Edicola EVIDENZA

L’edicola del 1 maggio: e si inizia già a parlare di calciomercato

Scritto da Federico Formisano

B

Berton Bolzano: la festa!  Il Berton ha festeggiato la salvezza ottenuta con 4 giornate di anticipo riunendo allo Stadio tutti i giovani del settore giovanile con le famiglie e gli allenatori. E’ stata – scrive il ds Franco Bertuzzo – una giornata ricca di entusiasmo ed emozioni per coronare una stagione meravigliosa che ha visto dodici ragazzi provenienti dal settore giovanile giocare in prima categoria, un grande trionfo per tutto l’ambiente granata del Berton ed una stagione veramente da incorniciare” Il Berton è stato a lungo in lotta per i play-off.

C

Calciomercato:  Le prime notizie parlano di un Grisignano che vuole evitare le sofferenze di quest’anno e sta già muovendosi per rinforzare la squadra: confermato mister Marco Rosin, principale autore dell’impresa che a dicembre sembrava impossibile,  la società del presidente Cracco si sarebbe già mossa per prendere il portiere Mattia Gavasso (87) del Rivereel ed il difensore Alberto Chimento (94) del Camisano.  A proposito di Camisano, dopo la semifinale di Coppa ed il sesto posto in campionato, ad un solo punto dei play-off pare certa la decisione di confermare mister Federico Molinari.  Di altre voci che ci sono pervenute al momento non parliamo perché le squadre sono ancora impegnate nel loro cammino post campionato. E come si sa da questo stile non intendiamo deflettere.

Rosin Marco Rivereel

Rosin del Grisignano

Chemello: ultima partita per il portiere della Virtus Romano, Roberto Chemello, classe 1978, ex dell’Angarano, del Cassola, del Campese e del Fellette.  “E’ già – scrive l’estremo difensore –  anche per me ieri è stata la mia ultima partita in categoria . Volevo ringraziare tutti i miei presidenti allenatori e compagni di squadra che m hanno regalato tantissime soddisfazioni in tutti questi anni ma sopratutto volevo ringraziare la mia famiglia che mi ha sempre seguito in particolare mia sorella Silvana . Grazie di cuore a tutti!  

i guanti con dedica regalati dalla Virtus Romano al suo portiere che lascia

L

Longare: domani potrebbe cambiare l’avversario del Longare ai play-outInfatti sembra scontata la decisione del GS di restituire all’Alba Borgo Roma il punto che le era stato tolto e nel contempo di togliere due punti al Croz Zai che quindi diventerebbe il nuovo avversario del Longare nella corsa salvezza. Sembra infatti che sia stato l’arbitro a riportare in maniera errata le sostituzioni creando i presupposti per l’attribuzione della vittoria a tavolino.

 

Fortunato in azione

P

Presenze e reti.  Ecco le presenze e le reti finali  del San Vito Cà Trenta :  Pagliarulo  30, Bertoncello 29 (26),  Zattera 28, Bonato 27, Miotello 27 Luna 27 (4), Cortiana 25 (18), Jaibi 25 (9), Pesavento 24, Masiero 24 (2), De Zen 22,   Sartore 19 (1), Bankole 19, Sbabo 18 (1), Cimenti 17 (1), Ferretto 14, Meda 7, Frizzo 4, Grendene 4,  Marchioro 3, Trabucco 2, Vanzo 1, Crestani 1.

Sanvitocatrenta

Programma di domenica 6 maggio

Sarà una domenica di riposo per quasi tutti, ma non per tutti.  Si giocheranno infatti gli spareggi fra Garda e Seraticense e fra Montagnana e Atheste Quadrifoglio e il primo turno dei play-off e dei play-out di Eccellenza:

Montecchio – Caldiero
Villafranca – Belfiorese
Sona – Bardolino
Marosticense – Team Santa Lucia

R

Ritiri: domenica hanno giocato la loro ultima partita in categoria (salvo ripensamenti), il portiere Chemello della Virtus Romano, i difensori Ferraro del Sarcedo e Tagliapietra del Due Monti, il centrocampista Baldi del Quinto,  e altri di cui vi parleremo nei prossimi giorni

T

Trofeo Berti: Real Madrid e Juventus in finale
Le due semifinali del torneo internazionale di calcio per la categoria allievi U16 andate in scena questo pomeriggio nei due campi principali di Caldiero (VR) e San Bonifacio (VR) hanno dato il proprio verdetto. Sarà un revival da Champions tra Real Madrid e Juventus. Tutto facile per gli spagnoli di Tristan Rodriguez che nel tardo pomeriggio avevano superato il Chievo Verona con una doppietta del promettente Contioso nel 4-0 finale. Peraltro Real Madrid e Chievo Verona avevano dato prova fin dalla prima giornata di essere sul pezzo e ben disposte ad arrivare fino alla fine. Il poker dei “blancos” sull’Hellas Verona di Vitali all’esordio e la vittoria di Montorio dei clivensi contro la Juventus avevano dato una indicazione ben precisa sui valori delle due squadre. Il Chievo Verona vantava il record di presenze al torneo, mettendo assieme anche l’albo d’oro conquistato nel 2005. Sette le partecipazioni del Real Madrid, avendo ora tutte le intenzioni di proteggere l’albo d’oro conquistato nel 2016 e nel 2017. In serata sfida avvincente e giocata sul filo dei nervi tra Juventus e Atalanta, che dopo aver sudato nei gironi preliminari, si sono ritrovate ancora una di fronte all’altra per contendersi gli spagnoli in finale. Gli orobici di Zanchi, che già si erano presi la propria rivincita della finale persa l’anno scorso e battendoli alla secondo giornata, non riescono questa volta nell’impresa doppia travolti al fotofinish da una rete dell’estroso Frank Abou. Super finale dunque tra Juventus e Real, con la squadra di Simone Barone che dopo aver superato nel proprio girone anche Flamengo e Salisburgo, sogna di ridare in parte una soddisfazione a Buffon e compagni battendo la
squadra di Tristan Rodriguez. Appuntamento dunque martedì 1 maggio alle ore 16.30 dallo stadio di
Caldiero (VR) per la finale del Trofeo Berti valevole la 29^edizione della Verona SOCCER CUP.

V

Vicenza Calcio:  l’11 maggio alle 11 verranno aperte le buste per la seconda fase dell’asta, prevista dal Tribunale per l’aggiudicazione del Vicenza Calcio.  Le offerte dovranno essere presentate entro Giovedì 10. L’atto ufficiale di convocazione dell’asta , predisposto dal giudice fallimentare Giuseppe Limitone, in collaborazione con il curatore, parte da alcune premesse storiche che sottolineano che il Vicenza è la «più antica squadra del Veneto, fondata ufficialmente il 9 marzo 1902 da un gruppo di vicentini guidata dall’allora preside del liceo Lioy Tito Buy»; che ha disputato 30 campionati di serie A, che occupa il 19esimo posto nella classifica della tradizione sportiva dei club che hanno giocato in serie A e il 17esimo in quella perpetua, e che «l’International federation of football history & statistics l’ha inserita fra le 15 migliori formazioni del XX secolo». Ricorda i trofei, e i due palloni d’oro di Paolo Rossi e Roberto Baggio. Nel bando si fa un rapido esame delle attività, citando anche il fondo di 160 mila euro ancora giacente in Federazione, si citano le convenzioni con la Calidonense per l’uso degli impianti sportivi di Caldogno e con il Comune di Vicenza per l’uso del Menti. Si citano le collaborazioni pubblicitarie in essere. Infine nel bando è previsto un passaggio che riguarda l’eventuale retrocessione in D. “Nel caso in cui la stagione sportiva 2017-2018 si concludesse con la retrocessione del Vicenza calcio in serie D (categoria dilettantistica), tutte le prescrizioni relative alla serie C, al debito sportivo, ai calciatori attualmente tesserati, decadono in ogni loro parte”. Confermato l’importo  di un milione e 470 mila euro, in caso di salvezza, viene stabilito un secondo prezzo di base nell’ipotesi che la squadra non dovesse approdare al risultato minimo fissato in un milione e centomila euro.

 

 

Recapiti del sito

info@calciovicentino.it

Telefono (anche Whatsapp) 348 6612523  335 7150047

Facebook / calcio vicentino

Sull'Autore

Federico Formisano