Seconda Categoria

Nel derby salvezza prevale il Fara sul Lakota

Scritto da Federico Formisano

Fara – Lakota 1-0 Amoako

Fara:  Jammeh, Roman (Anicelli dal 60’), Namane, Bettanin, Marsetti, Gori; Boateng, Poncato (Mazzola dal 66), Broccardo, Busato, Amoako; a disposizione Bianchi, Zammour, Cazzola, Irie, Conzato, Zammour Allenatore Baù Roberto

Lakota: Dalle Carbonare, Cappozzo, Mabilia, Motterle, Poga, Cebba, Carollo, Mouthadi, Fiorio, Dal Santo L . Scrocco; a disposizione Bettanin, Ronzan, Michelon, Poletto, Zolin ,Zarantonello, Pasquale, Dal Bianco, Galgano. Allenatore: Garzotto.

Tra Fara e Lakota ci si gioca una fetta di salvezza in un derby  molto sentito: la squadra di casa, prima della partita è ultima in classifica con 13 punti, il Lakota appena più su a quota 17.

Al  ” Valmarana di Fara ”  sono arrivati un centinaio di tifosi provenienti da San Giorgio di Perlena e da Fara per sostenere le due squadre. Al Lakota mancano Basili e Vicentini.  Gara decisa al 4 minuto da Amoako su assist di Marsetti.  La gara è stata ben giocata nel  primo tempo con qualche bel sprazzo in entrambi i fronti.   Nella seconda frazione, si gioca con molto agonismo e tanta grinta da entrambe le parti.  Alla fine il Fara porta a casa una vittoria importantissima che la rilancia nella rincorsa per la salvezza: la squadra di mister Baù ha infatti staccato l’Azzurra Maglio che ha pareggiato, ha superato il Novoledo che ha perso in casa con la capolista Rozzampia e ha raggiunto il Giavenale battuto dal Valli. Inoltre i rossoverdi hanno accorciato nei confronti degli avversari odierni che attualmente vantano un solo punto vantaggio. Nel Fara di capitan Busato buone le prove di  Luca Bettanin ma anche dei subentrati del secondo tempo Andrea Mazzola e Samuele Anicelli (ex della gara). Nel Lakota da elogiare la prova di Cebba , Fiorio,e Mouhtadi .

Da dire, infine, che l arbitro, la signora Francesca Campagnolo di Bassano ha diretto l’ incontro con molta  personalità

Sull'Autore

Federico Formisano