Calciomercato EVIDENZA

Le ultime della notte: il calcio in Tv suscita la voglia di calcio giocato

Scritto da Federico Formisano

Non siamo tifosi nè della Juventus, nè dell’Atalanta. Anzi se vogliamo dirla tutta le due squadre sono tutt’altro che in vetta alle nostre simpatie. La Juventus perchè apparteniamo alla metà del cielo che non tifa bianconero e l’Atalanta perchè per anni è stata la sfidante della regina delle provinciali in una lotta serrata con il Vicenza che non poteva farcela certo amare.

E così stasera ci siamo avventurati in un commento su Facebook esprimendo un nostro parere: la regola sui falli di mano va assolutamente rivista: se il pallone viene calciato da un giocatore dall’interno dell’area di rigore verso l’esterno in una situazione che non è di pericolo, non può essere punito il fallo di mano come nel caso di un giocatore che impedisce al pallone di entrare in rete o di andare ad un giocatore libero di segnare in una chiara occasione da gol.  il Var, inoltre, da il tempo per giudicare se il fallo di mano è veramente pregiudizievole di un azione potenzialmente pericolosa e quindi la regola andrebbe rivista. Non ci siamo fermati a questo ma abbiamo aggiunto un giudizio tecnico sulla gara dicendo che secondo noi l’Atalanta meritava la vittoria. Apriti cielo !!! In mezzora sono arrivati un centinaio fra commenti e like.  E qualcuno non è stato tenero nei commenti.

Il che mi dimostra una volta di più che abbiamo bisogno di calcio vero fatto con il sudore e con la fatica: di chi gioca, ma anche di chi allena e di chi segue da vicino l’impegno dei giocatori.  Speriamo arrivi presto perchè se non scleriamo tutti attorno all’eterno ritornello: rigore si, rigore no !!!

A

Albignasego: Lorenzo Santonocito  terzino ambidestro  del 2001, firma per l’Albignasego in Eccellenza.Nell’ultima stagione ha giocato 22 partite e realizzato 2 gol nel Marola in Promozione. In precedenza ha giocato ad Arzignano, a Sarego e a Longare.

Amankwaak:  Leslie Amankwaak potrebbe anche non andare al Valli.  il giocatore ha ricevuto altre proposte tra cui quella del Toniolo di Thiene che lo hanno maggiormente stimolato e che potrebbero indurlo a scendere di categoria giocando in terza.

C

Caldiero: L’ASD Calcio Caldiero Terme è lieto di comunicare di essersi assicurato le prestazioni sportive del difensore classe 1996 Jacopo Rossi. Un autentico colpo da novanta per la categoria, con cui la società gialloverde va ulteriormente ad irrobustire il reparto arretrato, dopo gli arrivi di Marcus N’Zè e Nicola Andreis. Cresciuto nel vivaio dell’Hellas Verona con tanto di storica finale al torneo di Viareggio con la Primavera nel 2015, Jacopo Rossi nelle ultime cinque stagioni è stato fra i protagonisti della scalata della Virtus con all’attivo 149 presenze fra Serie D e Lega Pro. Un rinforzo di prim’ordine per l’ASD Calcio Caldiero Terme, nell’ottica di una solidità di squadra che è fra le principali prerogative anche del credo mister Cristian Soave.

L

Lonigo: Che cosa si muove nello sfondo delle dimissioni del presidente Giorgio Girardi ? Noi ci siamo fatti un idea parlando con più amici di questa vicenda, ma al momento è prematuro parlarne. C’entrano varie situazioni con possibili scenari di collaborazione futura anche con altre società ma ribadiamo al momento è prematuro affrontare la questione. Ci torneremo nei prossimi giorni anche con l’ausilio, si spera, di altri soggetti interessati.

R

Recoaro: oggi abbiamo annunciato il nuovo presidente del Recoaro (Massimo Cornale): stasera arriva anche il nome del nuovo allenatore squadra che è Giulio Fanton di Recoaro. Ex giocatore che in passato ha militato in diverse squadre della provincia tra cui Poleo, Gambugliano e Grancona.

Fanton Giulio

V

Vicenza: Secondo  Trivenetogoal.it,  il Vicenza prova a ricomporre nella città del Palladio la coppia gol del Chievo dal 2014 al 2016, ossia quella formata da Alberto Paloschi e Riccardo Meggiorini, entrambi allenati in passato da Domenico Di Carlo. Molto più avanti, fra le due, la trattativa per Meggiorini, al quale il club biancorosso nelle ultime ore ha presentato una proposta biennale. Parti vicine, ma il sì definitivo di Meggiorini ancora non è arrivato, anche se il Vicenza si aspetta che l’offerta venga accettata entro i primi giorni della prossima settimana. L’accettazione potrebbe arrivare in tempo per il raduno e le visite mediche, mentre per Paloschi il discorso è molto diverso e più complesso. Si tratta di un obiettivo di mercato, ma in una situazione molto simile di quella che lo scorso anno portò Luca Rigoni dal Parma al Vicenza. Ingaggio fuori portata (superiore ai 750mila euro), ma con un solo anno in essere fino al 30 giugno 2021 con la Spal, che lo ha prestato al Cagliari a gennaio. Nelle ultime due stagioni Paloschi ha segnato appena due gol nella massima serie, nessuno nell’attuale campionato e potrebbe trovarsi ad accettare una proposta dalla B. La Spal non pare aver intenzione di trattenerlo e cercherà una soluzione economica adeguata alle esigenze delle parti. Per ora, come riferivamo nella giornata di ieri, con l’agente Tullio Tinti (lo stesso di Stefano Giacomelli e Stefano Minelli), c’è stata una chiacchierata: il tempo dirà se la trattativa potrà decollare in modo definitivo oppure se sarà soltanto uno dei nomi accostati al club biancorosso in questa sessione di mercato così strana e particolare

Sull'Autore

Federico Formisano