Seconda Categoria

Una gran bella partita e la Stella Azzurra vince il match clou con il Nove

Scritto da Federico Formisano

Nove – Stella Azzurra 1-2

Zarpellon (ST) al 40′ e al 50′  Zen (N) al 78′

Nove: Andrighetto, Fiorese, Pellizzato, Stefani (Moletta dal 60′) , Zen, Rebellato, Zonta, Pasinato (Penna dal 75′) , Venturin (Dahir Bassim dal 80′), Nonni, Bresolin (Bordignon  dal 70′); a disposizione Iacovone, Rigo, Gobbi, Ezzazouri, Toniolo.  Allenatore Girardi

Stella Azzurra: Delogu, Tasca (Campesan dal 80′), Mazzoleni, Cinel, Miotti, Marchetti, Sandri (Moro dal 75′), Chilese (Loss dal 78′), Bonazzi, Zarpellon (Gheller dal 70′), Battocchio (dal 46′ Trento); a disposizione  Cecchin, Campesan, Gastaldello, Carli, Moro, Loss, Gheller. Allenatore Stragliotto

Arbitro Costalunga di Vicenza

Ammoniti: Stefani (N)

Prima dell’inizio consegnata a Ivan Venturin il Trofeo come capocannoniere del Girone G di seconda categoria dell’anno scorso

Cronaca e Foto di Federico Formisano

Il Nove arriva a questa gara con tre successi nelle prime tre partite e la Stella Azzurra ha tre punti in meno ma deve recuperare la partita con l’Union Ezzelina: in sostanza è il match clou della giornata con due squadre che in questo campionato possono recitare da protagoniste. Ed in effetti la gara sarà sicuramente ben giocata: il ritmo di gioco non appartiene a questa categoria così come alcune delle giocate fatte dai 22 in campo. La differenza con una gara di Promozione e di Prima Categoria viene solo da qualche appoggio sbagliato e da qualche sbavatura, ma le due squadre sembrano decisamente pronte a palcoscenici diversi.

Mister Girardi recupera Stefani che manda in campo al posto di Moletta e preferisce Rebellato a Gobbi.  In avanti ci sono Venturin e Bresolin con Nonni che cerca di inserirsi tra i reparti.   Stragliotto mister della Stella Azzurra opera tre cambi rispetto alla gara vinto con l’Arsenal con Marchetti in difesa al posto di Carli, il rientrante Zarpellon a far coppia con Bonazzi in avanti e Sandri sulla corsia sinistra al posto di Moro.

Dobbiamo dire che proprio Zarpellon e Sandri hanno particolarmente impressionato: Sandri sulla corsia sinistra è apparso spesso imprendibile, mentre Zarpellon ha dimostrato tutto il suo valore (il ragazzo ha giocato nel Giorgione, nel Cartigliano e nell’Eurocalcio) realizzando due reti e rendendosi spesso pericoloso in avanti.

Ed in effetti grazie sopratutto a questi due giocatori la Stella Azzurra è partita in gran spolvero rendendosi spesso pericoloso; il Nove ha replicato quando ha potuto ma alla fine la differenza di valori si è vista. Al 5′ Marchetti colpisce di testa ma la palla esce a lato. Al 7′ Bonazzi conclude dal limite e Andrighetto devia in angolo. Al 8′ Sandri manda alto. Al 12′ Zarpellon riesce a liberarsi al tiro che l’attento Andrighetto para. Al 15′ l’azione si ripete con lo stesso Zarpellon e stavolta Andrighetto respinge di pugno.

La prevalenza degli ospiti viene interrotta da un azione di  Bresolin che manda però fuori. Al 32′ tocca a Bonazzi riprovare la conclusione che termina a lato.

Al 40′ arriva la rete del vantaggio: intelligente lancio rasoterra di Mazzoleni che pesca Zarpellon sul limite dell’area; il giocatore va in contrasto con un avversario  lo vince e infila un tiro secco sul primo palo che stavolta Andrighetto non può parare.

Il tempo si chiude con la sensazione che il vantaggio ospite sia meritato anche se nel finale un’uscita abbastanza avventata di Delogu consegni un buon pallone a Bresolin che cerca di sorprendere la difesa avversaria da posizione defilata: il pallone finisce alto sulla traversa.

Nell’intervallo Stragliotto deve sostituire Battocchio schierato da esterno destro perchè infortunato e manda Tasca sulla corsia con Trento arretrato a fare il quarto sulla destra. Proprio da un azione sviluppata sulla destra nasce il gol del raddoppio con ancora Zarpellon abile a realizzare la doppietta personale.

Il Nove reagisce e Mister Girardi prova a cambiare la squadra in corsa con l’inserimento di giocatori freschi. Ma bisogna aspettare il 78′ per vedere il gol di Zen che accorcia su palla inattiva.   Nel finale la squadra di casa ci prova ma la Stella Azzurra si rende ancora pericolosa in contropiede. Finisce con la vittoria degli ospiti che raggiungono in classifica il Nove.  In testa alla classifica c’è però la rivelazione Santa Croce che battendo il Longa rimane a punteggio pieno.  Mercoledì la Stella Azzurra recupera con l’Union Ezzelina e potrebbe ritrovarsi al comando della classifica in coabitazione con il Santa Croce

Il commento di mister Stragliotto: Buona prova soprattutto nel primo tempo dove abbiamo creato molte occasioni e trovato il goal con Zarpellon. Ripresa buona dove nei primi 15 minuti abbiamo spinto bene e trovato il goal sempre con Zarpellon a coronare una buona azione. Nel finale il Nove ha spinto un pó di più ma ci siamo difesi con ordine senza subire. Comunque devo fare i complimenti al Nove e al suo mister perchè sono un’ottima squadra.

Sull'Autore

Federico Formisano