Seconda Categoria

La seconda Categoria C, il punto di Bottoni, i top, i marcatori

Scritto da Federico Formisano

Il punto di Moreno Bottoni

Nelle gare di recupero il Lonigo del presidente Girardi ottiene meritamente la corona di campione d’inverno. Con la vittoria di domenica a Soave i leoniceni restano ben saldi in testa al girone con 34 punti e con una sola sconfitta in 15 gare disputate. Incollati al Lonigo ad un solo punto, c’è  il Brendola di mister Corato che vince ad Altavilla per tre a zero. I Brendolani con l’organico che si ritrovano possono contrastare i leoniceni fino all’ultima giornata, ma  dovranno acquisire maggiore costanza  se vorranno vincere il campionato e non si devono permettere sconfitte come quelle con il  Montecchio San Pietro.

Nel match clou della giornata tra Locara e  Montecchio San Pietro è arrivato un pareggio.  Proprio i castellani che domenica scorsa hanno battuto il Brendola hanno saputo giocare al meglio contro le big della classifica ma hanno perso per strada qualche punto nei match che avrebbero dovuto essere alla loro portata.  Lo stesso ragionamento vale anche per il Locara che comunque deve ancora recuperare con il San Vitale.

La Provese sale al quinto posto in classifica grazie alla vittoria sul Brogliano. Mister Cavedon, a fine gara, è ancora infuriato:  oltre a scendere in campo senza molti titolari  si è visto assegnare un rigore contro che ha lasciato tutti sbalorditi e increduli e parla apertamente di un furto a partita ormai finita La Provese grazie a questo aggancia le Alte a 26 punti. Proprio le Alte che ha giocato giovedì nel proprio campo viene sconfitto dall’Altavalle dell’ex Sfistha. I ragazzi di Gianesello dopo un brutto periodo fanno tre punti importanti mentre i giallorossi con questa caduta non dimostrano attualmente di poter lottare per il primo posto. In casa giallorossa, nel mercato di dicembre,  ci sono state quattro uscite : Fiorenza, Gambino,  Dal Santo e Sfistha, mentre al momento non sono ancora arrivati rinforzi che forse si rendevano necessari per il salto di qualità. Bene anche oggi il Castelgomberto che sbanca un sempre più in crisi Sossano. Gli uomini di Corato con la vittoria di oggi sono attualmente in corsa play off. Il derby Sambonifacese – Real Monteforte finisce con un pareggio e non da nessun frutto per i montefortiani che restano penultimi a 9 punti. Anche l’altro match della salvezza tra Grancona e San Vitale termina pari ma per la classifica serve a poco.

Il 5 gennaio comincia il Girone di ritorno e saranno 15 gare di altissima tensione sia davanti che dietro . Ci saranno già due scontri di altissima importanza come Locara – Alte e Brendola – Castelgomberto e comunque non sono da escludere risultati a sorpresa. Il girone d’andata a mio avviso è stato entusiasmante ma sinceramente mi aspettavo tanto di più da Brendola che ha un organico che non ha niente a che vedere con questa categoria. Mi aspettavo tanto da Alte che, invece, chiude a 8 punti dalla vetta, perché come  ha un ottimo organico . Nel girone di ritorno la squadra del presidente Chiari ha le potenzialità per cambiare il passo.  Mi ha sorpreso tanto il Lonigo che con un gruppo di giovani chiude l’andata in vetta con una sola sconfitta. Questo è merito di un lavoro ricco di sacrifici e applicazione. Nel secondo giro di ruota possono ancora fare bene Alta Valle del Chiampo, Brogliano e Castelgomberto;  occhio alla Provese e al Locara che è partito male ma con un gran spirito di gruppo sta andando lontano a braccetto con il Montecchio San Pietro che dovrà trovare più continuità. Sarà interessante anche la bagarre dietro tra Sossano, Real Monteforte,  San Vitale e Grancona. Tra le quattro vedo attualmente più favorita il Sossano. Colgo l’occasione per augurare serene e gioiose feste a tutti

I top della settimana :

Loris Fedrigo (Lonigo): Riesce nell’impresa di trascinare una squadra giovane al primo posto della classifica con 10 vittorie, 4 pareggi ed una sola sconfitta. Inoltre la sua squadra ha la miglior difesa del campionato.

Marco Pavan (Brendola): realizza una doppietta e arriva in doppia cifra.

Luca Nori (Alta Valle del Chiampo)   è uno dei nuovi arrivati sul mercato di dicembre e a lui va questo riconoscimento per essere andato subito in gol con la nuova squadra.

Le cronache:

Locara  – Montecchio San Pietro  1-1   I legni e l’ arbitro negano i 3 punti al Locara. Termina 1 a 1 infatti il recupero dell’ 11′ giornata col S. Pietro.
Partono forte i ragazzi di mister Danieli: nei primi dieci minuti @matteo_castegnaro colpisce due traverse, prima con un destro dal limite che sbatte nella parte interna e rimbalza sulla linea, poi con un cross che scheggia la parte alta. Dal 20′ al 40′ il pallino del gioco passa agli ospiti che si presentano spesso dalle parti della retroguardia biancazzurra ma senza impensierire troppo @patrickcracco.
Al 40′ il gol dell’ 1a0: @mattiastenco apre per Matteo Castegnaro che scarica per l’ accorrente @leonardo_crestani7 che lascia partire un destro secco che si insacca nel primo palo.
Nella ripresa i padroni sembrano partire meglio ma al 50′ pagano l’ unica sbavatura difensiva: Leonardo Crestani rinvia sui piedi di un avversario e sul susseguente cross @checco_marquez liscia l intervento, palla che arriva a Trevisan che da pochi passi trova il pari.
Locara in dieci dal 60′ per l’ espulsione di @robertventuraalejandro, ma che riesce a riorganizzarsi e a creare le occasioni più pericolose.
Due contropiedi di @kevincrestani che prima cerca l assist a Stenco ma un difensore intercetta, poi con un tiro-cross non trova né la porta né un compagno. Terza traversa dei padroni di casa con una punizione dal limite di Francesco Marchese.
All’ 85′ il fattaccio. @kablan.louis.10 sfrutta un disimpegno errato della difesa avversaria, entra in area e dribbla il portiere che si aggrappa all attaccante impedendogli di calciare nella porta sguarnita. L arbitro concede inspiegabilmente il vantaggio (il regolamento parla chiaro, non esiste la regola in area) anche se Kablan è costretto a defilarsi e l azione svanisce.
C’è ancora tempo per l ultima occasione ma il portiere nega la gioia del gol vittoria a Matteo Castegnaro con un strepitoso intervento.
Sabato 28 il recupero della 15′ giornata sul campo del S. VitaleAltra partita, altra capolista, altra vittoria per il San Pietro.
Domenica scorsa al Giuriato ci ha lasciato le penne e il trono il Lonigo, questa volta a raccogliere i cocci è stato il Brendola capitolato 2-3 in casa. Il segnale è chiaro: per le primissime posizioni ci sono anche i ragazzi di Rutzittu.
La squadra neroverde parte subito concentrata, consapevole della caratura dei rivali che sono bravi nel fraseggio e con ottime individualità.
Gli ospiti vanno sull’1-0 al quinto minuto. Chiarello infila la difesa avversaria in velocità, palla a Maccà che conclude e sulla respinta del portiere Pegoraro sigla il tap-in decisivo.
Il San Pietro legittima il vantaggio con diverse ghiotte occasioni capitate a Maccà, Pegoraro e Trevisan. Il Brendola si fa vedere solo con qualche mischia in area a caccia di una deviazione vincente o qualche improbabile rigore.
Al tramonto del primo tempo Pegoraro si mette in proprio e va a firmare lo 0-2 con un diagonale velenoso.
Nei primi minuti della ripresa un San Pietro in sonnolenza viene subito svegliato dal gol del Brendola, che accorcia le distanze e riapre il match.
Nonostante il gol, la formazione di Rutzittu fa spallucce, si riordina e piazza l’1-3. Ancora un’azione sull’asse Chiarello-Maccà impegnano il portiere locale, che respinge ma il primo ad arrivarci e Trevisan.
Il Brendola non ci sta, si innervosisce e si riversa in avanti. Ci mette anche l’esperienza, influenzando l’arbitro nelle decisioni. Infatti a metà ripresa, forse esausto per le continue proteste dei locali, il direttore di gara assegna un rigore inspiegabile fischiato probabilmente per il quieto vivere. Dal dischetto il Brendola non sbaglia e fa 2-3.
Nella mezz’oretta successiva si rintana nella fortezza per respingere gli attacchi brendolani, che sono poco corali e più affidati ai singoli. Il risultato sono qualche mischia da cardiopalma, una parata importante di Meggiolaro e soprattutto il punteggio che non cambia fino al triplice fischio.
Con questa vittoria i neroverdi si accasano al terzo posto e tengono nel mirino la vetta, con il Lonigo distante 4 punti. (Da Facebook Locara)

Buon punto raccolto dal San Pietro nell’ultima gara del 2019.
I neroverdi si presentano al cospetto del Locara con diverse assenze, compresa quella di mister Rutzittu.
I padroni di casa, invece, cercano il bottino pieno e il sorpasso in classifica. Infatti dopo pochi minuti i locali fanno tremare la traversa.
Passato il brivido iniziale, il San Pietro trova fluidità nella manovra e si fa propositivo. In un paio di occasioni gli ospiti hanno la possibilità di andare in vantaggio e recriminano per due penalty non concessi.
Sul finire di tempo il Locara passa: un’azione veloce porta alla conclusione dal limite dell’attaccante locale che si insacca per l’1-0.
Nella ripresa nemmeno il tempo di uscire dagli spogliatoi e Trevisan è glaciale a trovare subito il gol del pari.
Il match si fa nervoso e fioccano i rossi. Il primo a fare la doccia anticipata è un centrocampista del Locara, poco dopo va a fargli compagnia il “baby” Frigo.
I locali sembrano più pimpanti e il San Pietro ha il suo bel daffare a non incappare in brutte sorprese, senza così riuscire a rendersi pericoloso davanti.
Il pareggio consente quindi alla banda di Rutzittu di chiudere l’anno sul terzo gradino del podio. (dal sito del  San Pietro)

Sossano- Castelgomberto 0-1   Chilese show, terza vittoria di fila
Un Lux fantastico sia in fase offensiva che difensiva, grazie ad un Chilese spaziale capace di ribattere ogni tiro avversario, vince ancora e batte 1-0 il Sossano Villaga Orgiano. Un finale d’anno migliore non si poteva chiedere e stasera si fa festa alla cena di Natale!
Gara molto bloccata, ma al 35′ De Franceschi serve un pallone d’oro a Cenzato che non si fa pregare e la sbatte dentro. Nel secondo tempo i nostri controllano bene e anche se commettono qualche sbavatura ci pensa l’Uomo Ragno Chilese a bloccare le sortite offensive. (Da Facebook Castelgomberto)

Classifica cannonieri:

11 reti: Traorè (Castelgomberto),
10 reti: Pavan (Brendola), Masetto (Lonigo),
9 reti:  Trevisan (Montecchio San Pietro), Dal Bosco (Provese), Maran (Sossano);
8 reti: Schenato V ., Vujic(Alte), 
7 reti:  Veronese M. (Borgo Soave), Met Hasani (San Vitale) ;
6 reti: Taurino  (Altavilla),  Gonta, Veronese  A.(Lonigo), Pegoraro (Montecchio San Pietro), Guiotto (Real Brogliano);
5 reti: Savkovic, (Alta Valle del Chiampo), Camerra  M. (Brendola), Pozza (Locara), Zarantoniello (Real Brogliano);
4 reti:  Langella (Borgo Soave) Cervellin, Crivellaro,    (Brendola) , Basso,   Sraidi, (Provese), Povoleri (San Vitale),
3 reti: Neri, Pizzin  (Altavilla), Fiorenza (Alte), Mancin (Brendola), Cenzato (Castelgomberto), Nanfioli (Grancona), Castegnaro M., Frigo, Marchese Antonio,  Ventura (Locara), Cengia (Sambonifacese) Nee Wang (Sossano);
2 reti:  Singh (Alta Valle del Chiampo), Piludu (Altavilla), Saccozza, Sartori, Scala (Alte),  Avesani (Borgo Soave), De Filippi (Brendola), De Franceschi, (Castelgomberto) Berko, Peruffo (Grancona), Castegnaro A. (Locara) Danuso (Lonigo), Maccà (Montecchio San Pietro), Tregnaghi (Provese), De Franceschi, Ovidiu Turrin (Real Brogliano), Nogara, Tracco (Real Monteforte), El Hattas, Kumara, Vakon (Sambonifacese) Pellizzari (San Vitale);
1 rete:  Diba, Fanton, Lalic, Melis, Nori, Stecco, Vicentin (Alta Valle del Chiampo), Boschetto, Melison, Mosele,  Sinico, Tezze, Ziggiotto (Altavilla), Dal Santo, Gambino,  Lovato, Marzotto,  Sartori, (Alte), Anselmi, Meneghini, Migliorini, Zarantonello (Borgo Soave), Bileac, Ivanovic, Parlato, Tessari (Brendola),  Bortolotti,  Caicchiolo, Giuriato (Castelgomberto), Bigarella, Leorato,   Piccotin  (Grancona),   Crestani K., Marchese Francesco (Locara), Bari, Lunardi (Lonigo), Agosti, Frigo, Peruffo,  Urbani, Zamperetti (Montecchio San Pietro),  Amin, Ferrari, Mancassola, Palazzin,  Passarella, (Provese),  Balestro, Bevilacqua, Cracco, Disconzi, Tonin  (Real Brogliano), Burato, Cavallon,Salute, Vignato (Real Monteforte), Cunico, Hoxha, Passariello(Sambonifacese), Agosti, Chiarello, Corbetti, Pellizzari,  Povoleri, Tasson (San Vitale),  Battistella, Gianesini, Murrizi, Talma(Sossano);

Sull'Autore

Federico Formisano