Serie D

Un brutto Cartigliano sconfitto nettamente a Bolzano

Scritto da Federico Formisano

Virtus Bolzano- Cartigliano 4-0

Reti: Elis Kaptina (2) Arnaldo Kaptinaì, Rabyia

Virtus Bolzano: Grbcic, Kaptina A. (Bacher dal 75′)  Kiem, Kaptina E. (Mair Thomas dal 72′), Carella (Meneghin dal 75′), Grezzani, Ga, Forti (Rabyia dal 80), Davi, Rizzon (Hochhofler dal 80′), Osorio; a disposizione Mora, Timpone,  Guerra, Kuka;  Allenatore Sebastiani

Cartigliano: Pellanda, Pregnolato,  Gobbetti (Mariuz dal 60′) Marchesan, Murataj, Buson; Michelon (Ronzani dal 60′),  Appiah (Pellizzer dal 81′), Di Gennaro (Camparmò dal 75′), Baggio (Parolin dal 60′),  Barzon  A disposizione: Bogdanic, Bagnara, Boudraa, Pellizzer,  Minuzzo, Allenatore Ferronato

Arbitro: Franzò di Siracusa

Ammoniti: Grezzani, Carella, Kaptina E. (VB) Pellizzer (C)

Si gioca l’unico recupero del girone C di Serie D con il Cartigliano impegnato a Bolzano.  Il Cartigliano gioca con la maglia bianca, la Virtus con la maglia neroazzurra a striscia orizzontali. La gara si dovrebbe svolgere a porte chiuse ma dalla strada che costeggia l’impianto di Bolzano alcuni spettatori assistono comunque alla gara.

Rispetto alla formazione annunciata nel Cartigliano c’è Buson in difesa per Boudraa e Michelon al posto di Romagna. Confermata l’assenza di  Mattioli. Il neo acquisto Parolin va in panchina. Baggio e Di Gennaro sono gli attaccanti  sostenuti da Barzon.  Murataj agisce davanti alla difesa da regista basso, con Appiah al suo fianco.

Al 10′ il Bolzano dopo una bella azione di Davi c’è una conclusione di Elis Kaptina che Pellanda manda in angolo. Sull’azione d’angolo ancora Elis Kaptina tira  e questa volta Pellanda non può nulla.  La Virtus va dunque in vantaggio.

Al 15′ ancora un azione di Osorio con deviazione in angolo di Pregnolato.

Al 18′ gran tiro di Barzon deviato in angolo dal portiere del Bolzano  Al 23 un azione insistita di Davi sulla sinistra con un tiro cross che sfiora il palo della porta di Pellanda.  Al 27 un contropiede di Osorio viene fermato in fuori gioco. Al 27′ un tiraccio di Appiah finisce molto lontano dalla porta

Al 45′ in pieno recupero c’è un uscita non impeccabile di Grbcic ma Pregnolato spintosi in attacco viene chiuso al momento del tiro.

Finisce il tempo con il Bolzano in vantaggio: un Cartigliano abbastanza remissivo e mai pericoloso che risente dell’assenza di Mattioli.

Il secondo tempo ricalca lo schema della prima frazione: il Cartigliano costruisce il suo gioco ma senza dare mai prova di pericolosità. Cerca di spingere sulla corsia di destra anche Pregnolato che effettua un paio di cross pericolosi ma i difensori della Virtus tutti piuttosto strutturati non fanno toccare palla a Di Gennaro e Baggio.

Al 53′ arriva il raddoppio del Bolzano: Osorio lavora bene una palla sulla sinistra e passa al solito Elis Kaptina che segna il 2-0

Ferronato prova ad inserire forze fresche ma la sostanza non cambia. Entra anche il neo acquisto Parolin.

Al 65′ Elis Kaptina si libera ma conclude tra le braccia di Pellanda. Nel frattempo, il Cartigliano resta anche in dieci per l’espulsione di Murataj.  Il giocatore commette due falli in pochi minuti e finisce sotto la doccia. Al 69′ dopo il fratello Elis ci pensa Arnaldo Kaptina in azione personale con una conclusione in diagonale a portare a tre reti il vantaggio della formazione di casa.

La reazione del Cartigliano è molto timida: al 72′ un tiro di Ronzani non impegna il portiere altoatesino.   E invece è il neoentrato Mayr che approfitta di un errore di Marchesan ma Pellanda lo ferma.  Al 85′ Barzon ruba palla e va al tiro ma manda a lato.  Da dire che Barzon è sembrato uno dei giocatori più attivi del Cartigliano

Al 89′ il Cartigliano subisce la quarta rete: grande azione di Osorio che va via sulla fascia destra e pesca al centro il neoentrato Rabyia che fa il quarto gol.

Pesante punizione per un Cartigliano veramente fiacco e mai veramente in gara.

 

Sull'Autore

Federico Formisano