Promozione

Longare, il punto di vista di Riccardo Zanin e i dati sulla squadra

Scritto da Federico Formisano

Per la Promozione abbiamo già sentito Sandonà del Bassano, Benvegnù dello Schio,  Umberto Lovato della Virtus Cornedo, Contro della Marosticense, Battaglia del Rosà, Borotto del La Rocca Altavilla, Vallarsa del Tezze, Lissandrini del Montebello, Mietto della Calidonense. Oggi abbiamo intervistato Riccardo Zanin del Longare.

Riccardo Zanin, mediano del Longare

Fino a dicembre Zanin è stato al Bassano, ora gioca con il Longare

Come stai vivendo l’attuale situazione ?
Cerco di viverla serenamente, con la speranza che tutto questo finisca presto e che si possa tornare ad una nuova normalità. Fortunatamente ho deciso di proseguire altri due anni con gli studi, quindi tra libri e lezioni online le giornate mi passano via abbastanza in fretta. Verso sera invece stacco e per liberare la testa mi alleno nel giardino di casa, seguendo le schede che ci manda il Mister.

Si sta andando verso una conclusione anticipata della stagione. Quale pensi possa essere la soluzione migliore per superare l’attuale impasse ?
Premettendo che è sicuramente una situazione davvero complicata, e che qualsiasi decisione verrà presa provocherà proteste, la cosa più importante è sicuramente uscire da questa agonia ed evitare di ricaderci. Penso che per non creare troppe polemiche si dovrebbe tornare in campo, senza compromettere le tempistiche per la prossima stagione, ma bisognerebbe farlo con la certezza che tutto sia passato. Se questo non fosse possibile penso sarebbe giusto premiare le squadre che meglio si sono comportate sia in campionato che in coppa, ed evitare retrocessioni che a 8 giornate dalla fine non sarebbero state di certo matematiche.

Nicola Baggio, uno dei giocatori che è più mancato al Longare

Tu tra l’altro sei stato a Bassano fino a dicembre e quindi sai che loro vivono una particolare situazione di attesa. Vi sentite con gli ex compagni del Bassano e con quelli attuali del Longare e quali sono le sensazioni che provate?
Di Bassano sento spesso i compagni di macchinata, Battistella, Bonaguro e Benetti, con i quali ho un gran bel rapporto. Quasi ogni giorno, invece, sento i compagni di Longare, staff e società compresi. Siamo un gruppo molto giovane e compatto. I nostri pensieri ora vanno a chi è in difficoltà e a coloro che hanno perso i propri cari.

Zanin con la maglia del Valdagno

Se la stagione si chiudesse qui, saresti comunque soddisfatto della tua annata o hai qualche rimpianto ?
Fortunatamente sì, qualche rimpianto ce l’ho, e questo mi spinge ad arrivare ancora più determinato quando sarà il momento di tornare in campo.

I dati

Il Longare è undicesimo in classifica con 25 punti, abbastanza lontana dalla zona play-off ,ma al riparo da sorprese nella bassa classifica, visto che le ultime 3 sono distaccate. Ha vinto 6 gare e ne ha pareggiate 7 perdendo 9 volte. Ha segnato 23 reti e ne ha subite 31 (Solo Marola e Sarcedo hanno fatto peggio come attacco).

Longare: Coppo 22, Frizzo 21, Busatta 19 (11), Zangara 19 (1), Pertile 19, Cestaro 18, Aliberti 17, Bonvicini 17 (2),  Todaro 16, Cappelletto 16 (1), Munaro 15 (1), Vieira Dos Santos 12 (1) Faccio 11, Caron A. 9, Gobetti 7, Zanin 7, Milanello 6, Bernardelle 6, Baggio N. 5 (1), Owusu 2, Politi 1, Dalle Palle 1; ceduti a dicembre: Camparmò P. 12 (5), Silo 8, Carlotto 1, Scarpariolo 1.

Questa foto di Federico Formisano è stata utilizzata anche nell’Almanacco del Giornale di Vicenza e dal sito Tuttocampo (ma questa non è assolutamente una novità..)

La rosa:

portieri: Davide Coppo  (93 dal Mestrino), Isacco Valè (2000 dal Montecchio ), Samuele Stellin (2001), difensori: Ciro Aliberti (89 dal Sona Mazza), Andrea Cestaro (97 dal San Martino Speme), Federico Frizzo (93 dal Camisano), Riccardo Milanello (2000 dal Camisano),  Edoardo Munaro (2002  dal settore giovanile),  Michael Akoto Owusu (2002 dal settore giovanile), Elia Pertile (98 dal Valdagno), Pietro Todaro (2002 dal Vicenza); centrocampisti: Pietro Faccio (2001 dal settore giovanile), Tommaso Gobbetti (2002 dal Vicenza), Enrico Pescara (2002 dal settore giovanile), Riccardo Russotti (2002 dal settore giovanile), Carlos Vieira Dos Santos (84 dal Garda),  Riccardo Zanin (96 dal Bassano), Roberto Zangara (99 dallo Schio); attaccanti: Nicola Baggio (85 dal Sarcedo),  Francesco Bernardelle (95 dal Due Carrare), Alberto Bonvicini (2000 dal Montecchio), Kevin Bordin (2000),  Alessio Busatta (98 dal Roccella), Patrik Cappelletto (97 dal Valdagno), Francesco Politi (2002)

L’Almanacco 2019/20

 

La nostra inchiesta corredata dai dati aggiornati (presenze e reti, statistiche, rosa e staff delle squadre) ci ha  portato finora a sentire gli allenatori e i giocatori di queste squadre:
Eccellenza Matteo Girlanda mister del Montecchio e Federico Molinari del Camisano
Promozione girone B (Giocatori): Sandonà del Bassano, Benvegnù dello Schio, Lovato del Cornedo, Contro della Marosticense, Battaglia del Rosà, Borotto del La Rocca, Vallarsa del Tezze, Lissandrini del Montebello, Mietto della Calidonense, Zanin del Longare.
Prima categoria girone C: Lazzaron del Monteviale, Lelj del Le Torri,  Remonato della Pedemontana, Nicolè dell’Azzurra Sandrigo , Rosin del Grisignano, Bozzetto dello Zanè, Zuccon del Berton Bolzano, Motterle del San Lazzaro, Fontana del Summania, Cogno dell’Arcugnano e Zordan del Due Monti.
Seconda Categoria girone F : Lorenzi del Valli, Colombo del  Thiene, Dal Bianco del Lugo,  Baù del  7 Comuni, Poletto del Molina, Scarpinato dell’ Orsiana
Seconda Categoria girone E : Mariga del Bp 93, De Franceschi del Grumolo, Cesarano della Junior Monticello,  Masiero dell’ Union Campo San Martino, Maggi del  Telemar, Dal Lago del Maddalene e Rizzotto dell’ Union Olmo Creazzo

 

 

Sull'Autore

Federico Formisano