Edicola EVIDENZA

L’edicola del sabato: il rinvio del CF una iattura per tutti. Signori datevi una mossa!!!!

Scritto da Federico Formisano

Sarà il Consiglio Federale a ratificare la decisione della Lega Pro che ha stabilito di disputare solo play-off e play-out: l’Arzignano dunque torna in campo mentre per il Vicenza dovrebbe arrivare la promozione a tavolino. Ma la brutta notizia è data dal probabile rinvio del Consiglio Federale a lunedì 8 giugno, il che porterà ad una serie di ritardi anche per i dilettanti. Infatti senza l’approvazione della decisione di dare autonomia ai territori, i Comitati Regionali non possono stabilire i criteri per chiudere la stagione: altri dieci giorni almeno di passione per chi è in attesa. Ieri abbiamo parlato ad esempio con il presidente del Le Torri e il ds del Sarcedo, società che per motivi opposti non sanno in quale campionato militeranno il prossimo anno e che dovranno rimanere ancora al palo in attesa di decisioni. E nella stessa situazione ci sono tante società. Se poi partiamo dal presupposto che anche ieri ci sono state società che hanno annunciato l’intenzione di ricorrere in caso di mancata promozione o di retrocessione a tavolino questo ritardo ulteriore aggrava la situazione. E’ vero che i ricorsi sono stati semplificati dalla norma salva sport, ma non credo che nessuno voglia passare l’estate ad attendere di conoscere il proprio destino. Il Signori datevi una mossa è rivolto ovviamente ai vertici del movimento e non certo alla base della piramide che come noi rimane in attesa..

Le notizie pubblicate ieri sul nostro sito:                                                                                                              

http://www.calciovicentino.it/2020/05/29/ledicola-del-venerdi-adesso-resta-solo-il-consiglio-federale/ I commenti sono soprattutto sulla ripartenza della A e sui riverberi nelle altre categorie. Per il calcio mercato le notizie arrivano da Bassano, Marchesane, Poiana. Anche i nomi degli allenatori che cercano squadra.

http://www.calciovicentino.it/2020/05/29/le-notizie-del-pomeriggio-calciomercato-a-gogo/ nel pomeriggio arrivano notizie da Bassano, Junior Monticello, Le Torri, Sarcedo, Toniolo, ecc.

http://www.calciovicentino.it/2020/05/29/cannonieri-e-scarpa-doro-e-le-premiazioni-saranno-itineranti/ i Cannonieri di tutti i gironi e il meccanismo delle premiazioni itineranti.

http://www.calciovicentino.it/2020/05/28/nicola-buzzacchera-ci-parla-dellisola-castelnovo-i-dati-sulla-squadra-e-lalmanacco/ Nicola Buzzacchera ci parla del Isola Castelnovo, con i dati statistici e l’Almanacco della squadra.

Almanacco: Continuiamo la pubblicazione delle pagine dell’Almanacco come immagini ridotte.  Queste sono le pagine dedicate al Santomio

Arzignano: in base alla decisione assunta ieri dal Consiglio di Lega l’Arzignano dovrà giocarsi la salvezza in una gara di play-out “Tutti noi – ha dichiarato il direttore generale gialloceleste Matteo Togni al Giornale di Vicenza- crediamo nella salvezza e in un modo o nell’altro cercheremo di raggiungerla per tagliare il traguardo prefissato. Sicuramente il periodo che stiamo vivendo è particolare per tutti a 360 gradi, abbiamo però la fortuna di poter contare su un gruppo solido di ragazzi che in tutti questi mesi ha sempre lavorato per mantenere una preparazione atletica consona anche se ovviamente poi servirà quella specifica calcistica. Qualora il Consiglio federale delineasse che le condizioni per portare a termine la regular season non ci sono più e che dunque scatterebbe l’opzione B, daremo del nostro meglio per farci trovare pronti anche se le difficoltà oggettive per il rispetto del protocollo sanitario non verrebbero meno

L’Arzignano scenderà in campo quindi a fine giugno con l’Imolese, una società che stando alle dichiarazioni del Presidente potrebbe essere in difficoltà a ripartire l’anno prossimo. ” Il presidente Spagnoli infatti ammette che non c’è ancora nessun progetto per il campionato 2020-21: “Non so davvero neanche se riusciremo ad iscriverci alla prossima stagione, sentir dire che avremmo già contattato nuovi tecnici mi fa salire i brividi”.

 

B

Belfiorese: la Belfiorese avrebbe già risolta la crisi tecnica successiva alle dimissioni di mister Beggio accasatosi al La Rocca. Sulla panchina della formazione veronese siederebbe Roberto Piuzzi, ex allenatore del Caldiero che nella nostra provincia è conosciuto per aver allenato il Chiampo e precedentemente per aver giocato con l’Arzignano.  La notizia non è stata ancora confermata.

 

Bollettino Coronavirus: Sono 232.248 i casi totali dall’inizio della pandemia: 46.175 persone attualmente positive (+516),  33.229 i deceduti (+87) e 152.844 ( + 2.240 ) i guariti.

Nessun nuovo caso. Un solo lutto. È deceduto al San Bortolo un anziano di 81 anni di Vicenza che lottava da tempo prima in rianimazione e poi in pneumologia, ma che purtroppo non ce l’ha fatta. Fino ad oggi la pandemia si è portata via 228 persone negli ospedali e 87 nelle case di riposo. Per il resto il Covid continua a volare sempre più basso.I pazienti ricoverati restano solo 29. Al San Bortolo sono 18, distribuiti fra malattie infettive e pneumologia, a Santorso 6, a Marostica 5. Terapie intensive completamente vuote. Altri 40 negativizzati in un elenco sempre più folto di 2213 ex pazienti. (Dal Giornale di Vicenza)

C

Camisano:  Cambia nome il Camisano: Il presidente Fanin annuncia che la società continuerà ad essere sponsorizzata dalla sua azienda, la Cerealdocks ma che il nome ufficiale tornerà ad essere semplicemente Camisano 1910.  il Camisano in effetti è una delle prime società del vicentino ed è già stata premiata per aver superato i cento anni di storia.  Intanto oltre alla conferma (già annunciata da giorni) di mister Federico Molinari, rimane anche lo staff formato dal preparatore dei portieri Fabio Marchioro (ex estremo difensore di Juventus, Bologna e Vicenza) , dai vice Luca Fabris e Francesco Romeo.

Fabio Marchioro

F

Fuorigioco: Torna lunedì alle 17.30 su Tva Vicenza la trasmissione Fuori gioco presentata da Franco Bertuzzo e Federica Benacchio con la presenza in studio di Federico Formisano. La puntata sarà dedicata al calcio femminile ma non mancheranno interessanti spunti sulla situazione del calcio dilettantistico.

G

Garda: Davide Zomer ex portiere professionista con le maglie dell’Ascoli, del Treviso, del Verona, dell’Ancona potrebbe essere  l’allenatore del Garda nella prossima stagione. Nella società lacustre rivestiva il ruolo di preparatore dei portieri.

L

Lega pro: C’è una data, emersa dalla riunione odierna del Consiglio Direttivo della Serie C alla presenza del presidente della Federcalcio Gravina: il terzo campionato italiano dovrebbe ripartire domenica 28 giugno. Manca l’ok definitivo da parte del Consiglio Federale, ma intanto sono state avvisate informalmente tutte le società. Il piano prevede che la stagione si concluda attraverso playoff e playout, con la finale di Coppa Italia Serie C che si disputerà il 25 giugno (come per la A), ma in gara secca anziché con la formula di andata e ritorno. I consiglieri hanno infatti ribadito l’impossibilità a giocare tutte le partite restanti di regular season. Inoltre, anche per quanto riguarda la definizione delle promozioni e delle retrocessioni dirette, sarà determinante la decisione del Consiglio federale. Un punto da chiarire al più presto, perché i club di Serie C devono attivarsi per seguire il protocollo sanitario e alcune squadre non hanno ancora iniziato gli allenamenti. Per quanto riguarda invece la riforma del format il presidente della FIGC Gabriele Gravina ha confermato che avverrà solo a partire dal 2021/22, con il passaggio della Serie C al semiprofessionismo.In serata è arrivato anche il comunicato della Lega Pro, che ha sottolineato “l’esigenza di ripensare al format dei campionati già dalla stagione sportiva 2021/2022  in un’ottica di sistema all’interno del quale la Lega Pro vedrà valorizzato il proprio fondamentale ruolo di formatrice di giovani talenti“. I consiglieri, all’interno della riunione con Gravina, inoltre “hanno condiviso la necessità di comunicare alla Federazione l’impossibilità di disputare tutte le partite già previste dal calendario ordinario”, e per questo le modalità di conclusione del campionato sono state rimesse al Consiglio Federale. Dunque, Playoff e playout.

Dopo la bocciatura in Consiglio Federale, Ghirelli cerca la mediazione

Le Torri: Abbiamo parlato con il Presidente Massimo Tonetto il quale ci ha spiegato il suo punto di vista ” Al primo posto viene la ripresa del lavoro, la situazione è complicata e le persone hanno bisogno di iniziare nuovamente ad avere un orizzonte chiaro. Le aziende sono in sofferenza e auspichiamo una rapida ripresa.  Al secondo posto c’è la necessità di capire esattamente che cosa vuole fare la Federazione. Noi siamo in bilico e i programmi si possono fare solo quando c’è la certezza della categoria.   Per questo motivo io non ho contattato nessuno in questa fase ne ho intenzione di farlo finchè non ci saranno degli orizzonti chiari. ” (dall’ultima edizione di ieri)   

S 

Sarcedo: il direttore sportivo Nicola Samà ci ha chiamato per dirci che il Sarcedo non ha lasciato liberi i giocatori, ha solo dato l’opportunità agli allenatori di trovarsi una società sapendo che dopo diventa complicato reperire una squadra. Il Sarcedo non ha nessuna intenzione di mollare, anzi.  “Una volta che la Federazione avrà determinato la categoria di appartenza ci si muoverà di conseguenza: il Presidente Osvaldo Tonello fa calcio da tanti anni e sempre a massimi livelli.  E il Sarcedo riserverà ancora sorprese importanti, basta avere fiducia. Può essere che presto (in base alle notizie di fonte CRV)  venga comunicata una grossa novità in casa Sarcedo! (dall’ultima edizione di ieri)   

Serie A e vincoli: Calciatori in scadenza e prossimi a svincolarsi a parametro zero, altri a fine prestito, altri ancora già ceduti e in attesa di cambiare squadra: sono queste le tre categorie sotto la lente d’ingrandimento in vista della ripresa del campionato. La stagione 2019-’20 è infatti stata prorogata sino al termine di agosto e quindi i contratti validi fino al 30 giugno andranno ridiscussi e prorogati in qualche modo per i due mesi restanti. La situazione interessa oltre cento giocatori in A, con nomi illustri come Ibrahimovic, Callejon, Smalling, Bonaventura, Icardi, Petagna, Nainggolan, Kulusevski. Il tema sarà affrontato nel prossimo consiglio federale della Figc che ne sta già discutendo con la Lega di Serie A e con l’Aic

La serie A vede al momento la Juventus in testa con 63 punti, seguita dalla Lazio con 62 e dall’Inter con 54 ( e una gara da recuperare). Seguono poi l’Atalanta a 48, la Roma a 45, il Napoli a 39, il Milan a 36. In zona retrocessione, Udinese è a quota 28, Torino a 27, Sampdoria a 26,  Genoa e Lecce hanno 25 punti, la Spal 18, il Brescia 16.  Torino e Sampdoria hanno una gara in meno.

Serie D: Queste le notizie sulle panchine di serie D da Friuligol: La Manzanese, salutato Fabio Rossitto, ha virato a quanto si vocifera su Roberto Vecchiato, lo scorso anno al timone della Liventina di Motta di Livenza. (Vecchiato è stato giocatore del Real Vicenza ndr) Crescono le quotazioni di Luigino Sandrin alla corte di Vincenzo Zanutta. Il patron del Cjarlins Muzane sembra aver dirottato la barra del timone verso l’ex tecnico del San Luigi, dopo la scelta di Massimiliano Moras di accettare le lusinghe della Primavera dell’Udinese.  Confermato Gianluca Mattiazzi sulla panchina dellAdriese, così come ha fatto qualche giorno addietro la Clodiense con Mario Vittadello. Confermato l’arrivo di Renato Lauria sulla panchina del Belluno sono ancora incerte le posizioni a Feltre e Sedico. I feltrini, che sembravano aver puntato forte su Alessandro Ferro, rimangono incerti se proseguire con Sandro Andreolla o affidarsi al giovane tecnico dell’Under 17. Per altro il San Giorgio Sedico, neopromosso, pare puntare sullo stesso Ferro.

Vittadello e Fazion

Spes Poiana: il 17 maggio avevamo annunciato che c’era un nome nuovo per la panchina della Spes Poiana: quello di Gianni Cappellacci ex allenatore dell’Atheste e della Solesinese. Oggi arriva la conferma ufficiale da parte della società:  La società SPES Pojana annuncia che il tecnico che guiderà la prima squadra nella stagione 2020-2021 sarà Mister Gianni Cappellacci ! In bocca al lupo e buon lavoro. A Gianni, giovane ma esperto conoscitore del nostro girone va un grande grazie per aver accettato la sfida !

I vertici della Spes con Cappellacci (quarto da sinistra)

T

Treviso: Un allenatore vicentino per il Treviso?  Mentre si continua a vociferare di una possibile fusione fra Treviso e Montebelluna che permetterebbe al Tenni di tornare ad assaporare la serie D, alcuni osservatori di calciomercato danno per possibile l’arrivo sulla panchina della formazione trevisana di un allenatore vicentino reduce da una stagione in chiaroscuro sempre in un club della quarta serie. Se sono rose….

punto di domanda 186x300

V

Vicenza: Un ulteriore passo in avanti verso la promozione del Vicenza è stata fatta con la riunione del Consiglio di lega (vedi sopra). Per festeggiare bisognerà però attendere il Consiglio Federale.  Mister Di Carlo interpellato da Biancorossi.net ha detto al riguardo: “Stiamo aspettando le direttive e nel frattempo ci stiamo allenando per tornare a giocare. Le decisioni spettano però al Consiglio federale. Una cosa è certa, fino all’interruzione decisa per il Covid-19, abbiamo dimostrato di essere prime con merito sul campo battendo ottime squadre come Carpi e Reggiana. Ritengo giusto quindi, se non ci fossero le possibilità di completare la stagione, di premiare chi ha fatto investimenti e si è fatto trovare pronto sul campo”.

Vincoli:  Il problema dei prestiti e degli svincoli che abbiamo posto per la serie A, non si pone invece per i dilettanti: la stagione si chiude, infatti,  al 30 giugno e da quella data i giocatori in prestito torneranno alle società d’origine; quelli in regime di svincolo saranno liberi di cercarsi una nuova squadra o di accasarsi con quella precedente. Non appena la Federazione tornerà operativa verranno stabilite anche le date entro la quale i giocatori inattivi o che avranno compiuto 25 anni potranno chiedere lo svincolo.

Recapiti del sito:info@calciovicentino.it
Telefono e Whatsapp 335 7150047
Facebook / calcio vicentino

Sull'Autore

Federico Formisano