatori cominciano ad accusare l’elevata temperatura e non riescono ad essere lucidi come nella prima frazione di gioco. Passano così molti minuti e, solo con diversi cambi tra le parti, il gioco torna ad essere più incisivo e la prova ne è il gran lancio, al sessantottesimo, di Caregnato per il neo-entrato Valerio che per poco non porta in vantaggio i suoi con un bel pallonetto che sfiora la traversa di pochissimo. Torna in avanti l’Olimpica, questa volta con il fresco Chukunyere che si inserisce benissimo tra le file dei castellani e con un pallonetto supera Monaco e, di poco, anche la rete. Si porta nuovamente in avanti il Montecchio con Sebastiani che dimostra per l’ennesima volta di essere in giornata mettendo  nel mezzo il pallone, su una punizione, per il nuovo entrato Cazzavillan che di testa prova a piazzarla senza successo. Pochi minuti più tardi Lucato, appena entrato, prende coraggio e da 20 metri prova a trafiggere Vaccaro, con il risultato di aver sfiorato la traversa ed avere spaventato i tifosi ospiti. Non va meglio a Barra che di testa, su angolo di Sebastiani, non trova la giusta deviazione. Nel finale un propositivo Chukwunyere va alla conclusione che viene deviata, sul pallone si fionda il neo-entrato Ledri che non riesce a trovare per pochissimo la rete. Pochi istanti dopo Lucato con un lancio lungo serve Cazzavillan che di testa non riesce a superare Vaccaro.

Finisce in parità la sfida tra Montecchio Maggiore ed Olimpica Dossouono, con la squadra di casa che non può che essere frustrata per il risultato bugiardo e per il modo in cui gli ospiti hanno acciuffato il pareggio. I veronesi invece tornano a casa soddisfatti per essere riusciti, tra l’andata e il ritorno, ad aver guadagnato ben quattro punti contro i Castellani. Da segnalare che per i padroni di casa sono scesi in campo ben cinque giovani e nessun fuoriquota.

Sull'Autore

Eros