Presentazioni Seconda Categoria

Presentazioni (52): Altavilla non lascia ma raddoppia

Scritto da Federico Formisano

L’ex presidente Righetto lo aveva promesso: ad Altavilla nasce La Rocca con il titolo di Promozione della Seraticense ma il calcio Altavilla non muore e continua con la formazione che ha ottenuto la promozione in seconda Categoria. E così puntualmente è stato. Dopo la retrocessione di due anni orsono, mister Trimigliozzi ha saputo riportare in seconda categoria la formazione biancoazzurra.

Essendo entrato Righetto nella nuova compagine, la presidente dell’Altavilla è stata assunta da Sergio Minchio e ieri sera la nuova compagine è stata presentata. Sostanzialmente sono poche le novità rispetto alla squadra dello scorso anno:  sono arrivati, dal Gambellara,  Il centrocampista Mattia Boschetto,classe 1992, Dal Grancona  l’attaccante Enrico Tozzo classe 1992,  dal San Lazzaro   l’esterno Giovanni Di Muni del 1996, mentre  dal Battaglia Terme  il centrocampista Alberto Mason classe 1984… Torna a giocare anche l’esterno  Paolo Taurino classe 1995, dopo l’infortunio che lo ha bloccato per tutta la scorsa stagione.

Mister Trimigliozzi

La rosa

Portieri: Matteo Case (92), Riccardo Sandri (97) Difensori: Alessandro Caneva (87) , Giovanni Facchin (95), Emanuele Ferron (93), Filippo Meggiolaro (94),  Luca Schiavo (99) Marco Sinico (92) Luca Ziggiotto (97) Centrocampisti: Mattia  Boschetto (92 dal Gambellara)  Marco Celsan (89), Alessandro Dal Lago (98) , Simone Fracasso (90) Alberto Mason  (84 dal Battaglia Terme) Michele Mosele (99),  Leonardo Neri (93) Luca Petrella (94), Matteo Piludu (2001) Samuele Zanotto (2000) Attaccanti: Simone Costalunga (2000), Giovanni Di Muni(96 dal San Lazzaro) , Filippo  Melison (97) , Andrea Pizzin (96), Matteo Purgato (92) Paolo Taurino (95) , Elia Tezze (97). Enrico  Tozzo (92 dal Grancona)

Lo staff

Allenatore : Trimigliozzi Marco Preparatore portieri : Meggiarin Pierantonio

Presidente: Sergio Minchio

Iniziò preparazione il 19 agosto a Valmarana. Sono i n preparazione alcune gare amichevoli.

Sull'Autore

Federico Formisano