Seconda Categoria

Jaier Campagnolo ci parla della Virtus Romano. E inoltre i dati e l’Almanacco

Scritto da Federico Formisano

Da ieri abbiamo iniziato a valutare la situazione nel girone G di  seconda categoria con Loris Santini del Tezze sul Brenta.  Oggi abbiamo sentito Campagnolo della Virtus Romano

 

Jaier Campagnolo, difensore della Virtus Romano

Siete soddisfatti della vostra stagione e del secondo posto in classifica?

Molto soddisfatti perche avendo cambiato molto dallo scorso anno non é mai facile riuscire ad unire il gruppo storico con i vari innesti fatti dalla società ma grazie al feeling che si è instaurato da subito tra tutti ci stavamo togliendo più di qualche soddisfazione.

Ritiro precampionato a Molveno

Come pensate che si possa uscire dall’attuale situazione ?

Ad oggi non é facile capire come si possa riuscire ad uscirne se non cercando di avere pazienza e seguendo le varie direttive che vengono date anche finendo qui la stagione se questo ci può permettere di ricominciare la prossima con più sicurezza, giocandosela dalla prima all’ultima giornata

Secondo te quali potranno essere le novità della prossima stagione?

Sicuramente meno disponibilità economica perché questo periodo ha messo in grosse difficoltà gran parte delle aziende e di conseguenza per le società sarà difficile trovare degli sponsor. Il numero delle squadre penso non cambierà perché in queste categorie quello che ti spinge a giocare è soprattutto la passione e tutti sanno che non è un periodo facile e la gran parte dei giocatori sarà disponibile a fare dei sacrifici pur di tornare a giocare

Vi siete parlati tra di voi sul futuro ? Pensate di continuare con la Virtus ?

Per come stavano andando le cose prima della sospensione e per il gruppo che si è creato sarebbe bello ripartire con la nuova stagione tutti assieme. Appena ci sarà la possibilità ci incontreremo con la società e decideremo se sarà possibile continuare per la stessa strada e in caso non fosse possibile non dimenticheremo comunque tutti i momenti passati in questa stagione

Jaier Campagnolo   è cresciuto nel Rosà con cui ha militato per molte stagioni; successivamente è passato all’Union Ezzelina da due stagioni milita nella Virtus Romano.

La scheda di Campagnolo

I dati

 

La Virtus Romano  è seconda in classifica con 44 punti, con otto punti di ritardo dalla Virtus Romano, prima in classifica  e con 6 punti di vantaggio sulle terze in classifica, il Santa Croce, il Nove e la Stella Azzurra.   La squadra di Paolo Zanon ha vinto 13  gare, ne ha pareggiate 5 e ha perso 4 volte. Ha segnato 30 reti e ne hanno subite 19 (terza miglior difesa alle spalle della Stella Azzurra e della Virtus Romano).

Ecco le presenze e le reti della Virtus Romano dopo 22 giornate:  Fiorese 21 (5),  Toufik 19(3), Biasion 18,  Andolfatto 18 (1), Baggio 17 (10), Berton 17, Tosin 16 (2),  Campagnolo 15, Dalle Nogare 15 (1), Favero 14, Bontorin 14, Valiera 12, Serradura 12,  Farina A. 12,  Canella 11 (2),  Zanella 9, Costa 8, Ovojo 7  (1), Orso 6 (2), Basso 5, Giacobbo 5, Campana 3, Zen 2,  Toldo 1, Bellotto 1.

 

L’Almanacco 2019/20

La nostra inchiesta corredata dai dati aggiornati (presenze e reti, statistiche, rosa e staff delle squadre) ci ha  portato finora a sentire gli allenatori e i giocatori di queste squadre:
Serie C : Vicenza e Arzignano (Colombo e Chilese)
Serie D (1 su 1):
Cartigliano (Camparmò, Di Natale, Murataj e  Pellizzer)
Eccellenza (2 su 2):  Matteo Girlanda mister del Montecchio e Federico Molinari del Camisano
Promozione gironi A e B  (14 su 14) Giocatori: Dalla Benetta del Rivereel, Sandonà del Bassano, Benvegnù dello Schio, Lovato del Cornedo, Contro della Marosticense, Battaglia del Rosà, Borotto del La Rocca, Vallarsa del Tezze, Lissandrini del Montebello, Mietto della Calidonense, Zanin del Longare, Davide Dalla Bona del Valbrenta, Marchetti del Marola, Azzolini e Spanevello del Sarcedo.
Prima categoria girone B (3 su 3) , C (11 su 16), F (1 su 3): Lazzaron del Monteviale, Lelj del Le Torri,  Remonato della Pedemontana, Nicolè dell’Azzurra Sandrigo , Rosin del Grisignano, Bozzetto dello Zanè, Zuccon del Berton Bolzano, Motterle del San Lazzaro, Fontana del Summania, Cogno dell’Arcugnano e Zordan del Due Monti. Panarotto, Bajramaj e Diquigiovanni del Chiampo, Tugnoli del Sovizzo, Nicola Dalla Bona del Real San Zeno, Marco Carniel e  Luca Bertollo dell’Eurocalcio, Michael Scalco per l’Academy Plateola.
Seconda Categoria gironi C (10 su 11) gironi E (7 su 12) , F (6 su 16)  G (2 su 14): Matteo Camerra del Brendola, Lele Agosti del Montecchio San Pietro,  Christian Jeraci delle Alte, Loris Fedrigo del Lonigo, Fabio Fracasso dell’Alta Valle del Chiampo, Daniele Corato del Castelgomberto, Marco Trimigliozzi dell’Altavilla, Dario Lucatello del Sossano, Francesco Federico del Grancona, Lorenzo Mariga del Bp 93, Cristian De Franceschi del Grumolo, Stefano Cesarano della Junior Monticello,  Masiero dell’ Union Campo San Martino,  Gabriele Maggi del  Telemar, Roberto Dal Lago del Maddalene, Ivan Rizzotto dell’ Union Olmo Creazzo, Giacomo Lorenzi del Valli, Colombo del  Thiene, Ennio Dal Bianco del Lugo,  Domenico Baù del  7 Comuni,  Loris Poletto del Molina, Giampietro Scarpinato dell’ Orsiana, Loris Santini del Tezze sul Brenta, Jaier Campagnolo della Virtus Romano.

Sull'Autore

Federico Formisano