Seconda Categoria

Seconda Categoria, girone E: il punto dopo 6 giornate

Scritto da Federico Formisano

Il punto di Michael

Il girone E di seconda categoria giunge alla sesta giornata e conferma quello che era un po’ nell’aria nelle ultime giornate: è il San Lazzaro Serenissima la squadra da battere di questo campionato. Dopo una partenza con il freno a mano tirato a causa di un pareggio casalingo contro il Bassan Team Motta, la compagine cittadina ha inanellato ben cinque vittorie consecutive e da ben tre turni non subiva una rete. Il gol isolano di Dall’Amico non ha rovinato però i piani dei rossoblù che hanno portato a casa l’intera posta in palio contro un’Isola Castelnovo che viaggia a corrente alternata ma che è ottimamente quarta. Inoltre sebbene non siano andate in gol le due stelle della squadra, Pizzato e Rosario, il San Lazzaro è riuscito a vincere ugualmente  e cosa ancor più importante ha staccato le dirette concorrenti. Infatti sia il Telemar che la Virtus Plateolese sono incappati in due pareggi finiti 2-2 in casa di due squadre che rappresentano qualcosa in più che due semplici outsider. Sia il Maddalene di bomber Tugnoli, che la Fides di mister Lorenzetto,  infatti ambiscono senza troppo nascondersi ai playoff ed hanno rallentato la corsa rispettivamente di un Telemar per ora “Santini dipendente” e di una Virtus Plateolese che sul campo sinora aveva sempre vinto ma che non aveva certo convinto, soprattutto nelle ultime due apparizioni contro squadre che hanno messo sotto la squadra di Marcolongo per lunghi tratti delle due gare in questione.

La gara tra le due deluse di questo inizio stagione termina con una vittoria della Campodorese sul B.p. 93 che sembra aver pagato il lungo stop di tre giornate del forte capitano Rigoni. Entrambe però riescono a stare a ridosso dei playoff e soprattutto la compagine di Campodoro dovrà affrontare nelle prossime due giornate le abbordabili Lampo e Bassan Team Motta, che in questa tornata si sono invece spartite la posta in palio, con un pareggio che scontenta forse più i carmignanesi, andati in vantaggio e riacciuffati nel finale da un gol in mischia. Si toglie poi dalle sabbie mobili della zona retrocessione il Quinto vittorioso con il Grumolo che due settimane fa aveva fatto vedere i sorci verdi alla virtus Plateolese. Pareggio invece tra la squadra più giovane del girone, l’Union CampoSanMartino e una delle più esperte, ovvero la Cervarese. I ragazzetti di mister Masiero dopo un iniziale momento di sbandamento si sono ripresi alla grande e puntano dritti alla zona nobile della classifica. La Cervarese invece presumibilmente cercherà di mantenere il più possibile la metà della classifica, cercando di guardare più a chi la precede rispetto che agli ultimi posti. Stesso discorso per l’S.p.f. che come nella scorsa stagione sta costruendo la propria salvezza all’interno del proprio campo, una vera marcia in più per la squadra di Pozzoleone che però domenica fuori casa si è dovuta accontentare di un magrissimo 0-0 contro l’Altair. La squadra di San Pio X non è partita bene ma come ogni anno renderà cara la pelle e proverà a salvarsi.

I top della settimana

Nicola Motterle: a San Lazzaro sembra aver trovato la sua dimensione. Un periodo lo scorso di acclimatamento e poi un girone di ritorno con tanti risultati positivi che prosegue ora con una squadra lanciata (5 vittorie ed un pareggio).

Motterle Junior

Jacopo Pellizzari : l’attaccante della Fides segna due gol e riscopre i fasti giovanili di Camisano quando in molti gli attribuivano grandi possibilità di emergere e di farsi valere a buoni livelli.

 

Le cronache

Altair – Spf 0-0 :  Per questa partita abbiamo pubblicato la cronaca di Corrado Battilana.

Campodorese – Bp 93 Con una prestazione tutta cuore e polmoni, la Campodorese di Alessandro Belloni ritrova la vittoria in campionato piegando per 2-1 i vicentini del B.P.93. Successo prezioso come oro colato per i padroni di casa, che dopo un primo tempo chiuso a reti inviolate sbloccano il risultato in avvio di ripresa: missile a botta sicura di Davide Zordan, respinta corta della difesa ospite e tap-in rabbioso di Mattia Turetta (nella foto). Il B.P.93 non ci sta e pochi minuti dopo agguanta subito il pareggio con una spettacolare azione tutta di prima che non lascia scampo alla retroguardia locale.
A far saltare il banco ci pensa Stefano Venturato, che dai trentacinque metri si inventa uno straordinario calcio di punizione che toglie le ragnatele dall’incrocio dei pali: il capolavoro balistico del centrocampista è un mix perfetto di potenza e precisione che strappa applausi a tutto il pubblico presente.
Nei minuti finali i vicentini provano a raddrizzare nuovamente l’incontro, ma la Campodorese chiude ogni varco e mette in ghiaccio tre punti pesantissimi, sia per la classifica che per il morale. (Da Facebook Campodorese)

Mattia Turetta della Campodorese (in copertina l’immagine di Venturato)

Cervarese  – Union Csm 2-2   altra rimonta finisce 2-2 a Cervarese, doppietta Davide Santacroce. Formazione Union CSM: Bezzegato,Barco (10 st Battilana),Mezzalira,Zandegù ,Zarantonello(25 st Nicole),Zaramella,Babia,Fraccaro(22st Bison),Santacroce,Ghion,Comici(32 st Reffo) Adisposizione: De Lazzari,Bellotto. All. Sig. Luca Masiero (Da Facebook Union CSM)

Fides – Telemar  2-2   Una lotta che non fa feriti, 1 punto a testa a San Pietro in Gu.
A San Pietro in Gu si presenta un Telemar ancora imbattuto e in vetta alla classifica insieme al San Lazzaro, con la Plateolese che rincorre un solo gradino sotto, ma che deve fare a meno di due giocatori importanti come Marangoni e Spadiliero.
La Fides è reduce da una sconfitta con SPF ma nella preparazione al match durante la settimana non è stata certo sottovalutata.
L’importanza della partita è palpabile e infatti si vede sia in campo sia sugli spalti una partita tesa e calda.
La Fides parte meglio e ha in mano il pallino del gioco ma il Telemar è attento e pronto a ripartire, i padroni di casa creano un paio di occasioni nei primi 20 minuti ma Bortoli risponde presente respingendo, per noi un paio di contropiedi con i soliti Santini e Junior anch’essi respinti bene dal portiere di casa.
Alla mezz’ora però arriva il gol dei padroni di casa che si è erano fatti anche padroni del campo, scambio rapido sulla trequarti e gran tiro al volo di Pellizer, che lascia immobile Bortoli e insacca a fil di palo, 1-0.
Ci si aspetta una reazione dal Telemar ma non arriva, non rischiamo più di tanto ma non riusciamo a tenere il pallone per impostare un gioco che possa far paura agli avversari.
Nel secondo tempo le squadre rientrano con gli stessi 11 e dopo neanche 10 minuti arriva il raddoppio della Fides, rimessa laterale lunghissima, palla che cade in area e dopo un rimpallo arriva al solo Pellizer che da dentro l’area piccola non sbaglia e insacca l’incolpevole Bortoli.

Pellizzer della Fides

Qui arriva la scossa per il Telemar che inizia a giocare, le azioni offensive sono sempre più intense, la squadra riesce a rimanere alta e ciò favorisce gli attaccanti.
Da una progressione di Junior ci guadagnano un calcio di rigore, dal dischetto va Santini, e mette il nono sigillo in campionato, sono sei su sei le giornate in cui è andato a segno il bomber.

Marangoni e Santini

Prendiamo sempre più coraggio, la Fides ci prova con un paio di occasione e su una punizione crossata in area il rischio autorete fa correre un brivido a tutta la panchina del Telemar.
A 10 dalla fine si alza dalla panchina Carraro e dopo solo 5 minuti su una punizione dalla trequarti insacca lasciando onestamente increduli tifosi e compagni oltre a se stesso, il parziale dice 2-2, la rimonta è completata.
Gli ultimi 5 più recupero sono emozionanti, il Telemar attacca provando ad andare sul fondo e con un paio di cross rasoterra si rende pericoloso, ma la Fides non si tira di certo indietro e con una punizione è un calcio d’angolo richiama alla massima attenzione la nostra difesa.
Proprio da un corner l’occasione che può cambiare la partita, la palla esce dall’area e Junior riparte in contropiede in 1vs1, nel duello personale però viene letteralmente steso quando è lanciato a rete, l’arbitro non può che estrarre un cartellino rosso per il difensore della Fides che quindi termina la partita in 10 uomini.  Dopo 6 minuti di recupero il fischio finale.
2-2, un punto a ciascuno per una partita che valeva molto per entrambe le squadre ma che ha decretato il risultato più giusto per ciò che si è visto in campo.
Abbiamo dimostrato una mentalità da grande squadra nel volerla riprendere in mano e addirittura provare a vincerla ma commettiamo ancora errori su cui dobbiamo lavorare, cogliamo il buono, la strada dietro di noi la stiamo battendo bene ma per asfaltarla bisogna lavorare sodo e con l’atteggiamento giusto di una squadra che sa quello che vuole fare.
Settimana prossima alla Telemar Arena una partita Fondamentale, si gioca contro l’Altair, è un derby, e si sa, i derby non conta giocarli, conta solo un’altra cosa! (Da Facebook /Telemar)

Classifica cannonieri

9 reti: Santini (Telemar),
6 reti: Tugnoli (Maddalene),
5 reti: Sambugaro (Virtus Plateolese),
4 reti: Pellizzari (Fides), Dall’Amico (Isola Castelnovo),Rosario (San Lazzaro)  Zacchia (Spf), Marangoni (Telemar)
3 reti: Zordan (Campodorese), Pellizzer (Fides), Magrin (Maddalene), Pignattari (Quinto), Pizzato (San Lazzaro),   Santacroce (Union CSM)
2 reti: Gasparini, Urbani (Altair), Marchioro (Bassan Team Motta),  Chemello,  Rigoni (Bp 93), Quaggiato, Turetta M (Campodorese),Barbieri,  Pepato (Cervarese) ,   De Franceschi, Ometto (Grumolo), Castagnaro, Da Roit, Giordani (Isola),  Piotto (Lampo), Formenton, Pozza (San Lazzaro),   Guerra, Rozzanigo, (Spf), Ghion (Union CSM), Savio  (Virtus Plateolese).
1 rete: Ambrosini, Boadu, Gresele, Noris Chiorda, Tommasini, Vattenak Brian, (Bassan Team Motta), El Asri, Nico, Rizzi (Bp 93), Dalla Benetta, Venturato (Campodorese),  Coppo, Donà  Guerra, Van Wieren (Cervarese),  Melis,  Valente (Fides), Pilan (Grumolo), Belloro, Benetti  (Isola),  Pigatto (Lampo), Bedin,  Guido (Maddalene), Alberti, Basso,  Cecchinato, Zebele (Quinto),  Corà, Dal Bosco,  Feltre, Formenton, Pozza,  Vivian (San Lazzaro) Biffanti, Franzina, (Spf), Carraro, Omorogbe (Telemar),  Babia, Battilana, Bellotto, Comici, Pallaro, Zandegù  (Union CSM), Braceschi, Faggian, Shala  (Virtus Plateolese).

I nomi nerettati sono dei marcatori (con almeno due segnature) che hanno realizzato una rete nell’ultima giornata.

Sull'Autore

Federico Formisano