Eccellenza

Le squadre che riprendono: il Bassano, ne parliamo con mister Maino

Scritto da Federico Formisano

Dopo aver interpellato Federico Molinari del Camisano, Alberto Stefani del Montecchio e Beppe Camparmò dello Schio, oggi abbiamo interpellato Francesco Maino del Bassano

Avete iniziato gli allenamenti?  Si abbiamo iniziato lunedì sera. In precedenza abbiamo fatto allenamenti individuali: avevo suddiviso i 26 giocatori della rosa in tre gruppi scaglionandoli nei tre giorni lunedi, mercoledì e venerdi, al Sacro Cuore, senza poter utilizzare gli spogliatoi. I giocatori che abitavano nel bassanese andavano a fare la doccia a casa, gli altri si facevano ospitare in casa dei bassanesi. Da lunedì abbiamo iniziato ad allenarci tutte le sere con l’utilizzo degli spogliatoi. La settimana prossima faremo 4 allenamenti

Che tipo di allenamento specifico bisogna fare in vista di una ripresa che arriva dopo 6 mesi di inattività ?

E’ una questione molto delicata. Vedi quando si attua la preparazione estiva c’è davanti un periodo abbastanza ampio di tempo. I giocatori vengono da due mesi di stop e spesso hanno giocato nei tornei notturni.  C’è tempo e modo di fare 4-5 gare amichevoli e le partite di Coppa e comunque nelle prime due o tre partite non si è ancora al massimo della condizione. Adesso si arriva da 5-6 mesi di riposo forzato, i tempi sono più stretti ed inoltre bisognerà subito partire forte perché con un campionato concentrato in otto partite non si possono avere battute a vuoto, non c’è il tempo materiale per recuperare. Ne abbiamo parlato con Andrea Bellon il nostro preparatore atletico che è molto competente ma sappiamo che non sarà semplice perché bisognerà stare bene dalla prima all’ultima partita.

Come si può riprendere il tasso agonistico necessario per affrontare un campionato come quello di Eccellenza?  Bisognerebbe giocare almeno delle amichevoli. Ma se non sarà possibile, penso che sarebbe una vera assurdita! Mi dispiace dirlo ma penso che le persone che sono i vertici non abbiamo mai giocato a calcio: come pensano che sia possibile andare in campo fra venti giorni senza aver disputato nemmeno una gara amichevole. Veramente qualcuno rischia di farsi male.

Qual è lo stato d’animo dei tuoi giocatori in questo momento ? C’è tanto entusiasmo e tanta voglia di far bene; nei primi giorni mi sembravano come delle belve appena liberati dalle gabbie.

il presidente parla alla squadra

 

Calendario del Bassano

18/4 Bassano – Camisano
25/4
Montecchio – Bassano
2/5
 Bassano- Villafranca
9/5  Vigasio – Bassano
16/5 Bassano- Schio
23/5
riposo
30/5
Bassano- Valgatara
2/6  
Bassano- Arcella
6/6
 San Martino – Bassano

Bassano

Nella prima parte del campionato il Bassano ha ottenuto 10 punti nella 4 gare giocate; ha realizzato 10 reti e ne ha subite 2.

Queste le presenze e le reti realizzate: Bassano:  Peotta 4 (1), Tescaro 4 (3), Carraro 4,  Guccione 4 (2), Montagnani 4, Xamin 4, Popovic 4 (1), Bortot 4, Pellizzer 3, Equizi 3, Munarini 3 (1), Vigo 3, Segantini 2,  Gottin 2, Michelon 2, Ceccato 2, Venturini 2, Da Riva 2, Marinello 2, Fabbian 1 (1), Rossi 1, Gaborin 1, Passarin 1, Pace 1.

La rosa del Bassano

Portieri: Gianluca Gottin (2000), Mattia Segantini (2001 dal F.Andria), difensori:  Andrea Caron (2002 dalla Luparense), Francesco Da Riva (2002 dal Montebelluna),  Tommaso Equizi (97 dal Montecchio),  Alessandro Gaborin (2000 dal San Giorgio, infortunato), Giovanni Gheno (2002 dal Montebelluna), Federico Michelon (2001 dal Cartigliano), Milos Nikolic (1990, dalla Belfiorese),  Alex Pellizzer (95 dal Cartigliano), Samuele Rossi (2000) Galliano Venturini (2000 dal Vado); centrocampisti: Ayoub Bounafaa (95 dal San Giorgio), Nicholas Ceccato (99), Filippo Carraro (97 dal Treviso), Matteo Falchetto (1994 dal Castelbaldo);   Francesco Peotta (92 dal Castelbaldo), Dusan Popovic (2000 dal Villafranca), Davide Xamin (96), attaccanti: Davide Alberti (2001), Giovanni Guccione (89 dal Montecchio), Stefan Miloradovic (96 dal Cornedo), Alex Montagner (91),  Luca Munarini (93 dallo Schio),  Andrea Pace (2002 dal Giorgione), Davide Spinello (2001), Alessandro Tescaro (97 dal Camisano).

Sull'Autore

Federico Formisano