Coppa Veneto Seconda Categoria

Il derby delle frazioni maladensi premia il San Tomio che va ai 16mi del Trv

Scritto da Tommaso Ferro

San Tomio- Molina 2-1

San Tomio: Zambon, Dal Balcon (dal 34’st Trevisan), Sartore, Berlato, Dal Pozzolo, Meneguzzo, Bicego (dal21’st Bonato a cui è subentrato al 45’st Zaltron), Mencato D ©, Meda, Jaibi (dal 7’st Vanzo), Mencato F. A disposizione: Casarotto, Bortoli, Jimenez, Dalla Vecchia, Grotto. All. Herik Franco

Molina: Comparin, Capuano, Busato, Pasquali © (dal 42’st Dal Prà), Nicolini, Carlotto, Amoako, Tessaro, Bengelsdorff, Apolloni, Saccardo. A disposizione: Penazzato, Zanella, Faccin, Cornolò, Savio, Dalla Vecchia, Rebeschin. All. Sidi Shehu

Arbitro: Alberto Spezzamonte di Bassano del Grappa

Reti: Pasquali (M) al 35’st, Dal Pozzolo (ST) al 39’st e Bonato (ST) al 43’st.

Ammoniti: Berlato, Dal Balcon, Dal Pozzolo, Trevisan, Mencato D (ST), Pasquali, Carlotto, Apolloni, Dal Prà (M) Espulsi: Busato (M)

Ingresso in campo delle squadre

Angoli: 10 (ST) – 3 (M)

Esattamente come 12 mesi fa, sul sintetico di Case di Malo si affrontano per i 32esimi di Coppa Veneto Seconda Categoria le due frazioni calcistiche del comune di Malo. In quell’occasione passò il Molina con una vittoria per 3-2 targata Dal Prà, con il San Tomio che chiuse in 9. Il passaggio del turno però costò caro al Molina in termini di infortuni e ciò sembrerebbe aver influenzato non di poco le decisioni di Mr Shehu nel rematch di ieri.

Il Molina schiera dall’inizio 3 juniores classe 2005 (Nicolini, Bengelsdorff e Saccardo) e si affida a chi ha trovato meno spazio in questo avvio di stagione. Sull’altro versante Mr Herik Franco fa delle scelte un po’ più conservative e ripropone in avvio 5 titolari dell’ultima di campionato.

La gara si rivela piacevole sin dalle prime battute con due squadre che propongono un interessante gioco palla a terra, ma le azioni da goal latitano. Il primo squillo di tromba arriva al 13’ quando Jaibi ci prova dal limite con la palla che termina alta. Un minuto più tardi il San Tomio va vicino al vantaggio: Sartore dalla sinistra crossa per Meda che con un pregevole controllo supera Carlotto e va alla battuta di esterno destro, la palla supera Comparin, ma Busato salva in prossimità della linea di porta. Il Molina paga l’inesperienza della sua prima linea e fatica a far salire la squadra e fa registrare un tiro in porta con Saccardo, che al 17’ conclude da oltre 35 metri con la palla che arriva docilmente tra le braccia di Zambon. Il copione non cambia, ma per vedere un’occasione vera e propria bisogna attendere il 28’ quando Jaibi apre sulla destra, il lancio viene leggermente prolungato da Busato e giunge sul destro di Bicego che incrocia di prima intenzione vedendo il suo tiro finire a lato di un soffio. Al 30’ ancora Bicego non gode di maggior fortuna quando dal limite scarica un sinistro che colpisce il palo e termina sul fondo. Al 34’ break degli ospiti su un pallone perso dai locali sulla trequarti: Tessaro conduce palla fin dentro l’area e mette al centro per Bengelsdorff che viene subito chiuso dalla diagonale di Sartore. Al 42’ ci prova ancora Bicego da fuori, ma la conclusione è debole. Il primo tempo si chiude senza recupero e senza ulteriori emozioni.

Il Molina esulta dopo il gol

L’inizio della ripresa, invece, rivede subito il San Tomio in avanti con Jaibi a innescare ancora Bicego, il cui tiro a giro termina di poco a lato della porta difesa da Comparin. Prova a rispondere il Molina con due corner da cui non scaturisce alcunché. Al 5’ della ripresa altra grande occasione per il San Tomio che si distende in contropiede con Meda, bravo a servire l’accorrente Jaibi davanti a Comparin: l’esterno destro del n°10 è tuttavia impreciso e termina di poco sopra il montante. È l’ultima occasione del match per l’attaccante locale che al 7’ lascia il posto a Vanzo. Al 9’ Meda vince un contrasto con Busato sulla trequarti e vedendo Comparin fuori dai pali conclude dalla distanza, ma il suo tiro non scende a sufficienza. Un minuto più tardi Sartore e Mencato F sfondano sulla sinistra, il Molina fa buona guardia, ma in uscita ancora Mencato F recupera palla con un intervento al limite, Bicego apre per Vanzo, che scalda i guantoni di Comparin con un diagonale. Brividi per gli ospiti al 13’ quando il giovane Nicolini mette giù Meda proprio a ridosso della linea dell’area di rigore, il direttore di gara Spezzamonte opta per una punizione dal limite tra i mugugni. Al 14’ e al 18’ su due corner per i locali Dal Pozzolo di testa prima colpisce largo e poi sopra la traversa. Al 21’ per il San Tomio si rivede capitan Bonato, assente dalla prima di campionato, con Bicego a fargli posto.  Il Molina rimette fuori la testa per la prima volta con Capuano che al 22’ intercetta sulla trequarti e dopo un paio di rimpalli calcia a lato di destro. Al 25’ ci prova Mencato D su punizione, ma Comparin respinge. Un paio di minuti più tardi altra doppia occasione per il San Tomio: Vanzo mette al centro per Meda che gira di prima intenzione trovando l’ottima risposta di Comparin, Capuano allontana verso Amoako, ma Mencato F recupera e guadagna il fondo, sul cross basso Meda fa scorrere e prolunga per Vanzo che dal cuore dell’area calcia fuori.

Al 31’ Spezzamonte fischia un generoso fallo sulla trequarti locale e Mr Shehu dalla panchina chiama a gran voce Capuano alla battuta: il n°2 calcia di potenza sul secondo palo trovando Zambon pronto alla respinta in corner. Dalla bandierina va Tessaro che vede l’inserimento di un liberissimo Pasquali sul primo palo e viene ripagato dal colpo di testa del proprio capitano che deposita in rete per il vantaggio ospite venendo travolto dai propri compagni. Nella testa di giocatori e tifosi del San Tomio cominciano ad aleggiare i fantasmi di domenica a Ca’ Trenta, considerando il fatto che il colpo di testa vincente di Pasquali è la quarta conclusione a rete degli ospiti a fronte delle 15 non concretizzate dai locali fino a quel punto. Come domenica però la reazione al goal preso non si fa attendere e al 33’ Dal Pozzolo stacca di testa, ma la palla lambisce il secondo palo. Al 34’ Mr Franco rinuncia anche a Dal Balcon ed inserisce Trevisan, mentre sulla panchina ospite non si registra nessun movimento. Al 37’ altra punizione di Mencato D, Comparin mette in corner con l’aiuto del palo. Un minuto più tardi Bonato conquista e calcia il 9° calcio d’angolo a favore del San Tomio, ancora una volta è Dal Pozzolo a saltare più in alto di tutti, ma questa volta il suo colpo di testa è preciso e vale il pari per i biancoazzurri oggi in neroarancio.

Dal Pozzolo festeggiato dai compagni

Al 31’ Spezzamonte fischia un generoso fallo sulla trequarti locale e Mr Shehu dalla panchina chiama a gran voce Capuano alla battuta: il n°2 calcia di potenza sul secondo palo trovando Zambon pronto alla respinta in corner. Dalla bandierina va Tessaro che vede l’inserimento di un liberissimo Pasquali sul primo palo e viene ripagato dal colpo di testa del proprio capitano che deposita in rete per il vantaggio ospite venendo travolto dai propri compagni. Nella testa di giocatori e tifosi del San Tomio cominciano ad aleggiare i fantasmi di domenica a Ca’ Trenta, considerando il fatto che il colpo di testa vincente di Pasquali è la quarta conclusione a rete degli ospiti a fronte delle 15 non concretizzate dai locali fino a quel punto. Come domenica però la reazione al goal preso non si fa attendere e al 33’ Dal Pozzolo stacca di testa, ma la palla lambisce il secondo palo. Al 34’ Mr Franco rinuncia anche a Dal Balcon ed inserisce Trevisan, mentre sulla panchina ospite non si registra nessun movimento. Al 37’ altra punizione di Mencato D, Comparin mette in corner con l’aiuto del palo. Un minuto più tardi Bonato conquista e calcia il 9° calcio d’angolo a favore del San Tomio, ancora una volta è Dal Pozzolo a saltare più in alto di tutti, ma questa volta il suo colpo di testa è preciso e vale il pari per i biancoazzurri oggi in neroarancio.

Il Molina comincia a pagare la stanchezza, mentre il San Tomio continua a premere per non arrivare a giocarsi tutto alla lotteria dei calci di rigore e dopo 2 minuti l’ultimo entrato Trevisan intercetta una punizione servendo Vanzo, il n°19 lancia Meda a tu per tu con Comparin, ma ancora una volta l’estremo difensore ci mette una pezza e di piede devia in angolo. Al 42’ Mr Shehu effettua il primo e unico cambio tra le sue fila scegliendo Dal Prà al posto dell’autore del goal Pasquali. Si riparte con un calcio di punizione di Tessaro a trovare Capuano libero in area, il n°2 conclude di interno destro, ma lo fa centralmente con Zambon che blocca la sfera e fa ripartire subito Vanzo davanti alla panchina ospite: l’esterno del San Tomio parte in una progressione che lascia sul posto Busato e Saccardo e una volta sul fondo serve a rimorchio Bonato, il quale controlla e tira in diagonale siglando il 2-1 per i suoi. Il n°17 però non riesce nemmeno ad esultare perché nel concludere si infortuna alla caviglia.

Bonato entra per Bicego e segna il 2-1

Mr Franco a questo punto si gioca un altro cambio e inserisce Zaltron al posto dell’autore del goal. Sale la tensione e a farne le spese è Busato, che dopo essere stato saltato un’altra volta da Vanzo, lo stende con un brutto intervento che il direttore di gara sanziona con il cartellino rosso. Il Molina prova il tutto per tutto avanzando su un calcio di punizione dalla linea mediana, ma si espone ad un pericolosissimo contropiede che porta il neoentrato Zaltron alla conclusione: il destro angolato del n°20 sbatte sul palo, il terzo della gara per i locali, per poi terminare tra le braccia di Comparin.

Non c’è nemmeno il tempo per ripartire che il direttore di gara Spezzamonte pone fine alle ostilità consegnando al San Tomio un primo storico accesso ai 16esimi di finale dove incontrerà il Torre, vittorioso ai rigori sul Silva Marano. Entrambe le squadre sono attese domenica da due scontri importanti: il San Tomio affronterà l’Isola Castelnovo nel secondo derby della settimana, mentre il Molina se la vedrà con lo Zanè.

A questo link gli highlights della gara: https://youtu.be/w6iJ2DnIum0

Sull'Autore

Tommaso Ferro