EVIDENZA

Una proposta su cui ragionare; i risultati della giornata

Scritto da Federico Formisano

A

Anticipi: Questi i risultati della serie D

Ambrosiana-Mestre 1-2; 20’ Zanetti (A), 30’ e 90′ Fabiano (M).
Campodarsego-Caldiero Terme 0-2  49′ Zerbato 88′ Filiciotto
CjarlinsMuzane-Luparense 2-1 ; 24’ Fracaro (L) 80’ De Agostini (CM), 89’ Bussi (CM).
Este-U.SanGiorgioSedico 2-2 ; 32’ Farinazzo (E) 22′ e 28′ Marcolin (SG) 80’ Cardellino (E).

Marcolin autore di una doppietta

Domenica 01 novembre ore 15.00

Belluno  – Union Clodiense Chioggia Stefano Striamo Salerno
Delta Calcio Porto Tolle – Calcio Montebelluna

rinviate a data da destinarsi le seguenti gare

Arzignano Val Chiampo – Virtus Bolzano
Cartigliano – Adriese
Chions – Manzanese
Trento- Union Feltre

P

Primavera: La Primavera del Vicenza ha perso 4-0 con il Chievo nella gara disputata stamattina aVerona.  Per il Chievo gol di Vignato, Tuzzo, Visentini ed Oboe. Il Vicenza era reduce da due successi in campionato.

Proposta: E’ arrivata da un allenatore e la facciamo nostra questa proposta su come concludere i campionati.

Ripresa: E’ difficile immaginare una ripresa dei campionati al 29 novembre (prima domenica fuori dal DPCM)  Più verosimile credere che si possa ripartire a gennaio con i recuperi e a febbraio con la ripartenza dei campionati (7 febbraio o meglio 14 febbraio)  Fino alla fine di maggio rimangono 15 domeniche (con la sosta pasquale)

Gare giocate: Attualmente si sono giocate 6 partite quindi ne mancano 11 nei gironi a 18 e 9 nei gironi a 16 per  completare il girone d”andata (recuperi a parte)

Seconda fase: Nei gironi con 16 squadre le formazioni vengono divise in due gruppi: poule promozione e poule retrocessione con 8 squadre per poule che vengono fatte giocare tra di loro in gare di sola andata.  Sono altre 7 partite che unite a quelle della prima fase, ci porterebbero a 16 gare giuste per arrivare alla fine del mese di Maggio. La stessa cosa si fa con le squadre dei gironi a 18 (con due turni infrasettimanali come già previsti).   A quel punto si formano le classifiche che stabiliscono chi sia la prima classificata.  E quali siano le squadre che retrocedono. E’ un campionato non ridotto al solo girone d’andata e che ci porterebbe a disputare i tre/quarti della stagione come l’anno scorso.

Play-off: E’ molto complicato che si possa pensare a play-off che garantiscano ulteriori promozioni se si vuole tornare dall’anno prossimo ai gironi a 16. Quindi i play-off dovrebbero servire solo per stabilire graduatorie di merito che possono essere comunque predisposte in base alla posizione in graduatoria al termine della poule promozione.

Play-out: Spetterà alle società insieme alla Federazione decidere se attuare i play-out o se decidere che al termine della poule retrocessione le ultime 4 formazioni sono destinate a scendere di categoria. Con una sola promozione per girone e 4 retrocessioni il ritorno ai gironi a 16 dovrebbe essere assicurato.  Ovviamente per la seconda categoria le retrocessioni saranno solo 2 per girone.

R

Rinvii: Con gli ultimi rinvii (Corticella-Seravezza, Sammaurese-Marignanese, Tiferno Lerchi-Ostiamare, Sangiovannese-Siena) la serie D batte il record di rinvii con 47 gare che non si disputeranno su 83 partite in programma.

V

Vicenza: Alla fine del primo tempo il Vicenza è sul  2-2 con il Pisa. Dopo il vantaggio iniziale con Gori il Pisa ha dapprima pareggiato grazie ad un rigore trasformato da Marconi ed è poi passato in vantaggio con la rete del bassanese Vido.  Al 40′ pareggio di Meggiorini su punizione di Beruatto.  Il Pisa è in dieci giocatori dal 39’per l’espulsione di Pisano. Dallo Stadio ci riferisce il nostro inviato Luciano Zanini.

Gori durante il riscaldamento

Sull'Autore

Federico Formisano