Edicola EVIDENZA

L’edicola del giovedì: timidi approcci di calciomercato

Scritto da Federico Formisano

Due notizie principali nell’ennesima giornata convulsa:  i vertici della Lega Dilettanti area Nord hanno emesso un comunicato in cui, dopo aver espresso le loro preoccupazioni sulla situazione e la difficoltà di riprendere l’attività  ritengono opportuno attendere le decisioni degli organismi sovraordinati.

Nel secondo caso è il presidente Sibilia a parlare dell’incontro con il Ministro. E lo stesso Spadafora affida le sue confidenze ai social

Si inizia seppure con tutte le prudenze del caso e in attesa di decisioni dall’alto che potrebbero sbloccare la situazione a parlare di calciomercato con il nostro consueto modo di operare: verifica delle notizie che ci arrivano e di fronte alla richiesta di non pubblicare, rinvio dell’informazione ad altro momento

Intanto in Germania ripartono i campionati e l’Uefa progetta la riparenza

Le notizie pubblicate ieri sul nostro sito:

https://www.calciovicentino.it/2020/04/22/ledicola-del-mercoledi-una-bandiera-bianca-da-spiegare/ abbiamo raccolto dichiarazioni e commenti per accompagnarvi nel cammino tortuoso che dovremo fare per rivedere il calcio giocato.

https://www.calciovicentino.it/2020/04/22/fabio-fracasso-ci-parla-dellalta-valle-i-dati-e-lalmanacco-della-squadra/ Fabio Fracasso ci parla dell’Alta Valle del Chiampo. Ed inoltre le presenze e le reti realizzate finora , la rosa e le statistiche della squadra.

https://www.calciovicentino.it/2020/04/22/mister-fedrigo-ci-parla-del-suo-lonigo-dati-e-almanacco-della-squadra/  Mister Fedrigo ci parla del Lonigo  . Ed inoltre le presenze e le reti realizzate finora , la rosa e le statistiche della squadra.

A

Almanacco: Continuiamo la pubblicazione delle pagine dell’Almanacco come immagini ridotte.  Queste sono le pagine dedicate All’Alta Valle del Chiampo.

Area Nord: Mercoledì 22 aprile 2020 si sono riuniti in teleconferenza i Componenti dell’Area Nord LND. Hanno partecipato: il vice Presidente della LND Florio Zanon, la Consigliere Federale Stella Frascà, il Presidente della Lombardia e Consigliere Federale Beppe Baretti, i Presidenti del Friuli Venezia Giulia Ermes Canciani, della Liguria Giulio Ivaldi, del Piemonte Valle d’Aosta Christian Mossino, del Trentino Ettore Pellizzari, del Veneto Bepi Ruzza e dell’Alto Adige Georg Paul Tappeiner. Nel corso  della riunione è intervenuto il Presidente della LND Onorevole Cosimo Sibilia. È stata analizzata la drammatica situazione determinata a tutti i livelli dalla pandemia “Covid-19”…… Entrando nel merito delle problematiche, ciascun Presidente ha esposto le istanze avallate dalle Società. L’intera attività calcistica, comprensiva degli allenamenti, in questo momento risulta sospesa sino al prossimo 4 maggio, su iniziativa governativa, con il DPCM del 10 aprile 2020. La LND ha immediatamente condiviso la scelta del Governo riconoscendo che l’interesse primario, in questo momento, deve essere rivolto alla salute come diritto fondamentale di ogni individuo. Nel contempo, però, la situazione attuale ha comportato enormi criticità per le Società calcistiche della LND, preoccupate per l’incerto futuro e legittimamente desiderose di essere informate sia in merito all’esito dei Campionati 2019/2020 che per la programmazione della prossima stagione sportiva. La situazione contingente è talmente incerta che deve assolutamente tener conto di quelle che saranno le indicazioni dei competenti organismi medico/scientifici, al fine di garantire la tutela sanitaria a tutti gli associati, anche in ottica di ripresa dell’attività. Inoltre occorre valutare quelli che saranno i provvedimenti governativi e le conseguenti deliberazioni da parte del C.O.N.I. e della F.I.G.C., organi sovraordinati che dovranno dare un indirizzo chiaro in merito alle tempistiche con cui si potrà riprendere. I Componenti dell’Area e il Presidente Sibilia hanno concordato in merito al grande sforzo che ci vorrà da parte di tutti per poter eventualmente riprendere l’attività. Preso atto del grande impegno profuso dal Presidente Sibilia, in ogni sede istituzionale, finalizzato alla tutela delle Società affiliate, e alle proposte normative di riforme avanzate al fine di riconsiderare anche il sistema della mutualità in favore delle società dilettantistiche, l’Area Nord con l’accordo dei singoli aderenti, allo scopo di garantire la miglior prospettiva possibile, ritiene opportuno attendere le decisioni degli Organi istituzionali sovraordinati e la decisione del Consiglio Federale in merito alla eventuale definitiva interruzione dell’attività calcistica. Resta inteso il primario interesse di informare compiutamente e tempestivamente le Società allorquando si avranno elementi certi, onde evitare ulteriore disorientamento e incertezza.

Arzignano: Mister Colombo intervenendo in una trasmissione radiofonica ha detto:  I protocolli sanitari sono difficili da mettere in pratica per le squadre di Serie C, è un ostacolo importante alla ripresa. Io vedo più difficoltà in Serie C e B rispetto alla Serie A dove ci sono budget e strutture che lo permettono. Nella prima fase abbiamo mantenuto i rapporti con i ragazzi tramite il telefono, dopo abbiamo introdotto gli allenamenti in video. E’ un modo per portare la mente lontana sugli eventi drammatici”. 

B     

Bollettino Coronavirus

La tendenza di martedì  che aveva visto 528 casi in meno di persone ammalate è un po’ rallentata ieri quando la diminuzione è stata di sole 10 persone. Però   è sempre massiccio incremento dei guariti con 2.943 casi in un giorno.

I malati – gli «attualmente positivi» – sono scesi di sole 10 unità, ma si tratta del terzo giorno consecutivo di flessione (martedì erano scesi di ben 528 unità, lunedì di 20). E se le vittime sono 437 in più – confermando che questo dato tremendo è il più restio a calare – portando i morti a 25.085, si registra anche il nuovo record di guariti in un giorno, 2.943 su 54.543. Scendono i ricoverati in terapia intensiva, un trend ormai consolidato: sono 2.384, 87 in meno rispetto a martedì. I ricoverati nei reparti ordinari scendono di 329 unità e ormai oltre il 76% dei pazienti è in isolamento domiciliare. La Lombardia però resta osservata speciale. Con un numero di tamponi più che doppio rispetto a martedì i positivi crescono di 1.161 unità, con 161 decessi. I posti occupati in terapia intensiva calano di altre 34 unità, scendendo a quota 817. (Dal Giornale di Vicenza)

Sono 187.327 i  contagiati in Italia (attualmente positivi 107.699  con un decremento di 10 casi che frena un po’ gli entusiasmi del giorno precedente.  Le  guarigioni sono 54.543 con un incremento di 2943 in  un giorno  Purtroppo anche 25.085   decessi con un incremento di 437( 12.740  dei quali in Lombardia, la regione che da sola ha oltre il 50 % dei decessi, ma che ieri ha avuto una crescita di 161 casi).  Sono 16.738 i malati nel Veneto, con un aumento di 243 casi in più rispetto a ieri mattina.  Sono 1181  le persone decedute: 27 più di ieri. I guariti sono  5566 Le persone attualmente ricoverate in terapia intensiva sono 180. 2482 invece i casi della provincia di Vicenza. 38  nuovi casi nell’Ulss 8 e Ulss 7  Con  66 persone ricoverate al San Bortolo, 16 delle quali in terapia intensiva. E in provincia finora ci sono stati 152 decessi. (3 ieri) In Veneto la data dei contagi zero dovrebbe essere dal 21 maggio.

C

Calciomercato: Eppur si muove: con molta lentezza e certo non al ritmo degli scorsi anni. E come sempre noi ci caratterizziamo per un stile: se ci vengono dette notizie in confidenza, noi le pubblichiamo solo se siamo autorizzati. Ovviamente i prima a muoversi sono gli allenatori: finora sono arrivate alcune conferme, ma da ieri siamo a conoscenza di quella che potrebbe essere una prima bomba, che riguarda ovviamente un mister. La scriveremo a tempo debito, lasciateci uscire dalla fase 1.

Camisano: Antonio Pistis, allenatore del Camisano ed ex giocatore del Vicenza si racconta durante al puntata di Casabiancazzurra su Facebook. Potete seguire la puntata a questo link https://www.facebook.com/camisanocalcio/videos/224404422148305/  L’esperienza con i biancorossi con i compagni Baggio, Grop, Bigon, e C.  Pistis è intervistato da Andrea Vamerali della Tribù del Lane.

 

G

Germania: il 9 si torna in campo? Il calcio tedesco ha fatto centro. O almeno così sembra. Negli allenamenti sicuro, con il Friburgo che ha preso spunto dal Bayern, ma anche con la politica. Sarà un giovedì 23 aprile molto importante per il fußball, con la lega che aveva posticipato la riunione con i club, prevista per il 17, in attesa di segnali dai politici. Che sono arrivati: il ministro della Salute, e diversi governatori dei Land, hanno già definito “pensabile” il 9 maggio come data per il ritorno in campo. Convinti dal protocollo della commissione medica interna istituita dalla Bundesliga. Oltre alle partite a porte chiuse, regole per gli allenamenti: prima di arrivare al campo, comunicazioni sullo stato di salute e test in auto per chi ha sintomi. Oppure cambiarsi e fare la doccia a casa. Durante le trasferte invece i medici dei club controlleranno gli hotel prima dell’arrivo dei giocatori, ci saranno spazi dedicati – come l’ingresso e gli ascensori – nessun contatto con il personale, 21 gradi la temperatura nelle stanza con umidità fra il 50% e il 60%. (da skycalcio.it)

 

L

Lega Dilettanti:Attendiamo il nuovo protocollo, fiduciosi e con impazienza”. Lo ha detto il presidente Presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia, al termine del vertice con il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora e le componenti della FIGC. Sibilia in una breve nota affidata al sito della LND afferma: “Il Governo ha preso del tempo per decidere in ragione del volume così elevato della nostra attività. Il Ministro si è impegnato ad approfondire la questione del calcio di base con la FMSI. Auspico, nell’interesse generale, di ricevere al più presto un’indicazione definitiva su un nuovo protocollo da adottare”.

 

Lonigo: Queste le presenze e le reti del Lonigo, dopo 22 giornate:  Todescato 22 (1), Veronese 22 (9), Tisato 22, Iselle 21,  Masetto 21 (15),  Zaninello 21, Gonta 21 (9),  Maistrello 21, Quartarolo 20, Albiero 19, Avena 16, Danuso 15 (1), Hossain 14 (1),  Muntar 13,   Lunardi 10 (1), Bari 10 (1), Carazzato 7, Maschi 4, Calciolari 4,  Bissolo 3, Menini 2,

P

 

Presenze e reti: finora abbiamo pubblicato i dati (di cui abbiamo tenuto conto o che ci sono stati forniti dalle società) di queste squadre:  7 Comuni, Academy Plateola,  Altair, Alta Valle del Chiampo, Altavilla,  Alte, Alto Astico Cogollo, Arcugnano, Arzignano, Aurora Cavalponica, Azzurra Maglio, Azzurra Sandrigo, Bassano,   Berton Bolzano, Bissarese, Bp 93, Breganze,  Brendola, Calidonense,  Camisano, Carmenta, Cartigliano,  Cassola, Castelgomberto, Chiampo, Colceresa, Dueville, Eurocalcio, Grantorto, Grisignano, Grumolo,  Isola Castelnovo, Junior Monticello, Lakota,   La Rocca,   Le Torri, Longare, Lonigo,  Lugo, Maddalene, Malo, Marola, Marosticense,  Molina, Montebello, Montecchio, Montecchio San Pietro, Monte di Malo, Monteviale, Nova Gens,   Novoledo, Orsiana,  Pedemontana,  Poleo, Pozzetto, Real San Zeno, Rosà, San Lazzaro, San Pietro Rosà, Santomio, San Vitale, Sarcedo, Schio, Sovizzo,  Summania, Telemar, Tezze, Thiene,  Transvector, Trissino, Union Olmo Creazzo,  Union Csm, Valbrenta, Valdagno, Valli, Vicenza, Virtus Cornedo, Zanè . (sottolineate le ultime squadre aggiornate)

S

Spadafora: “Sono anche io un tifoso cui manca seguire la propria squadra. Aspettavo con entusiasmo gli Europei di quest’estate, ma saranno rimandati. Come sono state rimandate le Olimpiadi. Come è stato rimandato il Giro d’Italia. Come sono state rimandate le competizioni di tutti gli sport nel nostro Paese. E’ un enorme dispiacere, dentro un dolore molto più grande e più profondo, dentro un lutto atroce che ha colpito il nostro Paese, l’Europa, il mondo intero. Posso assicurare che mantenere un profilo di estrema prudenza, come sto facendo, è la posizione più impopolare che si possa immaginare ma abbiamo il dovere e la responsabilità di far si che tutto il Paese, compreso ovviamente il mondo dello Sport, possa superare al più presto e al meglio l’emergenza sanitaria che ci ha colpito. In tutti gli sport infatti vi sono indotti da tutelare, lavoratori che stanno vivendo difficoltà economiche e che meritano la giusta considerazione. Oggi, oltre ai rappresentanti della FIGC, ho incontrato anche i 19 Presidenti delle Discipline Associate alle quali va riconosciuta l’attenzione che meritano anche per il valore sociale e la rete territoriale che esprimono. L’incontro, sempre in videoconferenza, mi ha permesso di avere ulteriori suggerimenti per sostenere al meglio le centinaia di realtà sportive in difficoltà in questo momento drammatico Farò di tutto perché nel decreto che a breve approveremo siano contenute tutte quelle norme che assicurino a tutto il mondo dello sport e ai lavoratori il sostegno necessario per impedire che anche una sola realtà sportiva debba chiudere.

U

U

Uefa: Dopo la riunione in videoconferenza di ieri con le 55 Federazioni affiliate e in vista del Comitato Esecutivo di domani, continuano le riunioni dell’Uefa per cercare di capire come far ripartire il calcio. Oggi altro incontro a distanza con i rappresentanti delle Leghe europee e quelli dell’Eca, l’associazione dei club continentali che ha in Andrea Agnelli il suo presidente. Il vertice si sarebbe concluso con l’impegno preso dalle Leghe di chiudere i rispettivi campionati entro il 31 luglio, in modo da lasciare poi spazio alle competizioni Uefa con Champions ed Europa League che dovrebbero concludersi a fine agosto, magari con la disputa dei quarti di finale in gare uniche, senza andata e ritorno. Oggi l’Esecutivo dovrebbe fissare i criteri per determinare le squadre qualificate per le competizioni Uefa, nel caso in cui alcuni campionati non dovessero riprendere. Quello olandese, dopo le misure adottate ieri dal governo con il divieto di eventi sportivi fino all’1 settembre, è uno dei più a rischio. (dalla Gazzetta dello Sport)

V

Vicenza :  E’ in prognosi riservata il giovane Edoardo Bolzon, colpito due giorni fa da un emorragia cerebrale. Il giovane è stato sottoposto ad un intervento e ora lotta fra la vita e la morte all’Ospedale di Treviso.

Recapiti del sito:

iinfo@calciovicentino.it
Telefono e Whatsapp 335 7150047
Facebook / calcio vicentino

Sull'Autore

Federico Formisano