Prima Categoria

Prima Categoria, girone C, il punto dopo l’8 giornata

Scritto da Federico Formisano

La prima categoria girone C

L’equilibrio in questo girone è un dato ormai consolidato: le prime cinque della classifica sono racchiuse in due punti e dietro ci sono squadre che hanno ancora le potenzialità per reinserirsi nella lotta per le prime piazze.  Lo Zanè reduce da due pareggi consecutivi (in casa con Le Torri e a Bolzano) è atteso da un altro match verità con la Pedemontana che insegue in classifica ad un solo punto. La squadra di Bozzetto ha pareggiato una gara che sembrava vinta con il Berton quando alla mezzora si trovava avanti di due reti (Manes e Sy i  marcatori) e con il Berton ridotto in dieci per l’espulsione del portiere Loria (al secondo allontanamento dal campo in tre gare). Ma la squadra di Zuccon ha saputo reagire ed è riuscita nell’intento di pareggiare pur in inferiorità numerica e senza il centrocampista Zen, uscito per infortunio alla mezzora grazie alle reti di Fabris e Cornale

La Pedemontana nel frattempo batteva un Arcugnano in evidente calo e si portava ad un solo punto di distanza. L’altra gara clou della giornata è fra San Lazzaro e Le Torri, due squadre appaiate al secondo posto (con la Pedemontana) a quota 17.  Il San Lazzaro sta dimostrando di non essere una meteora come pensava qualcuno e domenica scorsa è passato anche sul campo del Dueville, il Le Torri batte il Valdagno che  permane in difficoltà anche se a Lerino è stato particolarmente sfortunato nelle conclusioni (incrocio con Tresso e palo pieno con Gianesini) restando anche in dieci per l’espulsione di Gemo.

Il Monteviale (quinto in classifica a -2 dalla capolista) che ha battuto 5-0 il Poleo domenica giocherà con il Due Monti, squadra che viene dal successo sull’enigmatico Summania, formazione in grado di compiere imprese in trasferta e di perdere davanti al suo pubblico. La squadra di Fontana giocherà a Vicenza contro il Valdagno di Mantovani in una gara che i valdagnesi affronteranno senza gli squalificati Tresso e Gemo, e con qualche mal di pancia nello spogliatoio.

Il Grisignano reduce dal pareggio di Cogollo affronterà invece il Malo, squadra che alterna risultati positivi (come la vittoria di domenica scorsa sull’Azzurra Sandrigo) a prestazioni indecifrabili.

E domenica ci sarà anche lo scontro fra due delle deluse del campionato: Azzurra Sandrigo- Berton Bolzano due formazioni che venivano accreditate fra le favorite e che invece stanno soffrendo a dimostrazione di quanto più impegnativo sia questo raggruppamento rispetto a quello bassanese. Il Berton sta cambiando volto con gli arrivi dei vari Cailotto, Elmi e Munari (l’ex Caldidonense dovrebbe esordire domenica)

Le ultime partite in programma vedono di fronte Arcugnano e Dueville, e Poleo e Cogollo, gare che interessano la bassa classifica.

I top

Enrico Bertoncello: Torna in campo dopo un anno dall’infortunio e ritrova subito la via del gol. Il Dueville ha un gran bisogno dei gol di questo giocatore e spera nel suo pieno recupero.

Edoardo Marzari: negli ultimi anni sembrava diventato  bravo a lavorare per i compagni aprendo spazi e servendo assist ma, nel contempo, sembrava aver perso la vena realizzativa; domenica in un colpo segna 3 gol e ritorna in classifica cannonieri.

Rigore di Marzari

Ogorchukwu Monye: La scommessa fatta su di lui dai dirigenti del Le Torri sembra centrata.  Giocando ritagli di partita segna due reti dimostrando che il fiuto per il gol è lo stesso di quando giocava negli amatori.

Le cronache della giornata

Dueville – San Lazzaro 1-2 La foto da Facebook Dueville

 

Le Torri  Valdagno  3-1    Per questa partita abbiamo pubblicato la cronaca di Irene Caldaro

 Monteviale- Poleo 5-0  Per questa partita abbiamo pubblicato la cronaca e le foto di Antonio Martinello

Pedemontana- Arcugnano 2-1 Una giornata no per la nostra Prima Squadra. Alcune assenze importanti, azioni mancate per poco, alla fine la Pedemontana di riffa o di raffa non lascia scampo e si impone 2-1.
Al 27′ la Pedemontana prende il comando delle operazioni segnando su rigore. L’Arcugnano non sta a guardare e si lancia all’inseguimento. Quando però le cose non vogliono girare lo si capisce subito. Al 51′ occasione grande come una casa per pareggiare dei ragazzi di Cogo, la palla non entra e sulla ripartenza la Pedemontana raddoppia.
E’ un pugno forte nello stomaco, difficile da digerire. L’Arcugnano prova a prendere fiato e rispondere, accorcia con Maran su rigore (procurato da Rampazzo), ma l’avversario si mette in guardia e mantiene il predominio.  La formazione: Balbo, Miolato, Bajo, Kocic, Tovo, Marin, Rampazzo, Pegoraro, Polato, Maran, Stasik A disp: Panato, Cogo, Bernardi, Valentini, Bellotto, Bertapelle, Carolo, Franchini, Glavaz All Cogno  (dal sito dell’Arcugnano)

Classifica cannonieri

Maran, Scolaro e Battaglin raggiungono Bernardi

Maran

7 reti: Bernardi, Maran (Arcugnano), Scolaro (Malo),  Battaglin (Pedemontana);
6 reti: Masiero (Le Torri);
5 reti: Pescante (Grisignano), Arcaro (Monteviale), Calgaro (Summania),
4 reti: Cornale,  Fabris (Berton Bolzano), Gisaldi (Due Monti), Dal Lago  (Le Torri), Marzari (Monteviale),  Sy (Zanè),
3 reti: Rampazzo (Arcugnano), Di Felice (Azzurra Sandrigo),  Balboni (Grisignano), Belloni (Monteviale),  Frigo (Pedemontana), Zanotto (San Lazzaro), Manes,  (Zanè);
2 reti:   Chelouane,(Alto Astico Cogollo),Di Felice (Azzurra Sandrigo) Placido (Berton Bolzano), Bagarello (Due Monti), Pianezzola, Piga (Dueville),  Baccarin (Grisignano), Bressan, Monye  (Le Torri), Erba, Penzo (Monteviale), Broccardo (Pedemontana), Rossi D. (Poleo), Di Maggio, Ghirardelli (San Lazzaro),  Bajramaj,  Favaretto (Valdagno) Gobbato (Zanè);

 

Sull'Autore

Federico Formisano