Seconda Categoria

Nella ripresa si rompe l’equilibrio: Maddalene batte Grancona 2-0

Scritto da Federico Formisano

Maddalene – Grancona 2-0

Reti: Mosele al 12′ su rigore, Piazza al 25′

Maddalene:  Lucchini, Guido (Grolla dal 60′), Vivian, Tabarin, Mosele, Bernardinello, Zenere (Gastaldon dal 65′), Piazza, Bertacche (Magrin dal 65′), Rosario (Midolo dal 80′), Cecconi (Meneghello R. dal 75′) ; a disposizione Meneghello A. Ferrante, Marcheluzzo, Bance; allenatore Mariga

 

Grancona: Salmaso, Veronese, Lovato (Seghetto dal 77′), Gemo (Bigarella dal 80′)  Zaupa, Cazzola;  Berko, Tregnago, Pinna (Gaspari dal 63′), Rubino (Foletto dal 53′), Amessiamenou. A disposizione  Ferrari, Spagnolo,Santagiuliana, Baldon allenatore: Sterluti

Arbitro: Andrea Pauro di Castelfranco

Ammoniti: Vivian, Zenere, Piazza Grolla (M), Berko, Veronese, Tregnago

Due buone squadre ma decisamente diverse nelle caratteristiche: il Maddalene è squadra con molti giocatori di esperienza e un età media che si aggira sui trent’anni, con molti giocatori dal fisico massiccio come Vivian, Tabarin, Bertacche, ecc. il Grancona si caratterizza per l’età media molto giovane con giocatori molto dotati sul piano del palleggio ma più leggeri degli avversari.

Mariga schiera la squadra con Bertacche e Cecconi di punta con Rosario nella veste di rifinitore. Centrocampo a tre con Bernardinello, Zenere e Piazza. Mister Sterluti agisce a sua volta con tre punte Amessiamenou, Pinna e Berko con l’ex Seraticense che dimostra di avere i numeri che lo hanno portato ad esordire in Promozione.

Al 2′ Pinna calcia fuori dopo un angolo calciato da Grancona. Al 4′ tira alto Cecconi . Al 5′ Adam Piazza tira fuori una punizione da posizione pericolosa. al 10′ Bertacche cerca di approfittare di una palla deviata dopo un calcio di punizione ma Salmaso esce e para a terra. Al 25′ ancora un tiro alto di Cecconi

Al 30′ su un cross da destra Bertacche non riesce a coordinarsi a pochi metri della porta

La partita abbastanza corretta si infiamma al 40′ quando Berko commette un fallo su Guido da cartellino arancione. L’arbitro ammonisce il giocatore ma pubblico e panchina chiedevano la sua espulsione.

Il tempo si chiude con un pari che è lo specchio della gara: nessuna vera conclusione in porta con i due estremi difensori praticamente inoperosi; Maddalene più in possesso palla ma senza grande pericolosità.

Nel secondo tempo  il Maddalene fa valere il suo tasso agonistico maggiore e al 12′  arriva il calcio di rigore che sblocca al gara: lo trasforma Mosele che batte Salmaso.

Al 25′ arriva il raddoppio: il neo entrato Magrin effettua una incursione in profondità con un cross in mezzo che Adam Piazza trasforma per il gol del 2-0

Per l’allenatore Mariga del Maddalene ” è stata una gara difficile con un avversario veloce e rapido nelle ripartenze, una buona vittoria legittimata da altre occasioni da gol vanificate”

 

Sull'Autore

Federico Formisano