Calciomercato EVIDENZA

Che cosa fanno i big del nostro calcio (6) !!

Scritto da Federico Formisano

Nella nostra inchiesta sulla destinazione dei giocatori top abbiamo sentito finora Asiamah, Azzolini, Baggio A., Baggio N., Bajramaj, Battaglia, Benvegnù, Borotto, Borriero, Cailotto F., Calgaro, Camerra, Canacci, Canesso, Carlassara,  Carmucci F., Casarotto, Colombara,  Contro, De Filippi, De Toni, Di Gennaro, Dorio,  Erba F., Farinello, Foletto, Frachesen,  Garbuio, Gisaldi, Guccione, Kindo, Lucchini, Maculan,  Marchetti, Masiero, Melis,  Mezzina, Munarini, Nardon, Pasquale,  Pegoraro, Peotta, Petronjevic,  Pianezzola, Pilan, Piovan, Renaldini, Rinfieri,  Sandonà, Shkemby, Simoni, Spanevello, Spessato, Toniolo A., Vallarsa, Zordan

Augustine Asiamah (Cornedo): E’ soddisfatto Asiamah della decisione di rimanere a Cornedo. La decisione d’altra parte è stata comunicata con soddisfazione anche dalla società.

Alberto Baggio (Le Torri):  “Ancora non so cosa dirti. Devo ancora parlare con la dirigenza del Le Torri”

Baggio Alberto

Matteo Camerra (Brendola): Premetto che siamo tutti in attesa di sapere se saremo in prima o in seconda categoria:  sembra che dovremo andare su diretti o comunque essere ripescati…. In ogni caso, io  resto al 200%

Ruben De Filippi (Brendola): mi sono trovato molto bene a Brendola, dove ho trovato un grande gruppo molto unito. Questo era uno dei motivi per cui stavamo raccogliendo ottimi risultati, peccato che ci è stata negata dalla pandemia la possibilità di lottare e (magari) festeggiare la vittoria del campionato sul campo. Ora siamo in attesa di sapere il nostro destino, ma posso dire che ripartirò sicuramente qui, viste le mie esigenze familiari e la comprensione della società. Speriamo di poter giocare la prima categoria, sarebbe una prima volta per la società e una bella sfida per tutti noi giocatori!

De Filippi con il dirigente Verlato 

Marco Frachesen (San Giorgio in Bosco):  Rimane alla finestra il centrocampista ex Cartigliano:  “Ho qualche richiesta, vedremo”

Giovanni Guccione (Montecchio): Ancora non so niente, devo sentire la società e vedere cosa hanno intenzione di fare, se ci sono i presupposti, resterei molto volentieri però ancora non so nulla di preciso perché devo avere ancora l’incontro con la società! Da quello che si dice si, potrebbe essere promozione In D.  Finché non c’è qualcosa di concreto non dico nulla, però una società come Montecchio se la merita la serie D

Andrea Nardon (Le Torri): Ho fatto un paio di chiacchierate con direttori sportivi ma non siamo andati oltre. Credo comunque sia ancora presto, poiché vedo che molte società si stanno ancora ri-organizzando dopo quello che è successo e il calciomercato debba ancora decollare. Premesso questo mi sono trovato molto bene al Le Torri e a metà settimana prossima avrò un incontro con la società per capire le loro intenzioni e i programmi per il futuro. Nel frattempo forse ci saranno ulteriori sviluppi sia per quanto riguarda la categoria da affrontare sia sul nuovo allenatore che darà di conseguenza le sue indicazioni sulla costruzione della rosa

Nardon

Federico Pasquale (Lugo): “Non so cosà farò; sentirò la società nei prossimi giorni”

Alberto Toniolo (Tezze sul Brenta) torna al Galliera come direttore sportivo e giocatore. “Conosco bene il presidente e mi ha chiesto di dargli una mano a fare la squadra e di aiutarlo con i giovani “

Enrico Zordan (Summania): rimane al Summania.  Il centrocampista classe 1990 sarà un po’ la chioccia di un gruppo molto giovane. “L’idea – spiega- è quella di fare una squadra giovane con alcuni innesti di esperienza.

Sull'Autore

Federico Formisano