“banner



Edicola EVIDENZA

L’edicola del lunedì: aspettando, aspettando…

Scritto da Federico Formisano

Inizia un’altra settimana decisiva incentrata soprattutto sul Consiglio Federale di mercoledì: oggi pubblichiamo le dichiarazioni del presidente della Lega Dilettanti Sibilia e del Segretario Generale dell’Aic Grazioli. La serie A attende i chiarimenti del CTS sul nuovo protocollo.

Intanto anche oggi altre notizie di calciomercato.

Le notizie pubblicate ieri sul nostro sito:

http://www.calciovicentino.it/2020/05/17/ledicola-della-domenica-beggio-al-la-rocca-non-resta-brazzale-a-dueville/  le bombe del giorno arrivano da Altavilla e Dueville. Sossano e Spes Poiana non sono da meno. Il Comunicato del Castelbaldo.  La tesi sulle alleanze in Consiglio Federale e la nostra posizione. Catania e Siena in crisi. Ritorna il calcio in Germania.

http://www.calciovicentino.it/2020/05/17/il-caso-san-lazzaro-la-parola-ai-protagonisti/   San Lazzaro replica con il presidente Cervato e con Max Pastore alle voci dei giorni scorsi.

http://www.calciovicentino.it/2020/05/17/michele-perrone-ci-parla-del-lampo-ed-inoltre-i-dati-sulla-squadra-e-lalmanacco/   Michele Perrone ci parla del Lampo con i dati relativi alla squadra, e l’Almanacco.

A

 

Almanacco: Continuiamo la pubblicazione delle pagine dell’Almanacco come immagini ridotte.  Queste sono le pagine dedicate al Lampo

B

Bollettino Coronavirus: Continua il trend generale in discesa dei nuovi positivi. In calo il numero delle persone ricoverate in terapia intensiva.
È quanto si rileva dai dati del monitoraggio sanitario sulla diffusione del nuovo coronavirus diffusi alle 18 del 17 maggio.  L’incremento dei nuovi positivi è pari a 675. Complessivamente i casi dall’inizio dell’emergenza sono 225.435, così divisi:  125.176 guariti 68.351 attualmente positivi   31.908 deceduti Tra gli attualmente positivi: 57278 sono in isolamento domiciliare 10.311 ricoverati con sintomi 762 in terapia intensiva. Nel Veneto ieri si sono registrati solo 13 nuovi casi. E ci stiamo avvicinando verso la data del 21 maggio che era stata stimata come quella dell’azzeramento dei nuovi casi.

C

Calidonense: Il ds Riccardo Filotto spiega che la sua società è al momento ancora ferma. “Attendiamo indicazioni sulla ripresa della stagione”  Quindi anche l’eventuale  riconferma di mister Piccoli al momento non è stata discussa.

F

Fuorigioco: Oggi alle 17.30 su Tva Vicenza, torna Fuorigioco con ospiti in collegamento Alessandro Ferronato, Mirco Bagnara e Patrik Pitton.  Questo il video promo della trasmissione https://www.facebook.com/LPNetwork/videos/vb.461767647220200/678174786249768/?type=2&theater

L

Lampo: Queste le presenze e le reti del Lampo: Bedin 22 (7), Gasparini 22 (2), Bance 21, Donanzan  L. 21 (2) , Polo P. 21 (2),  Vanzetto 20 (1), Lago 21, Tessarollo 18 (2),  Baggio A. 17, Basso 17, Birollo 17,  Zacchia 16 (5), Dalle Tezze 16 , Securo 13, Donanzan R. 12, Mezzato 12, Perrone 10 (1),  Cherobin 10, Biffanti 9,   Mironi 5,  Farinea 5, Polo N. 5, De Poli 1.

Lega Dilettanti: Il presidente Cosimo Sibilia alla vigilia del Consiglio Federale:  Mi aspetto indicazioni chiare sulle modalità di completamento della stagione, così da poter dare al movimento dilettantistico quelle risposte che attende con impazienza. Io ho sempre sostenuto che 100 squadre professionistiche siano troppe. Il sistema non regge più, a maggior ragione adesso, e una revisione dei campionati in quell’area è assolutamente necessaria. Con i poteri attribuiti ora dal Decreto Rilancio abbiamo la grande occasione per riformare il nostro calcio. L’attuale governance federale aveva già avviato la riflessione sulla riforma dei campionati, ma poi tutto si è interrotto per far fronte all’emergenza. È credibile che in questo contesto straordinario il dibattito possa trovare finalmente una soluzione.

P

Pedemontana: Vladimiro Remonato rimane in attesa di decisioni da parte della Pedemontana. “ Mi sono trovato molto bene nell’ambiente della Pedemontana e resterei volentieri, ma al momento è ancora tutto fermo in attesa di capire gli sviluppi della situazione. Ancora non ci siamo parlati con i vertici della società.”

Remonato parla alla squadra in occasione della presentazione dell’anno scorso

Presenze e reti:  Academy Plateola,  Altair, Alta Valle del Chiampo, Altavilla,  Alte, Alto Astico Cogollo, Arcugnano,Arsenal, Arzignano, Aurora Cavalponica, Azzurra Maglio, Azzurra Sandrigo, Bassano,   Berton Bolzano, Bissarese, Bp 93, Breganze,  Brendola, Calidonense,  Camisano, Carmenta, Cartigliano,  Cassola, Castelgomberto, Chiampo, Colceresa, Dueville, Eurocalcio, Grantorto, Grisignano, Grumolo,  Isola Castelnovo, Junior Monticello, Lakota,   Lampo, La Rocca,   Le Torri, Longare, Lonigo,  Lugo, Maddalene, Malo, Marola, Marosticense,  Molina, Montebello, Montecchio, Montecchio San Pietro, Monte di Malo, Monteviale, Mottinello, Nova Gens, Nove,   Novoledo, Orsiana,  Pedemontana,  Poleo, Pozzetto, Quinto, Real Brogliano,  Real San Zeno, Real Stroppari, Rosà, San Lazzaro, San Pietro Rosà, Santa Croce,  Santomio, San Vitale, Sarcedo, Schio, Sossano, Sovizzo,  Stella Azzurra S.  Anna, Summania, Telemar, Tezze, Tezze sul Brenta,  Thiene,  Transvector, Trissino, Union Olmo Creazzo,  Union Csm, Valbrenta, Valdagno, Valli, Vicenza, Virtus Cornedo, Virtus Romano,  Zanè .

Q

Quinto: Queste le presenze e le reti del Quinto: Giaretta 21 (4), Spadina 21 (2),  Cecchinato 19 (2), Celin 19 (9), Pignattari 19 (3), Tognato 18 (1), Marangoni 18 (3), Girotto 17, Nichele 16, Carollo 16 (1), Novello 15, Conca 14,  Carmignotto 14 (1), Lizardo 12, Andriano 11 (1), Frigo 11 (1), Gaspari 9, Valentini 8, Adamo 8, De Boni 8 (1), Natalizi 5, Ragazzi 5, Zebele 3. Ceduto a dicembre Guarino 7(2).

R

Real San Zeno: In vista della prossima stagione 2020 – 2021 il Real San Zeno Arzignano non resta a guardare ,con molto piacere annuncia il ritorno in Biancorosso di mister Renzo Portinari allenatore UEFA E e UEFA B nel settore giovanile. Un ritorno al Real San Zeno che la dirigenza ha sempre creduto vista la stima e la fiducia reciproca,mister Portinari darà modo di alzare ancora la buona qualità del settore giovanile conquistata in questi anni .
Sarà alla guida della formazione Giovanissimi Provinciali 2006 e insieme ai mister della attività di base coordinerà il lavoro settimanale per i nostri piccoli calciatori .

Inoltre vi confermiamo anche per il prossimo anno la presenza di Mister Michele Carrassi allenatore uefa B del settore giovanile.  Mister Carrassi ed il suo staff dopo un anno alla guida dei giovanissimi, il prossimo anno seguirà la categoria allievi ,una continuazione importante dopo lo splendido lavoro fatto con i ragazzi sia tecnicamente che umanamente, portando ad un miglioramento allenamento dopo allenamento con risultati importanti per il Real San Zeno.  Insieme a tutto lo staff sarà un ottimo supporto visto le sue esperienze in vallata anche per le categorie più piccole che ne richiederanno la sua presenza e passione per il calcio . (DaFacebook /Real San Zeno)

Carrassi

 

S

Serie A: già oggi potrebbe arrivare l’approvazione del Comitato Tecnico Scientifico alle linee guida: Il ministro per le Politiche Giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora, ha ricevuto dal Presidente della FIGC, Gabriele Gravina, la versione aggiornata del Protocollo per la ripresa degli allenamenti collettivi, rivisto alla luce dei rilievi formulati dalla Lega Serie A. Le novità introdotte nel documento saranno ora sottoposte all’attenzione del Comitato Tecnico Scientifico, che dovrà dare l’ok. Due le novità più importanti. La prima prevede che gli allenamenti siano liberi sul campo, senza distanziamento minimo fra i calciatori. La seconda è quella che mira a eliminare l’obbligo di autoisolamento in ritiro dell’intero gruppo squadra fin dal primo giorno di allenamenti, prevedendolo solo in caso di positività di un componente. Come stabilito nella precedente versione, la società sportiva dovrà identificare il luogo di ripresa degli allenamenti collettivi, dove sarà assicurata la pulizia giornaliera e la sanificazione periodica di tutti i locali, dotando il personale sanitario e di supporto di dispositivi di protezione individuale, oltre a garantire la valutazione dei profili psicologici e motivazionali. Sono poi previste varie misure di altro genere.

 

Spagna: si riparte a fine giugno. Il calcio riparte anche in Spagna, dove il campionato, secondo quanto riportano vari media locali, comincerà a fine giugno, con le squadre in campo tutti i giorni della settimana, lunedì compreso, con un intervallo di 72 ore tra una partita e l’altra per ciascuna squadra. In generale, il calcio d’inizio dovrebbe essere dato alle 20, ma in alcune zone della Spagna, quelle più calde come l’Andalusia, le partite potrebbero cominciare alle 23, orario non inedito per motivi più che altro televisivi. Questi sono comunque i punti dell’accordo di massima, scrive il quotidiano sportivo ‘As’, faticosamente raggiunto tra Federcalcio spagnola (RFEF) e Lega (LFP) per la ripartenza del campionato.

Spes Poiana: La società SPES POJANA, preso atto delle insistenti voci che negli ultimi giorni si sono infittite e riguardanti il mercato di giocatori e dirigenti rappresenta che, come gia’ riferito a tutti i media che hanno richiesto informazioni, non sono stati sottoscritti accordi con alcun giocatore o allenatore soprattutto in virtù del fatto che a breve la società dovrà rinnovare le cariche societarie.
Ciò premesso, allo stato, non e’ confermato nemmeno il direttore sportivo attuale (Corrado Perseghin ndt)  che ringraziamo del lavoro fin qui svolto. E’ di tutta evidenza che pare inverosimile per lo stesso rilasciare dichiarazioni, confermare o incaricare altre persone.
Sarà la società stessa ad informare tutti nel caso vi siano novità. Questo per il rispetto di tutti. E sul Consiglio Federale di Mercoledì: penso si stabilirà la data di ripartenza del campionato, dovrebbe essere il 13-14 giugno e dovrà finire entro il 2 agosto, perchè il 6 partono le Coppe, ma dovranno essere anche stabiliti i criteri per le promozioni e le retrocessioni nel caso in cui campionati non venissero completati. Così come si dovrà discutere sulle licenze nazionali, cioè sulle norme per potersi iscrivere al prossimo campionato, ovvio che dovranno essere riviste, non si potrà non tenere conto della situazione economica drammatica che anche il mondo calcio sta vivendo»

La società, a tutela dei propri iscritti, della dignità del lavoro svolto in questi anni, del decoro delle iniziative che solitamente ci appartengono nonché in vista della programmazione della stagione futura, con riferimento alle istanze anonime di ricerca di collaboratori / allenatori per la prossima stagione RAPPRESENTA di non essere la titolare di tale annuncio, e dal quale prende le distanze.
**********
L’occasione è invece ottima per rivolgere ai genitori dei nostri ragazzi un grande grazie per la fiducia riposta in noi in questi anni. Grazie a voi siamo riusciti a crescere moltissimo e siamo convinti di poter riservare a voi e ai vostri ragazzi una dimensione sportiva sempre più professionale per i prossimi anni sportivi (disposizioni normative permettendo) con allenatori sempre più preparati nonché con eventi formativi di rilievo e che siamo certi potrete gradire.

V

Valli a 5 : Il club di serie C1 ha annunciato in anteprima agli atleti tesserati, dirigenti e staff tecnico la decisione, sofferta quanto meditata, di rinunciare alla categoria nella prossima stagione. La comunicazione è avvenuta giovedì sera in videoconferenza con tutti i componenti della squadra, in quello che è valso come il definitivo “rompete le righe” della stagione 2019/2020, solo formalmente ancora in corso. Il quintetto di Trentin, dopo la promozione di un anno fa, conclude al 4° l’avventura da matricola, in zona playoff. E si chiude così il nuovo corso del Valli C5, che ne lascerà il posto ad un altro, vista la ferrea volontà dei dirigenti di Valli del Pasubio di proseguire l’attività e dare riscontro concreto della passione profonda per il calcio a 5, e far proseguire il cammino nel futsal delle giovani leve del vivaio. Una scelta difficile, motivata da considerazioni stringenti di sostenibilità economica, acuite dal lockdown e dalle conseguenti incognite sul futuro. Troppo alto il rischio di non poter ottemperare a nuovi impegni presi in una categoria impegnativa come la serie C1. Una scelta di trasparenza, per dar modo sin da oggi ai giocatori e chiunque abbia costruito questi due anni di successi – vittoria del campionato di serie C2, del Trofeo Veneto e della Supercoppa regionale in apertura della stagione corrente – di scegliere liberamente il proprio futuro sportivo. Di guardarsi intorno, in altre parole. Chiarezza dovuta anche nei confronti del pubblico più affezionato e del Comitato Figc Veneto.

Vicenza:  Gianni Grazioli, segretario Generale dell’Aic, vicentino, ha dichiarato al Giornale di Vicenza: Ci sono ottime probabilità che Vicenza, Monza e Reggina siano promosse e d’altra parte è giusto, questo il campo aveva indicato quando si è sospeso tutto. Ovvio da vicentino ne sarei felice. Diverso il discorso per la quarta promozione, mi pare si stia pensando alla possibilità di giocare i playoff. Comunque prima di giugno non si saprà niente. “

 


Recapiti del sito:info@calciovicentino.it
Telefono e Whatsapp 335 7150047
Facebook / calcio vicentino

Sull'Autore

Federico Formisano