Editoriali

Editoriale: prima giornata fra caldo, calendario, squadre che non si presentano e amenità

Scritto da Federico Formisano

Si torna in campo e gli elementi della giornata sono tanti e tali da far riflettere da subito: Abbiamo assistito a molte partite e la costante è stata il caldo e la preparazione ancora lacunosa. Soprattutto nelle categorie inferiori ci sono formazioni che sono scese in campo con tre, quattro allenamenti sulle gambe: il rischio infortuni è una costante e il caldo a 30° certo non permette di stare tranquilli. Secondo noi i campionati e di conseguenze le Coppe dovrebbero iniziare almeno quindici giorni dopo la data che è stata fissata. Pensare che ragazzi che lavorano (e dovrebbe essere un ragionamento che vale dall’Eccellenza alla terza categoria) possano andare in ferie in luglio ed iniziare ai primi di agosto è un utopia. Le lamentele che arrivano a noi dagli allenatori ormai sono un coro. Noi siamo per un ridisegno dei calendari che permetta di iniziare dopo Ferragosto e andare in campo ufficialmente non prima di settembre. E sfondare il tetto di fine aprile non deve essere più un tabu..

pausa a metà primo tempo

L’altro motivo di preoccupazione è rappresentato dalla costante delle squadre in crisi e se questo succede prima ancora che comincino i campionati è un dramma,  sportivo finchè si vuole ma sempre un dramma. Il San Martino Speme, squadra di Eccellenza, non si presenta a Castelbaldo Masi. E’ la conseguenza di una diatriba interna di cui ancora non conosciamo i particolari (e anche se li conosciamo preferiamo non scriverli ad evitare querele), una diatriba arrivata persino in Consiglio Comunale a San Martino Buonalbergo. Fa specie vedere che una squadra non si presenta in campo alla prima partita  e preoccupa non poco.

L’ultimo segnale della prima domenica ci viene da questa ossessiva richiesta di un sito che evidentemente vuole fare concorrenza proprio a noi,  che chiede alle società di inviargli foto delle partite che poi pubblica con commenti che spesso sono fatti con il copia incolla. Putroppo per loro le foto fatte dalla tribuna non sono di buona qualità ma ci arrivano anche lamentele sulla confezione dei testi dove vengono riportare versioni spesso non collimanti con la verità.  Noi lo abbiamo già detto e scritto mille volte: la concorrenza ci stimola e sicuramente ci fa crescere. Ci chiediamo solo come un sito serio con tantissimi utenti grazie soprattutto alla rapidità con cui pubblicano i risultati delle partite possa pubblicare servizi di dubbia qualità. Noi a quei livelli non scadiamo e chiediamo ai nostri collaboratori, molti dei quali iscritti agli ordini professionali o studenti e laureati  di facoltà universitarie il rispetto delle regole deontologiche. E al primo posto delle regole c’è quella di riferire notizie quando si è protagonisti della notizia stessa, non quando si sta al desk ad aspettare che arrivi. Opinioni, si forse….

Una foto di Gianfranco Scalzotto: la nostra qualità è anche questa !!!

Una foto inedita  di Federico Formisano

Una foto di Delfino Sartori

Sull'Autore

Federico Formisano