Prima Categoria

Altivolese avanti di due reti raggiunto dal tenace Carmenta.

Scritto da Federico Formisano

CARMENTA – ALTIVOLESE MASER 2-2

CARMENTA: Bassi, Peruzzo, Cenzon (9’ st Hamraoui), Camara A., Securo, Tessarollo, Bressan (42’ st Bahria), Guzzi (14’ st Scanagatta), Camara D., Peruzzi, Moretto. All. Vezzaro

ALTIVOLESE MASER: Panziera, Derton S., Furlanetto (16’ st De Lucchi), Simeoni (32’ pt Ravenda), Bonetto, Derton D., Taquif, Cavarzan, Vettoretti (8’ st Derton M.), Scarton (45’ st Martignago), El Bouchikhi (38’ st Gazzola). All. Bittante

Arbitro: Jabraoui di Castelfranco Veneto

Reti. Pt 44’ rig. Ravenda (AM); st 3’ aut. Tessarollo (C), 29’ rig. Peruzzi (C), 40’ Tessarollo (C)

Note: ammoniti Tessarollo, Camara D., Moretto (C); Panziera, Derton S., Furlanetto, Bonetto, Scarton, Ravenda (AM); corner 8-2; rec. pt 2’, st 3’

CARMIGNANO DI BRENTA

Pareggio che non soddisfa nessuno tra Carmenta e Altivolese Maser. I trevigiani si fanno raggiungere nel quarto d’ora finale dopo essere stati avanti di due reti; i padovani possono recriminare sulle numerose palle-gol sprecate e su alcune ingenuità difensive che potevano costare carissime.

Sin dalle battute iniziali il canovaccio tattico è ben chiaro: padroni di casa che fanno la partita, ospiti arroccati in difesa e pronti a colpire di rimessa. La cronaca del primo tempo parla di quattro occasioni per gli uomini di Vezzaro, due per quelli di Bittante, più il rigore che spezza l’equilibrio.

Al 9’ Moretto centra per Camara D., il quale, sotto misura, non trova la deviazione vincente. Al 16’ destro da fuori di Taquif: a lato. Al 23’ mancino al volo di Scarton: Bassi blocca a terra. Al 26’ serpentina in area di Moretto e rasoterra sventato sulla linea da Bonetto. Al 29’ altra conclusione del numero 11 locale: para Panzieri. Al 43’ l’episodio chiave: Camara A. atterra Derton S. in area; il signor Jabraoui non ha dubbi e concede il penalty, che Ravenda trasforma. Nel primo minuto di recupero bella apertura di Peruzzi per il solito Moretto, il cui destro da posizione defilata è centrale.

La ripresa si apre col raddoppio dell’Altivolese. L’arbitro concede nuovamente il rigore per un dubbio intervento col braccio di Peruzzo. Dal dischetto stavolta si presenta Vettoretti, il quale si fa ipnotizzare da Bassi; la palla ritorna al centravanti ospite, Tessarollo lo anticipa ma infila sciaguratamente la propria porta.

Il Carmenta non demorde e riparte all’assalto, in verità in maniera piuttosto caotica. Al 7’, in ogni caso, Moretto scappa per l’ennesima volta e serve a Bressan un pallone d’oro: il mancino del neo-acquisto carmignanese scheggia la traversa.

Com’è logico si aprono voragini nella retroguardia di casa e per due volte i trevigiani hanno la chance per chiuderla definitivamente. Al 10’ Taquif conclude alto un’azione di contropiede; al 20’ El Bouchokhi ruba palla a metà campo e si invola verso Bassi, bravissimo a fermarlo in uscita. Al 22’ secondo legno per il Carmenta: lo colpisce di testa Tessarollo. Al 29’ terzo penalty di giornata: conclusione di Camara A. e dubbia deviazione di braccio di un difensore. Il direttore di gara dimostra ancora una volta di avere il fischietto facile e Peruzzi può accorciare dagli undici metri.

Al 37’ lo stesso Peruzzi ci prova su punizione: attento Panzieri. Ma al 40’ arriva il pari: lungo traversone di Scanagatta e testa vincente di Tessarollo.

Nel finale i padroni di casa hanno anche due opportunità per il clamoroso sorpasso. Al 43’ violento mancino di Scanagatta su calcio piazzato: Panzieri ci mette i pugni. Al 48’ Moretto calcia fuori da ottima posizione.

 

Sull'Autore

Federico Formisano