EVIDENZA Redazionali

Risultati del mercoledì e altre news

Scritto da Federico Formisano

Serie D girone C

31^ giornata: Arzignano quarto in classifica

Ambrosiana – Cartigliano 3 – 1 Perinelli, D’Orazio Rebbas (A) Barzon (C) al 95′
Arzignano – Mestre 2- 1  Corteggiano (M) Calì (A) Lisai (A) Pubblicato anche l’articolo dell’Ufficio Stampa Arzignano
Belluno – Adriese 1- 1  Beltrame (A) Band (B)
Cjarlins – Chions 2- 0 Volas al 70′, Tonizzo al 89′
Delta – Campodarsego 1- 0 Raimondi (D) al 2′
Union Clodiense C.S – Luparense 1 – 0 Djuric
Union Feltre – Manzanese 1 – 0 Cossalter (UF)
Sedico – Montebelluna 0-  0
Este Bolzano 0 – 1

Arzignano -Mestre

Classifica: Trento 63,  U.C.Chioggia S. 53 *, Manzanese 53, Arzignano 48  **, Cjarlins 48,    Mestre 47, Caldiero 47,  Luparense 46,  Belluno 46,   Adriese 43,  Delta 43 *, Cartigliano 41,  U.S.Giorgio Sedico  40, Ambrosiana 37, Montebelluna 34,    Este 33 *, Virtus Bolzano 33,  Campodarsego 29 *,  Union Feltre 27,  Chions 18 *

* una gara da recuperare ** due gare da recuperare

Il punto : 10 punti di margine per il Trento con il Chioggia che raggiunge la Manzanese e diventa la più accreditata inseguitrice dei trentini visto che deve recuperare ancora una gara.  L’Arzignano sale al quarto posto con il Cjarlins  Ma in due punti ci sono 6 squadre per i due posti disponibili ai play-off. E l’Arzignano ha due gare da recuperare. Il Cartigliano sconfitto dall’Ambrosiana saluta i play-off ma ha ancora un buon margine sulla zona retrocessione, sopratutto se dovesse passare la regola delle due retrocessioni senza play-out. La vittoria del Feltre complica i piani di tante squadre con l’Este e il Campodarsego che tremano

C

Camisano- Valgatara: respinto il ricorso del Valgatara
A scioglimento della riserva di cui al C.U. n. 78 del 28.04.2021, la soc. Valgatara ha regolarmente formalizzato reclamo, avverso la regolarità della gara in oggetto, lamentando la posizione irregolare del Gruppo Squadra Camisano per non aver correttamente eseguito la procedura screening Covid. Secondo la reclamante, la Soc. Camisano non avrebbe effettuato i test previsti dal Protocollo, versione 23 marzo 2021, nè si sarebbe avvalsa di struttura sanitariapubblica o privata (tipo Federlab); avrebbe inoltre consegnato un “modello dichiarazione rispetto prescrizioni sanitaria gruppo squadra” erroneamente compilato nell’intestazione.

La Soc. Camisano fa fatto tempestivamente pervenire proprie osservazioni, allegando dichiarazione del medico sociale comprovante la corretta esecuzione dei test previsti dal Protocollo, nonchè rappresentando che il modello di dichiarazione era corretto nelle altre parti, in particolare nella data del 25.04.2021, e quello consegnato alla Terna non presentava l’errore nell’intestazione. Allegava inoltre dichiarazione del medico sociale che attestava l’avvenuta esecuzione dello screening nelle 48/72 ore precedenti la disputa della gara e le modalità rispettate, come da Protocollo.

Il Giudice Sportivo

visto il Protocollo in vigore, vista la circolare del C.R.Veneto allegata al C.U. n. 74 del 07.04.2021;
– rilevato che la verifica del rispetto delle prescrizioni di cui al Protocollo rientra tra gli adempimenti preliminari di competenza dell’Arbitro al fine di dare regolare avvio alla gara stessa;
ritenuto l’errore materiale sulla dichiarazione consegnata acontroparte non rilevante;
respinge il ricorso inoltrato dalla Soc. Valgatara e per l’effetto convalida il risultato come ottenuto sul campo
CAMISANO CALCIO 1910 VALGATARA 3 2.Si dispone l’addebito della tassa reclamo.

Decisione inappuntabile e ricorso

E

Eccellenza: le squalifiche

Una giornata: Mario Filippo (Camisano Calcio 1910) Ciuffo Andrea(San Martino Speme)

L

Lugo: Il Lugo si è trovato ieri sera e c’è la volontà sia della società che sopratutto dei ragazzi di continuare insieme , per ricominciare quello che si è fermato l’anno scorso molti hanno confermato la loro disponibilità nel restare. Il direttore sportivo  Igor Simonato  sottolinea in particolare il clima molto positivo : “sono stati i giocatori per primi a dare la carica e a dimostrare voglia ed entusiasmo!” Un entusiasmo che a quanto pare è diventato subito condiviso da tutto l’ambiente.  Per l’allenatore saranno necessari ancora alcuni passaggi prima di ufficializzare la conferma del mister.

Il ds Simonato in una foto recente

S

Sgrigna:  Alessandro Sgrigna non è più l’allenatore dell’Aurora Cavalponica. L’ex mister di Leodari e Longare ed ex giocatore del Vicenza, del Torino e di molte altre squadre era nel veronese da due anni, in cui per la verità sono state giocate poche partite. Domani sentiremo il mister per un intervista

Sostegno al mondo dilettantistico e allo Sport: Il mondo dello sport sta ripartendo dopo lo stop forzato a causa della pandemia. Nel mondo del calcio, dopo la ripartenza delle categorie professionistiche e della Serie D, dalla metà di aprile è ricominciato anche il campionato di Eccellenza in quasi tutte le regioni d’Italia. In tutte queste categorie esiste un protocollo da seguire, che prevede la necessità di effettuare test anti-Covid prima di ogni gara.

Il Governo, nella bozza del DL Sostegni bis che verrà discusso nei prossimi giorni, ha inserito un fondo pari a 61 milioni di euro per risarcire le società sportive, professionistiche e dilettantistiche, dei costi sostenuti per i tamponi. Le 20 squadre di Serie A, in totale, riceveranno 10 milioni di euro. Alla Serie B, invece, saranno destinati 6 milioni, mentre 10 andranno alla Serie C. Ben 32 milioni di euro, infine, è la spesa prevista per i campionati dilettantistici di tutti gli sport.

Nello stesso decreto è prevista anche una cifra importante, pari a 50 milioni di euro, come incremento del Fondo unico per il sostegno delle associazioni sportive e dilettantistiche per il 2021. Questa somma garantisce degli stanziamenti a fondo perduto per lo sport di base, cioè quelle attività rimaste chiuse come palestre, piscine e altre società. Inoltre, il DL Sostegni bis proroga per tutto il 2021 il credito d’imposta al 50% sulle spese che le imprese fanno per sponsorizzare società e associazioni sportive professionistiche e dilettantistiche che investono nei settori giovanili.   (Da Sky Calcio)

V

Vicenza: Meggiorini dopo la gara di ieri:L’atteggiamento iniziale non era sbagliato, abbiamo fatto una prima mezz’ora importante, loro hanno sbagliato molto per merito nostro. Poi ho rivisto il primo goal e secondo me c’era un fallo di mano. Nel secondo invece abbiamo regalato noi l’episodio del rigore, quindi sono stati comunque episodi, non ho visto un Brescia sovrastare il Vicenza. Il nostro stato d’animo? Perdere è sempre brutto e poi dipende sempre come si perde e anche il risultato…oggi c’è troppa differenza di gol per quello che si è visto in campo soprattutto nel primo tempo. Noi avevamo distanze troppo ampie e non siamo stati uniti tra i reparti, per riuscire ad andare a prendere bene il loro gioco, abbiamo anche creato occasioni importanti. C’è stata una parata su di me, poi la punizione di Giacomelli, quindi le occasioni le abbiamo anche avute. Abbiamo fatto un buon primo tempo, una buona mezz’ora, non dovevamo regalare l’episodio del secondo gol subito, dopo aver preso il primo. Il miracolo sul mio tiro? Volevo angolarla di più ma non sono riuscito, sono arrivato sulla palla, non in modo pulito, ero scivolato, però peccato. Ci tengo a fare gol, perché dà sempre morale e dà una spinta alla squadra, oggi purtroppo non è arrivato. Devo continuare a lavorare, mancano due partite, dobbiamo terminare questo campionato e non regalare niente. Rilassati dopo Chiavari? No, assolutamente no! Lo dimostra il primo tempo fatto bene contro un’ottima squadra, con un ottimo gioco. Ho solo visto distanze molto ampie, abbiamo corso tantissimo, abbiamo corso male, poi per il resto credo sia un risultato un po’ esagerato, per quello che si è visto. Salvezza? Non c’è ancora la matematica, noi dobbiamo andare a Frosinone e fare la nostra partita, dobbiamo solo pensare a quello”.

 

 

Sull'Autore

Federico Formisano