Eccellenza

Montecchio Maggiore, il nuovo anno inizia con una goleada!

Scritto da Eros

Il San Martino Speme non può nulla e crolla in trasferta per mano di Guccione, Casarotto, Equizi e Gashi.

Montecchio – San Martino Speme 4-0

MONTECCHIO MAGGIORE: Saggioro; Stefanello (Tozzo al 36′); Benetti (Zuddas al 64′); Cecco (Mantiero al 70′); Nikolic; Equizi; Santacatterina; Pegoraro; Guccione (Trivunovic all’81’); Casarotto; Gashi (Goncalves al 56′). A disposizione: Dani; Castagna; Carollo; Caregnato. All: Girlanda.

SAN MARTINO SPEME: Salvetti; Faedo; Merci (Facchinetti al 74′); Ferrarese; De Rossi; Cengiarotti (Kaabu al 63′); Rambaldo (Taylor al 61′); Amoh; Ciuffo; Menegazzi (Morini all’81’); Tomè (Lechthaler al 70′). A disposizione: Rossi; Fadini; Plamadeala; Malesani. All: Damini.

ARBITRO: Sig. Venturato (Bassano). ASSISTENTI: Cavallaro (Rovigo) & Rossato (Schio)

MARCATORI: Guccione al 17′; Casarotto al 36′; Equizi al 48′; Gashi al 50′.

AMMONIZIONI: Benetti; Equizi; De Rossi; Rambaldo.

Testo e foto di Eros Ferraretto

Il primo big match di inizio anno va in scena al Polisportivo “Gino Cosaro” di Montecchio Maggiore e vede la squadra di casa affrontare il San Martino Speme. Entrambe bramano la vittoria per tentare di rimanere nella scia delle prime della classe.

Durante il primo quarto d’ora le due squadre combattono nei pressi del centrocampo ma faticano ad impostare azioni d’attacco concrete, rischiando di far arrugginire i portieri per il mancato utilizzo. Al diciassettesimo, tuttavia, gli ospiti cercano di impostare ma Santacatterina ferma l’impostazione avversaria e con un contrasto lancia Guccione in posizione dubbia, il numero nove scatta in avanti e fulmina facilmente Salvetti.
Al trentaseiesimo, dopo altri minuti di battaglie nel mezzo del campo, i padroni di casa raddoppiano il vantaggio: dopo un corner dei veronesi dalla propria metà campo Guccione lancia Casarotto, il capitano castellano semina i suoi marcatori e di sinistro trova il secondo palo. La reazione degli ospiti non si fa attendere ma il tiro Amoh, in seguito ad una punizione, vola alto senza impensierire Saggioro.

In un primo tempo con poche emozioni i vicentino concretizzano le poche palle gol che sono riusciti a creare e mettono una mano sui tre punti. Veronesi che devono alzare il ritmo e mettercela tutta per rimontare.

Dopo tre minuti dell’inizio della ripresa il Montecchio cala il tris: Equizi si fa carico di battere una punizione da una posizione interessante, la sua conclusione viene ampiamente deviata tanto da spiazzare completamente il numero uno veronese. Nemmeno il tempo per portare a termine i festeggiamenti che Gashi recupera palla, salta un avversario e vincendo un contrasto che ha alzato la palla calcia al volo mettendola sotto l’incrocio trovando la prima rete alla sua seconda presenza. Gli ospiti, completamente in shockati da queste due reti ravvicinate, non cercano nemmeno più di accorciare le distanze, così la squadra di casa prova ad aumentare il vantaggio. Al sessantesimo lancio del neoentrato Goncalves per Guccione che crossa nel mezzo per Casarotto il quale si fa murare il tiro. Poco dopo azione fotocopia per gli uomini di Girlanda: lancio di Cecco per Casarotto, cross arretrato per Goncalves che non riesce a tenere il pallone basso. Cinque minuti più tardi l’ex Chions calcia una punizione a fil di palo. Al settantatreesimo i veronesi si divorano il quattro ad uno: cross nel mezzo, sponda del neoentrato Kaabu per Ciuffo che a due passi, di testa, non trova la porta. A dieci minuti dalla fine della partita gran lancio di Goncalves per l’attaccante classe ’98, che, ricevuta palla, si sposta sul lato sinistro e prova a piazzarla sul secondo palo sfiorando la doppietta. Poco dopo il neoentrato Mantiero recupera palle e la mette nel mezzo per il solito Casarotto che non riesce a freddare Salvetti. Nel finale i veronesi si fanno vedere per l’ultima volta con lo scarico all’indietro di De Rossi per Ciuffo che colpisce forte mandando la palla poco sopra la traversa.

I castellani vincono e convincono nella prima partita del 2020 e rimangono sulla scia del Sona Calcio e del Castelbaldo Masi, distanziando il sconfitto Giorgione. Brutta prestazione per
gli ospiti ma che non influisce eccessivamente sulla corsa ai play off grazie alle sconfitte dello stesso Giorgione e del Cerealdocks Camisano.

Sull'Autore

Eros