Seconda Categoria

Seconda Categoria, C: il punto di Moreno Bottoni (15)

Scritto da Federico Formisano

Il punto di Moreno Bottoni

La quindicesima giornata del girone c regala emozioni importanti: l’Impresa del giorno è del Montecchio San Pietro. I neroverdi di mister Rutzittu sbancano Brendola. Sentendo la sponda Brendolana la sconfitta è immeritata . Io credo comunque che quello che conta sono i tre punti e una squadra che vanta un organico come quello del Brendola non può permettersi certi scivoloni. Per il Montecchio San Pietro ora l’entusiasmo è alle stelle e si porta a soli 4 punti dalla vetta.

Il Lonigo vince e salta nuovamente in testa alla classifica anche se i ragazzi di Cavedon  del Brogliano non hanno certamente sfigurato anzi hanno mostrato di meritare qualcosa in più. Vince ma non convince le Alte di De Grandi che contro il giovane Sossano va a segno solo su calcio di rigore, trasformato da Vujcic.  Il ds Mussolin ci racconta che per i suoi ci sono stati un paio di episodi dubbi in area giallorossa ma il direttore di gara non ha concesso il rigore. Diciamo che visto che Boateng neo acquisto non ha mai fatto una parata il pareggio poteva starci ma purtroppo la legge del calcio dice che chi segna di più vince. Detto ciò le Alte sale al quarto posto con il Locara che oggi non ha giocato.

Il Castelgomberto come dice Mister Corato è in piena salute e va a fare punti pesanti in terra veronese con la Provese addirittura con una tripletta di bomber Traore’. Ora il Castelgomberto che sale a quota 21 si avvicina alla zona playoff. Il Grancona nonostante interventi nel mercato perde anche oggi e per i ragazzi della Val Liona è ancora buio. Per la Sambo è il terzo risultato utile consecutivo e sale a 18 punti allontanandosi dalla zona rossa. L’Altavilla vince con l’Altavalle del Chiampo a conferma che da neopromossa è una sorpresa. Per l’Altavalle continua la serie negativa purtroppo nella squadra di mister Gianesello manca completamente il reparto offensivo che la società dovrà tentare di sistemare prima possibile. Anche oggi i ragazzi di Chiampo tanta sfortuna e diverse occasioni importanti sprecate. Il derby veronese se lo aggiudica il Borgo Soave che spinge il Real Monteforte sempre più giù.

Questa settimana sono in calendario i recuperi e saranno fondamentali per determinare chi si aggiudicherà il titolo di campione d’inverno:  Il Brendola va ad Altavilla e non può assolutamente sbagliare. Il Montecchio San Pietro va a Locara e dovrà dimostrare di voler raggiungere la cima. Locara che oltre a San Pietro ha da recuperare la gara di domenica e per loro fare 6 punti vorrebbe dire aprire una lotta spietata là davanti. Ci sarà lo scontro Grancona San Vitale per le zone a rischio. il Lonigo va a Soave su un campo difficilissimo. La Provese ospita il Brogliano e sarà una gara interessante. C’è il derby Sambonifacio Monteforte dove sembra scontato il risultato e il Sossano ospita il Castelgomberto in buona salute. Lucatello tra l’altro ex Castelgomberto dovrà cercare forzatamente i tre punti per passare delle serene feste. Le Alte ospita l’Altavalle che non sicuramente in un periodo positivo ma neanche i giallorossi che si sono quarti ma la squadra non fa sicuramente vedere un buon calcio. De Grandi e i suoi dovranno cercare a tutti i costi di saltare l’ostacolo Altavalle per poi sotto le feste di Natale ricaricare le pile per presentarsi nel girone di ritorno più belli e concreti nella battaglia alla vetta. Il campionato è lungo e tutto può succedere. Attualmente dalla Provese in su tutti sono dentro per disputarsi l’alta quota e i posti che contano

I top della settimana :

Stefan Gonta (Lonigo): un suo gol e il Lonigo ritrova la testa della classifica.

Arissou Traorè (Castelgomberto)   con i tre gol di domenica si prende la testa della classifica cannonieri.

Nikola Vujcic (Alte):  raggiunge Schenato come capocannoniere della sua squadra.

Vujic segna una doppietta

Le cronache:

Altavilla- Alta Valle 1-0 Vittoria importantissima oggi in casa e a fine partita mister Trimigliozzi commenta la prestazione dei suoi così : “ Oggi bravi tutti i nostri ragazzi , 3 punti sofferti ma meritati con un gol di Boschetto nel 1º tempo !  Domenica prossima cercheremo di chiudere il girone d’andata al meglio con il Brendola  Complimenti a tutti “! (Da facebook Altavilla)

Alte – Sossano 1-0 Vittoria era necessaria e vittoria é stata quella di Domenica per gli uomini di mister De Grandi. Di fronte c’era il coriaceo Sossano ben allenato da Mister Lucatello, che non lasciava molto spazio alle azioni e alla qualità dei giallorossi, attuando un pressing molto intenso.

Le Alte é subito pericolosa prima con Melon e poi con Riccardo Lovato: entrambi i tiri a giro vanno sopra la traversa di poco. Alla mezzora del primo tempo i padroni di casa passano meritatamente in vantaggio con Vujcic su rigore, procurato da Mattia Lovato (ottima la sua prestazione sulla fascia).

Nonostante il vantaggio si cerca di raddoppiare e Saccozza ci va vicino con un tiro dalla distanza che però non sorprende l’attento portiere del Sossano

La ripresa non da grossi sussulti, le squadre si controllano e il gioco ristagna a centrocampo. Non ci sono clamorose azioni da rete ne per una ne per l’altra squadra. Quindi le Alte riesce a portare a casa tre punti fondamentali per restare attaccati al treno di testa. Ora si torna in campo tra pochi giorni, Giovedì sera ore 20 al Pietro Ceccato si ospiterà l’AltaValle del Chiampo: sarà importante dare continuità ai risultati. (Dal sito delle Alte)

 

Foto di Stefano Gobetti

Brendola – Montecchio San Pietro  2-3  Altra partita, altra capolista, altra vittoria per il San Pietro.
Domenica scorsa al Giuriato ci ha lasciato le penne e il trono il Lonigo, questa volta a raccogliere i cocci è stato il Brendola capitolato 2-3 in casa. Il segnale è chiaro: per le primissime posizioni ci sono anche i ragazzi di Rutzittu.
La squadra neroverde parte subito concentrata, consapevole della caratura dei rivali che sono bravi nel fraseggio e con ottime individualità.
Gli ospiti vanno sull’1-0 al quinto minuto. Chiarello infila la difesa avversaria in velocità, palla a Maccà che conclude e sulla respinta del portiere Pegoraro sigla il tap-in decisivo.
Il San Pietro legittima il vantaggio con diverse ghiotte occasioni capitate a Maccà, Pegoraro e Trevisan. Il Brendola si fa vedere solo con qualche mischia in area a caccia di una deviazione vincente o qualche improbabile rigore.

Al tramonto del primo tempo Pegoraro si mette in proprio e va a firmare lo 0-2 con un diagonale velenoso.
Nei primi minuti della ripresa un San Pietro in sonnolenza viene subito svegliato dal gol del Brendola, che accorcia le distanze e riapre il match.
Nonostante il gol, la formazione di Rutzittu fa spallucce, si riordina e piazza l’1-3. Ancora un’azione sull’asse Chiarello-Maccà impegnano il portiere locale, che respinge ma il primo ad arrivarci e Trevisan.
Il Brendola non ci sta, si innervosisce e si riversa in avanti. Ci mette anche l’esperienza, influenzando l’arbitro nelle decisioni. Infatti a metà ripresa, forse esausto per le continue proteste dei locali, il direttore di gara assegna un rigore inspiegabile fischiato probabilmente per il quieto vivere. Dal dischetto il Brendola non sbaglia e fa 2-3.
Nella mezz’oretta successiva si rintana nella fortezza per respingere gli attacchi brendolani, che sono poco corali e più affidati ai singoli. Il risultato sono qualche mischia da cardiopalma, una parata importante di Meggiolaro e soprattutto il punteggio che non cambia fino al triplice fischio.
Con questa vittoria i neroverdi si accasano al terzo posto e tengono nel mirino la vetta, con il Lonigo distante 4 punti. (Dal sito del  San Pietro)

Provese – Castelgomberto 2-3   Il leone Traorè mangia gli avversari Una partita dominata in lungo ed in largo, il Lux però ha bisogno di una delle sue proverbiali rimonte per battere la Provese 3-2. Una gara emozionante, un successo conquistato grazie ad un fenomenale Traorè che oggi ha fatto il diavolo a quattro!
La contesa è molto bloccata a centrocampo, ma il Lux con un’azione travolgente di Traore si porta in vantaggio. La Provese però ha la forza di rimettersi in marcia e nel primo tempo trova il pareggio. Il finale è anche più amaro. Altra disattenzione difensiva e i padroni di casa vanno ancora a segno.
Il Lux diventa ancora più arrembante, costruisce tanto e al 63′ finalmente pareggia con Traorè. I nostri si esaltano, giocano ancora più motivati e nel finale un superlativo Traorè segna su rigore il 3-2 che vale il successo.  (Da Facebook Castelgomberto)

 

Classifica cannonieri:

11 reti: Traorè (Castelgomberto),
9 reti: Masetto (Lonigo), Dal Bosco (Provese), Maran (Sossano);
8 reti: Schenato V, Vujcic (Alte),  Pavan (Brendola), Trevisan (Montecchio San Pietro),
7 reti:  Veronese M. (Borgo Soave), Met Hasani (San Vitale) ;
6 reti: Taurino  (Altavilla),  Veronese  A.(Lonigo), Pegoraro (Montecchio San Pietro), Guiotto (Real Brogliano);
5 reti: Savkovic, (Alta Valle del Chiampo), Camerra  M. (Brendola), Pozza (Locara), Gonta (Lonigo),  Zarantoniello (Real Brogliano);
4 reti:  Langella (Borgo Soave) Cervellin  (Brendola) , Sraidi, (Provese), Povoleri (San Vitale),
3 reti: Neri, Pizzin  (Altavilla), Fiorenza (Alte), Crivellaro,  Mancin (Brendola), Nanfioli (Grancona), Castegnaro M., Frigo, Marchese Antonio,  Ventura (Locara), Basso (Provese),  Cengia (Sambonifacese) Nee Wang (Sossano);
2 reti:  Singh (Alta Valle del Chiampo), Piludu (Altavilla), Saccozza, Sartori, Scala (Alte),  Avesani (Borgo Soave), De Filippi (Brendola), Cenzato, De Franceschi, (Castelgomberto), Peruffo (Grancona), Castegnaro A. (Locara) Danuso (Lonigo), Maccà (Montecchio San Pietro), Tregnaghi (Provese), De Franceschi, Ovidiu Turrin (Real Brogliano), Nogara, Tracco (Real Monteforte), El Hattas, Kumara, Vakon (Sambonifacese) Pellizzari (San Vitale);
1 rete:  Diba, Fanton, Lalic, Stecco, Vicentin (Alta Valle del Chiampo), Boschetto, Melison, Mosele,  Sinico, Tezze, Ziggiotto (Altavilla), Dal Santo, Gambino,  Lovato, Marzotto,  Sartori, (Alte), Anselmi, Meneghini, Migliorini, Zarantonello (Borgo Soave), Bileac, Ivanovic, Parlato, Tessari (Brendola),  Bortolotti,  Caicchiolo, Giuriato (Castelgomberto), Berko, Bigarella, Leorato,   Piccotin  (Grancona),   Marchese Francesco (Locara), Bari, Lunardi (Lonigo), Agosti, Frigo, Peruffo,  Urbani, Zamperetti (Montecchio San Pietro),  Amin, Ferrari, Mancassola, Palazzin,  Passarella, (Provese),  Balestro, Bevilacqua, Cracco, Tonin  (Real Brogliano), Burato, Cavallon,Salute, Vignato (Real Monteforte), Cunico, Hoxha, Passariello(Sambonifacese), Agosti, Chiarello, Corbetti, Pellizzari,  Povoleri (San Vitale),  Battistella, Gianesini, Murrizi, Talma(Sossano);

Sull'Autore

Federico Formisano